Praga facile

Appena rientrata da un fine settimana, segnalo qualche dritta per chi volesse accostarsi alla capitale ceca: 

-Volare a Praga 
In questo momento Skyeurope fa ottime offerte in partenza da Torino, Roma, Milano/Bergamo, Napoli e Rimini. 
http://www1.skyeurope.com/it/ 

-Cambio 
Benchè entrata nella CEE, ancora per quest'anno in Repubblica Ceca la valuta è la Corona; in aeroporto ci sono diversi sportelli di cambio e bancomat per prelevare direttamente corone.

-Dall'aeroporto in città 
Comprare nell'atrio dell'aeroporto un biglietto da 20 corone (circa 80 cent), uscire e prendere il Bus 119 che in una ventina di minuti arriva a Dejvicka, capolinea della metropolitana VERDE che porta in centro città (con lo stesso biglietto del bus). 

-Hotel 
Su expedia.it si trova di tutto, noi siamo stati all'HOTEL U BRANY, centralissimo in Nerudova, Mala Strana: la via principale di accesso al castello, a un centinaio di metri dal Ponte Carlo e dalla fermata dei mezzi pubblici. 
http://www.ubrany.cz/interier.php 
I prezzi indicati sul sito sono opinabili, probabilmente validi nei periodi di picco (ponti e vacanze estive): con Expedia a gennaio una suite per 4 persone (noi ci stavamo in 2) con due camere, salotto, bagno, colazione: 90 euro/giorno 

-Spostamenti 
Il centro e i siti turistici sono tutti visitabili a piedi. 

-Cibo 
In birreria una cena completa costa sui 10 euro a testa, al ristorante circa il doppio. 

-Indice di bambinabilità 
A mio parere buono. La città si gira a piedi (passeggino free per i più piccoli), è poco trafficata rispetto alle altri capitali europee, ed è ricca di attrazioni interessanti per i grandicelli: torri e castelli e guardie a cavallo. 

-Clima 
A gennaio c'è la neve, quella bella neve secca e pulita del nord europa. temperature sullo zero, ma tantissimi luoghi coperti e ben riscaldati in cui riprendersi.

Pin It
Accedi per commentare

Bianco come Dio

Nicolò è un ragazzo italiano che a vent’anni non ha ancora finito il liceo. Insoddisfatto dalla vita, in perenne conflitto con il padre, è alla ricerca della sua strada

 

Leggi tutto...

La vera storia del pirata Long John Silver

La biografia - raccontata in prima persona - di Long John Silver, il temibile pirata con una gamba sola dell'Isola del Tesoro, fatto sparire da Stevenson nel nulla che riappare ora vivo e ricco in Madagascar intento a scrivere le sue memorie.

E così ci si ritrova - adulti - a leggere una storia di pirati, con lo stesso gusto con cui lo facevamo da bambini, sognando ancora di porti affollati di vascelli, taverne fumose, tesori, arrembaggi, tempeste improvvise.

Ma non c'è solo questo, c'è anche la scoperta del mondo all'epoca della pirateria, i legami con il commercio ufficiale, le condizioni atroci dei marinai, i soprusi dei capitani, il codice egualitario dei pirati, le loro efferatezze e quelle contro cui si ribellavano.

 

Un grande affresco di un'epoca e di un mondo che ha sempre affascinato grandi e piccoli.

autore: Larsson Björn (traduzione K. De Marco)

editore: Iperborea

Padri e Figlie istruzioni per l'uso

"[…] il cuore non deve appartenere al papà. Il cuore di una ragazza deve essere libero. Libero di diritto.
Guai a quei padri "idoli "che rendono impossibile un altro amore. Guai a quei padri così assillanti da impedire di vivere una vita propria. Guai infine a quei padri assenti che costringeranno la figlia a una ricerca lunga tutta una vita."

Leggi tutto...