Giornata Mondiale per l'Ambiente 2008

La Giornata Mondiale per l'Ambiente che si celebra il 5 Giugno di ogni anno, è stata istituita nel 1972 dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite in occasione dell'apertura della Conferenza di Stoccolma su L'Ambiente Umano nel corso della quale prese forma il Programma Ambiente delle Nazioni Unite (U.N.E.P. United Nations Environment Programme). 

Questa giornata è uno dei principali strumenti attraverso cui le Nazioni Unite sensibilizzano l'opinione pubblica mondiale sulla questione ambientale e sollecitano l'azione politica: l'obiettivo della Giornata 2008 è dare "un volto umano" alle questioni ambientali, far sì che gli individui siano parte attiva dei processi di sviluppo equo e sostenibile, far comprendere che la società è fondamentale per cambiare le abitudini in materia ambientale, promuovere partnership per garantire a tutte le nazioni e popolazioni un futuro più sicuro e sano. 

Quest'anno sarà la Nuova Zelanda, uno dei primi Paesi ad impegnarsi per un futuro senza emissioni nocive per il clima, ad ospitare le principali manifestazioni della giornata il cui slogan sarà Kick the Habit! Towards a Low Carbon Economy (Cambiamo le nostre abitudini! Verso un'economia a bassa emissione di carbonio): si parlerà di efficienza energetica di edifici, apparecchiature elettriche e lampadine, per promuovere l'utilizzo di fonti di energia più pulite e rinnovabili. 

L'attenzione verrà posta anche sul ruolo delle foreste nel contrastare l'aumento di gas serra, visto che circa il 20% dei gas che contribuiscono al cambiamento climatico sono dovuti alla deforestazione globale. 
La Nuova Zelanda è stata scelta anche perché in questo paese la silvicoltura è un'industria importante ma la conservazione delle foreste è una priorità altrettanto sentita, così la Giornata Mondiale per l'Ambiente del 2008 sarà anche un'opportunità per mettere in evidenza come, attraverso un'eccellente gestione forestale e buone tecnologie, si possano raggiungere obiettivi climatici locali e internazionali di grande rilievo. 

Riconoscendo che il cambiamento climatico sta diventando il tema principale della nostra epoca, l'UNEP chiede ai paesi, alle imprese e alle comunità di focalizzare l'attenzione sulle emissioni dei gas serra e su come poterle ridurre. La Giornata Mondiale per l'Ambiente metterà in evidenza risorse ed iniziative che promuovono economie e stili di vita a basso carbonio, quali una migliore efficienza energetica, fonti alternative di energia, tutela delle foreste e consumo sostenibile. 


Anche in Italia ci saranno diverse manifestazioni per celebrare la giornata. Eccone alcune:

Dal 1 al 5 Giugno in provincia di Cosenza Savutambiente 2008 Fiera-Convegno della Valle del Savuto

Il 5 Giugno 
- a Milano Lifegate Radio Ecopark 
- a Torino tante iniziative al Museo A come Ambiente 
- in Puglia iniziative dell' ARPA Puglia 
- in Toscana iniziative dell' ARPAT 
- a Siena le iniziative dell' Associazione Ambiente Giovani 

Dal 5 all'11 Giugno a Milano Festival Internazionale dell'ambiente 

Il 7 Giugno a Milano Marcia per il clima manifestazione nazionale organizzata da Legambiente

Fino all'8 Giugno a Milano Festival della Biodiversità 

Per approfondire:
Sito dell'UNEP (in inglese)
Dodici passi, identificati dall'UNEP, per sbarazzarsi dalla dipendenza dal CO2 

Pin It
Accedi per commentare

L’ora di lezione. Per un’erotica dell’insegnamento

Non sono più rami storti da raddrizzare e nemmeno vasi da riempire i nostri ragazzi che frequentano le scuole, siano esse primarie, secondarie o università . L’insegnante deve recuperare il ruolo che è indicato nella stessa etimologia  della parola “insegnare”, lasciare un segno, un’impronta importante nell’allievo, svincolandosi dal contenuto del sapere, per trasmettere l’amore per il sapere. 

Leggi tutto...

Le favolette di Alice

"Anche se non va nel paese delle meraviglie, l'Alice di Rodari porta a termine straordinari, inaspettati e simpaticissimi percorsi: la sua piccolissima statura le consente infatti di esplorare oggetti e angoli nascosti della vita quotidiana.

In famiglia ormai conoscono la sua predilezione per le avventure imprevedibili e non si stupiscono più delle improvvise scomparse e delle altrettanto prodigiose riapparizioni.

Rodari nascondeva in ognuno dei suoi personaggi un fondo di verità e con Alice il nostro favoloso Gianni sembra valorizzare la curiosità, che è una delle stupende, preziose qualità dell'infanzia."

 

autore: Gianni Rodari

editore: Einaudi Ragazzi

La bambina che mangiava i lupi

E' la storia di una bambina di nome Bambina, che aveva una gallina di nome Gallina e che viveva in una casetta in cima a un albero di un bosco.

D'inverno Bambina aveva così tanta fame da mangiare i lupi. Così che la favola di Cappuccetto Rosso viene ribaltata; nel bosco si sparge la voce che c'è una bambina che mangia i lupi e sono i lupi ad avere paura dei bambini.

Bambina infine diventa essa stessa un lupo, troppi avendone mangiati.
(E dunque non abbiate paura dei lupi, bambini. Dentro di loro batte il cuore di Bambina).

Per bambini di età 3-6 anni

autore: Vivian Lamarque

editore: Emme Edizioni (collana Prime Letture)