Adolescenti. Storie vere per capire

La casa Editrice La Meridiana ha inaugurato una nuova collana che si chiama Prove, Storie di adolescenza completamente affidata a psicologi e psicoterapeuti che, adottando lo stile narrativo, raccontano alcuni casi da loro seguiti, esplorando i temi più profondi di questa delicata fase di crescita. Il linguaggio affettivo degli adolescenti, la rabbia, il disagio, i sogni e le utopie, ma anche gli spazi per evadere dalla realtà, i nuovi modi per comunicare, le mode e le canzoni, i modelli e i nuovi miti…

Insomma frammenti biografici come traccia dei travagli emotivi che ogni ragazzo vive, ma anche come occasione per riflettere sull'intreccio, intimo e profondo, che scorre tra l'adolescente e i suoi adulti di riferimento. Una collana per offrire agli adulti (genitori, insegnanti, educatori) nuovi stimoli per esplorare, comprendere e accompagnare i passaggi evolutivi dei ragazzi. E favorire le capacità di dialogo con loro.

Giuseppe Maiolo, psicologo clinico e psicoterapeuta di orientamento junghiano di Bolzano, ha scritto Il cuore sospeso, le emozioni dell'amore una serie di racconti dedicati alle tematiche del sentimento dell'amore nelle sue mille sfaccettature. Il nodo in gola che paralizza quando il ragazzo dei sogni ti parla, la forza di ricominciare dopo il tradimento del ragazzo e dell'amica - magari insieme - l'opposizione ad una storia d'amore da parte di genitori trincerati dietro una spessa parete di stupide convenzioni, la scoperta dell'omosessualità ed il coraggio di dichiararlo prima a se stessi e poi al proprio padre a costo anche di perderne la stima. 
L'autore ha raccontato in un'intervista di aver scelto delle storie vere lasciando volutamente in sospeso il finale delle varie vicende. Il suo obiettivo è quello di far riflettere adulti, ma anche gli stessi adolescenti, più su come si deve arrivare alla fine e non sulla fine in sé. L'età adolescenziale, secondo l'autore, è un momento di rottura con i propri genitori. La nicchia impenetrabile di sicurezza e protezione scricchiola attaccata dalla voglia di vivere e di costruire una vita propria con le proprie esperienze ed i propri errori. Chi non accetta o fa fatica ad accettare questo cambiamento e la nuova situazione sono proprio i genitori, gli adulti. Hanno perso il controllo sul loro figlio che non ascolta più e trasgredisce e non ne può fare a meno. Per questa ragione l'autore spera che i primi lettori siano proprio i genitori: per riflettere e ricordare. 
Secondo l'autore, gli adulti devono rassegnarsi al fatto che per un certo periodo non ci si capisce e anzi, quando si sentono frasi tipo ‘io e i miei genitori non abbiamo nessuno scontro, siamo amici' beh, è lì che ci deve interrogare su una situazione che non è affatto fisiologica, ma innaturale.

Il secondo libro si chiama Fuggiaschi, Adolescenti fra i banchi di scuola ne sono autori Francesco Berto e Paola Scalari. Berto è stato per lunghi anni insegnante ed attualmente si occupa di consulenze educative per il Comune di Venezia. Paola Scalari è psicoterapeuta e psicoanalista e lavora a Venezia. Anche in questo caso tante storie vere, tante facce della stessa realtà con particolare riferimento al mondo della scuola. Sono storie per ascoltare il vissuto dell'adolescente che cresce tra i banchi di scuola. L'autonomia e la dipendenza, la ricerca della perfezione e il senso del fallimento, la sensualità lecita e quella trasgressiva, la promozione e la repressione ma anche la lotta generazionale, la contesa genitori e docenti, la rivalità fra i ruoli educativi. Il mondo scolastico rappresenta per i ragazzi uno dei luoghi privilegiati dover poter sviluppare le proprie potenzialità affettive ed intellettive. Tra i banchi di scuola gli adolescenti mettono alla prova non solo le loro capacità di ragionare e di connettere esperienze ma anche le loro attitudini a costruire amicizie, a creare legami, a vivere dentro un gruppo. 
Scalari e Berto ci offrono una sorprendente ed importante testimonianza di come pensare gli adolescenti, riconoscerli, dialogare con loro e in fondo ritrovare il mondo adolescente che è dentro ogni adulto aprendo in questo modo un dialogo propositivo con l'altro che è in noi e, solo a questo patto, con l'altro, che è l'adolescente con cui ci relazioniamo.

