L’amico bat

Con l'arrivo dei primi caldi si risvegliano le fastidiosissime zanzare, che in questi ultimi anni sono diventate molto aggressive, tanto che ci tormentano, pungendo in particolar modo i bambini, anche durante il giorno.
La più accanita è la zanzara tigre, che sembra sia giunta in Europa negli ultimi anni dall'Asia probabilmente all'interno di copertoni usati dove le zanzare avevano deposto delle uova.

Le zanzare vengono assiduamente combattute sia a causa delle malattie che possono trasmettere sia per evitare le fastidiosissime punture.

Le regole efficaci da seguire per ridurne la proliferazione sono: evitare l'abbandono di contenitori ove possa raccogliersi l'acqua piovana, evitare l'accumulo d'acqua nei sottovasi, pulire i tombini di raccolta dell'acqua e trattare l'acqua stagnante con prodotti larvicidi specifici, collocare all'interno di fontane e vasche d'arredo i pesci rossi, perché le larve di zanzara sono il loro alimento preferito.

Le zanzare si possono combattere anche con i pipistrelli, che possono mangiare in una notte sola anche tremila zanzare 
Infatti in moltissimi comuni Italiani è stata avviata una sperimentazione per controllare il numero di adulti favorendo l'insediamento dei pipistrelli, attraverso le bat box, cassette di legno di poche decine di centimetri, appositamente studiate per offrire un riposo diurno ai pipistrelli, nel tentativo di agevolarne la ripopolazione.
Le bat box vengono appese sugli alberi in giardino, o sulle pareti delle case, per offrire un rifugio ai pipistrelli.

Pin It
Accedi per commentare

Bianco come Dio

Nicolò è un ragazzo italiano che a vent’anni non ha ancora finito il liceo. Insoddisfatto dalla vita, in perenne conflitto con il padre, è alla ricerca della sua strada

 

Leggi tutto...

Rinoceronte

Scimmia si è svegliata male stamattina e dà un calcio a Uccello che cade in una pozzanghera.

Uccello diventa furioso a sua volta e se la prende con Rospo che lì sta facendo il bagno.

Rospo si agita e schizza Coccodrillo; anche quest'ultimo si arrabbia e colpisce Tartaruga con la coda.

Tartaruga è già pronta a bisticciare anche lei quando vede Rinoceronte... molto grande, molto forte, ma oggi Rinoceronte è soprattutto molto contento.

Ed ecco, come per contagio, che Tartaruga si calma e così a catena si calmano anche gli altri animali e tutto finisce in una grande risata, dove nessuno ricorda più i motivi dei litigi.

La forza, la tranquillità e la gioia di Rinoceronte sono servite per ritrovare la pace e la felicità.

Può capitare di svegliarsi malcontento, di cattivo umore, contagiando così il prossimo; litigio chiama litigio. E' bello vedere come la gentilezza e la gioia siano altrettanto contagiose e capaci di ristabilire l'armonia. Evviva i "rinoceronti" della vita quotidiana!

Per bambini in età prescolare.

autore: Lucia Scuderi

editore: Bohem Press Italia

Tommaso e i cento lupi cattivi

E' notte. Una notte nera come la pece. Le raffiche di vento fischiano alle finestre, quasi volessero spalancarle.

Ed è proprio in notti come questa che - feroci e affamati - i lupi cattivi vanno a caccia di bambini... per mangiarseli!

Cento lupi famelici... no, forse erano cinquanta.
Cinquanta lupi assetati di sangue... beh, forse erano dieci.
Dieci lupi mannari... o era soltanto uno? Comunque, con una cacciatrice di lupi esperta come la mamma, si può dormire tranquilli!

Un libro molto bene illustrato, molto bella la scena della mamma che fa tanto rumore con la scopa contro... i bidoni della spazzatura per cacciare i lupi di cui Tommaso, e di conseguenza i suoi fratellini che poco prima dormivano tranquilli, hanno paura.

Molto adatto per i bambini che hanno timore ad addormentarsi!

Età prescolare.

autore: Valeri Gorbachev

editore: Nord-Sud