Officina Genitori :: Leggi il Topic - italiano in 4 elementare

   Login  
   Policy | Copyright | Privacy
Contatti   Mappa del sito   Sostienici
   Profilo    NOVITÀ   
Registrati  
CLICCA QUA PER AGGIORNARE LA PAGINA
Indice > Il mondo della scuola
italiano in 4 elementare
Nuovo Topic    Rispondi
    Precedente | Successivo  
Vai a pagina 1, 2, 3   >>
   
inviato: 08/02/07 11:53   Rispondi
chiaram
Registrato: 11/08/05
Profilo Rispondi citando
Vorrei sapere cosa fanno i vostri figli di italiano, in quarta elementare.
In particolare vorrei sapere se sono abituati a scrivere di testa loro: un titolo, un foglio bianco, e basta.
Che sia un riassunto, o un tema libero, o un tema ben definito, ma che debba uscire SOLO dalla loro testa, senza schemini pre-confezionati, risposte multiple, linee guida nello stilare il testo.

In classe di mia figlia (4 elementare, appunto), questo non avviene praticamente mai. Siccome ricordo che quando andavo alle elementari i cosidetti pensierini, nella forma di cui parlavo sopra, cioe' titolo e foglio bianco, erano comunissimi, mi chiedo se e' cambiata la scuola, oppure se e' la classe di mia figlia a essere diversa.

Qualche giorno fa aveva per compito un testo da leggere, e da "comprendere". Il testo era una storiella di 20 righe, che aveva come protagonista un bambino di nome Tonino che stava su una barca. C'era anche il disegnetto.
Ebbene, alla fine doveva rispondere ad alcune domande, per vedere se aveva capito il testo, e le domande erano: Chi e' Tonino ? Un bambino, un animale, un adulto. Dove Stava ? Su una barca, su un treno, a casa. E cosi' via. 4 domande 4 in tutto., e tutte su questo tenore.
A me sembra che, o chi scrive questi libri ritiene che in 4 elementare i bambini siano tutti scemi, se questo e' il tipo di comprensione che richiedono dalla lettura di un testo, oppure se non sono scemi ce li vogliono far diventare.

Il risultato e' che hanno difficolta' enormi a strutturare un pensiero in modo appena appena piu' articolato delle frasette semplici semplici.

E' cosi' anche con i vostri figli ? Sono curioso di sapere. Stefano
 
Ultima modifica di chiaram il 08/02/2007 11:59, modificato 1 volta in totale     
   
inviato: 08/02/07 11:58   Rispondi
Fede (fp)
Registrato: 03/02/05
Profilo Rispondi citando
No, da mio figlio non è così. Scrivono molto.
Per esempio inventano finali di storie che trovano sul libro di lettura, scrivono storie inventate da loro e tengono un diario da scrivere liberamente.
E anche nelle altre materie scrivono molto, dalle risposte a domande alla verbalizzazione di schemi sull'argomento trattato.
 
     
   
inviato: 08/02/07 12:01   Rispondi
mamma_lory
Registrato: 09/02/05
Profilo Rispondi citando
La mia fa la 5 elementare ma l'impostazione e` come quella descritta da Chiaram. La maestra ci ha spiegato che fa parte del suo metodo di insegnamento il far prevalere la comprensione del testo. Io pero` ho avuto ed ho delle perplessita`. In 5 hanno iniziato a scrivere di piu` (temi) ma l'impostazione rimane la stessa.
 
     
   
inviato: 08/02/07 12:04   Rispondi
pigrotta
Registrato: 12/01/05
Profilo Rispondi citando
i miei fanno tutte e due le cose. esercizi guidati e scrittura libera. devo dire però che la piccola, in 2a, scrive più del fratello in 5a, che solo ogni tanto ha delle pagine tipo "diario" da scrivere.
insomma, dipende dalle maestre. in 2a scrivono testi liberi con titoli tipo "racconto che cosa ho fatto domenica" o "una festa divertente", cose così...
 