Il guerriero triste, tra crisi e crescita è il volume che ci presenta Franco Giori, psicoterapeuta e criminologo esperto in problematiche adolescenziali. L'autore trasforma sei casi clinici in altrettante storie ripercorrendo la strada che fu già di Freud, di proporre le sue storie cliniche come novelle. Tre sono dedicate alle contorsioni educative ed affettive di genitori in difficoltà; tre riguardano le peripezie di adolescenti in crisi. Nelle sue storie l'autore cerca di rappresentare alcuni aspetti della crescita, con i suoi intoppi e talora drammatiche crisi, analizzando alcuni temi e alcuni nodi problematici dell'adolescenza. Utili perché si parla della nostra quotidianità, di faccende di casa nostra, dei nostri ragazzi, dei loro papà un po' lontani, della mamme troppo vicine. Si parla dei ragazzi all'interno della loro mente: in questo esercizio l'autore è davvero competente. La sua capacità di identificarsi con il modo tipico dei ragazzi, di soffrire e di guardare il mondo è davvero insolita e costituisce il contributo più originale che uno psicologo possa offrire a genitori desiderosi capire e fare bene, costi quel che costi. 
Giori racconta con garbo e con affettuosa delicatezza; non fa né ‘spieghe' né prediche, ma comunica un grande senso di rispetto e sensibilità sociale. 


Il cuore sospeso di Giuseppe Maiolo – Edizioni La Meridiana
Fuggiaschi di Francesco Berto e Paola Scalari – Edizioni La Meridiana
Il guerriero triste di Franco Giori – Edizioni La Meridiana

www.lameridiana.it 

Pin It
Accedi per commentare

Il mondo è tuo

Un albo illustrato per grandi e piccini, che insegna ai più piccoli, e ricorda ai più grandi che, si è liberi di essere e fare quello che si vuole, nonostante la strada non sarà priva di difficoltà che ci faranno crescere.

Leggi tutto...

Cappuccetto rosso, verde, giallo, blu e bianco

Cappuccetto Rosso è la fiaba dei fratelli Grimm, le altre sono versioni alternative alla fiaba classica, ognuna delle quali monocolore, rispettivamente verde, gialla, blu e bianca.

Cappuccetto Verde, con l'amica ranocchia e il lupo cattivissimo nascosto tra le siepi; quello Giallo nella giungla d'asfalto della città sembra un po' i nostri bimbi; quello Blu vive sul mare e è alle prese con uno squalo; quello Bianco è tutta da ... disegnare.

Il tema conosciuto pur con le fantasiose varianti aiuta il bambino nella lettura: sanno cosa succede e questo è rassicurante ma sono incuriositi dalla diversa ambientazione colorata e divertente.

Consigliato a partire dai sei anni.

autore: Bruno Munari, Enrica Agostinelli

editore: Einaudi

 

Cane nero

Conoscete la leggenda del terribile Cane Nero? Pare basti un suo sguardo per scatenare gli eventi più funesti. 

Così, quando una mattina d'inverno si presenta fuori dalla casa dalla famiglia Hope, tutti scappano impauriti. Tranne la giovane Small, che saprà riportare la bestia alle giuste dimensioni.
Un libro che insegna ai bambini (e non solo) a guardare in faccia e ad affrontare le proprie paure e le proprie ansie, non importa l'età. Magari scoprendo che non sono poi così tremende come uno pensa.

Leggi tutto...