     
   
inviato: 08/02/07 12:05   Rispondi
befi
Registrato: 18/04/05
Profilo Rispondi citando
Irene in 3a lavora molto con l'italiano: pensieri liberi, storie inventate, riassunti, poesie, ... Fanno anche esercizio sullo stile di scrittura: lettera ad un amico, comunicato scolastico, "caro diario", ecc

Fanno anche "comprensione del testo", ma non hanno risposte multiple

Per i temi, anche a loro è stata insegnata la struttura di sviluppo, la ritengo una cosa fondamentale per organizzare il pensiero scritto
 
     
   
inviato: 08/02/07 12:13   Rispondi
scricciolo
Registrato: 05/04/06
Profilo Rispondi citando
l'ultimo lavoro, di ieri, prevede l'invenzione di una storia a aprtire da una sequenza di immagine

comunque mi sembra che sullo scritto lavorino abbastanza bene
anche se qualche appunto da fare ce l'avrei comunque Rolling Eyes

in compenso sul fronte lettura
lasciamo perdere... Confused

ma sono una rompiscatole e si sa
comunque evito di metter becco sulle modalità di lavoro
 
     
   
inviato: 08/02/07 12:16   Rispondi
Smillina
Registrato: 15/02/05
Profilo Rispondi citando
Devo ammettere che so poco di quello che fa di italiano mia figlia Embarassed Perche' e' una materia in cui riesce molto bene e nn ha bisogno di aiuto Laughing

Pero' per esempio l'altro giorno avevano una lettura fantastica sugli uomini di carta. Poi dovevano scrivere loro un testo fantasioso sugli uomini di ... lei ha scelto vetro Laughing

Gli esercizi di comprensione nn hanno le risposte multiple. Poi hanno un libro di narrativa sulla storia di una bambina indiana (nn ricordo il nome) che rimane vedova. Lo leggono a scuola e poi a casa fanno il riassunto. Nella sua classe studiano italiano molto bene Laughing
 
     
   
inviato: 08/02/07 12:18   Rispondi
Lallabis
Registrato: 27/10/05
Profilo Rispondi citando
Credo dipenda molto dall'insegnante, il mio terzogenito ha iniziato a fare i pensierini dalla seconda elementare (ora è in terza); per gli altri due non commento perché non sono stata molto fortunata.
 
     
   
inviato: 08/02/07 12:21   Rispondi
sotto_il_cielo
Registrato: 13/02/06
Profilo Rispondi citando
In effetti, Chiaram, mi sembra una didattica un po' povera. Mio figlio, che fa la terza, fa cose molto più complesse. La comprensione del testo con le risposte multiple la fa, ma su testi piuttosto complicati e la risposta multipla spesso è a trabocchetto.
 
     
   
inviato: 08/02/07 12:23   Rispondi
elalma
Registrato: 20/12/04
Profilo Rispondi citando
Capisco le tue perplessità, chiaram.
Mia figlia in quarta elementare fa proprio "testi" con davanti il foglio bianco.

Ma la mia prima figlia ha fatto come la tua. Il suo maestro sosteneva che a quell'età avevano bisogno di imparare l'impostazione, l'ortografia, la sintassi, la morfologia della frase, ecc..... e che non avevano ancora gli strumenti per affrontare il foglio bianco.
Non so, è questione di metodi, forse.
Quale sia il più giusto, non lo so. Dovrebbero dirlo le insegnanti di italiano delle medie.
 
     
   
inviato: 08/02/07 12:27   Rispondi
catri
Registrato: 06/12/05
Profilo Rispondi citando
C'entra poco, ma quello che mi pare più carente - vedendo quello che fanno in classe di mia figlia in III elementare - è invece la parte orale. Sono abituati a scrivere temini, storie, fiabe, riassunti secondo schemi e articolazioni molto precise.
Le materie orali tipo storia e geografia, invece, sono verificate attraverso questionari scritti, mai attraverso interrogazioni. I bambini non sono proprio abituati all'esposizione orale, ad utilizzare termini appropriati, a sapere organizzare un discorso sensato.
Ma forse è solo il caso di mia figlia Rolling Eyes .
 
     
   
inviato: 08/02/07 12:29   Rispondi
chiaram
Registrato: 11/08/05
Profilo Rispondi citando
Anche l'insegnante di mia figlia dice che "e' il nuovo metodo"...
Io so solo che qualche giorno fa riguardavo alcuni miei quaderni delle elementari, e in TERZA elementare la maestra ci aveva dato questo tema: Immagina un dialogo fra astronauti. Tra l'altro lo trovo un titolo bellissimo, che offre infinite possibilita' di svolgimento. Io so che mia figlia, e i suoi compagni, non sarebbero capaci di riempire mezza paginetta, con un titolo del genere, neanche con la pistola puntata alla tempia.
Sara' il nuovo metodo, ma secondo me i risultati sono molto scarsi...

Stefano
 
     
   
inviato: 08/02/07 12:31   Rispondi
chiaram
Registrato: 11/08/05
Profilo Rispondi citando
Rispondo a Catri: anche in classe di mia figlia e' lo stesso. Le interrogazioni sono sempre risposte a domande dirette, e mai un discorso tipo "parlami di..."
Il risultato e' quello che dici tu: non riescono a organizzare un discorso coerente e sensato. Stefano
 
     
   
inviato: 08/02/07 12:32   Rispondi
bulsi
Registrato: 03/02/05
Profilo Rispondi citando
mio nipote di 9 anni,ha una maestra di italiano terribile, nel senso che secondo me li terrorizza.
Ogni venerdì devono fare un tema in classe. Ogni fine settimana un tema a casa, più letture di svariati libri con riassunto di ogni capitolo e spiegazione orale del testo.
Se un bimbo viene richiamato in classe a chiaccherare, gli propina non so quante pagine di scrittura a casa e se chiacchera uno solo, viene punita la classe Shocked
Di fronte ad una maestra così, ho imparato ad apprezzare tutte la altre, anche quelle che sono ancora ai pensierini in quarta.
 
     
   
inviato: 08/02/07 12:32   Rispondi
acqua
Registrato: 12/01/05
Profilo Rispondi citando
chiaram ha scritto:
...Qualche giorno fa aveva per compito un testo da leggere, e da "comprendere". Il testo era una storiella di 20 righe, che aveva come protagonista un bambino di nome Tonino che stava su una barca. C'era anche il disegnetto.
Ebbene, alla fine doveva rispondere ad alcune domande, per vedere se aveva capito il testo, e le domande erano: Chi e' Tonino ? Un bambino, un animale, un adulto. Dove Stava ? Su una barca, su un treno, a casa. E cosi' via. 4 domande 4 in tutto., e tutte su questo tenore...

In classe di Cecilia fanno molti esercizi di questo tipo, lei però è in terza.
Oltre a questo: stanno leggendo Pinocchio e per ogni capitolo devono rispondere a una serie di domande, hanno studiato la struttura dei vari testi (descrittivo, narrativo, normativo) e fatto qualche prova su tracce date (per es.: descrivi un amico). Immagino che continueranno anche l'anno prossimo.
Comunque la comprensione del testo a me sembra molto importante, magari certi insegnanti vanno troppo spediti e poi quando i bimbi devono studiare non capiscono un tubo. Io, per esempio, vorrei che le insegnanti di mia figlia rallentassero un pò e consolidassero ancora la comprensione Rolling Eyes
 
     
Vai a pagina 1, 2, 3   >>
Indice > Il mondo della scuola Nuovo Topic   Rispondi
Pagina 1 di 3

© officinagenitori.org