Spesa a km 0

Come risparmiare, acquistando i prodotti del proprio territorio, direttamente dal produttore, nella stagione giusta.

I prezzi sono sempre più alti.
Per risparmiare molte persone hanno cambiato, o stanno cambiando, il loro modo di fare la spesa, privilegiando la "filiera corta": meno passaggi intermedi e contatto diretto tra produttore e consumatore.
Per spendere meno ma anche per avere prodotti di qualità e di provenienza certa.
Al cibo globale dunque molti preferiscono il cibo locale, detto anche "a km 0": prodotti di stagione, più saporiti e più sani, che percorrono una breve distanza per arrivare sulle nostre tavole, invece di quelli di paesi lontani, che percorrono migliaia di chilometri in aereo.

Secondo la Coldiretti (http://www.coldiretti.it ), l'associazione che riunisce più della metà delle aziende agricole italiane e che ha lanciato il progetto "Spesa a km zero", comprando prodotti di stagione e del territorio si possono risparmiare fino a 100 euro al mese dei 467 che la famiglia media spende per l'alimentazione. La campagna per il cibo locale è nata nel mondo anglosassone per proteggere l'ambiente: riducendo le distanze percorse dai mezzi di trasporto si diminuiscono infatti anche le emissioni di gas.

Dove si compra il cibo locale?
Innanzitutto in cascina, cioè presso le imprese agricole che fanno vendita diretta. Secondo i dati Coldiretti e Agri2000 (la società di servizi e ricerca per l'agroalimentare e l'ambiente), nel 2007 un italiano su sette ha fatto acquisti dal contadino. Le aziende coinvolte sono quasi 60mila, vendono carne, vino, olio, formaggi, cereali, frutta e verdura con un risparmio del 20-30% (trovate gli indirizzi su http://www.campagnamica.it, link "In viaggio per fattorie&cantine", ehttp://www.biodiversita.info, link "La mappa del cibo locale" ).
Alcune fattorie organizzano percorsi turistici e giornate aperte, come quelle lombarde con la manifestazione "Per corti e cascine" (http://www.turismoverdelombardia.it).
Per facilitare il rapporto diretto produttore-consumatore, si stanno diffondendo i "Farmers market", mercati contadini in città, già presenti in Paesi come Stati Uniti, Francia e Gran Bretagna. Regolamentati da un decreto ministeriale (in alcuni centri esistevano già) e sostenuti dalla Coldiretti, i Farmers Market consentono un risparmio del 20-30% e sono diffusi soprattutto nel Nord Italia (l'elenco sul sitohttp://www.farmersmarket.it) dove si svolgono uno o più giorni la settimana.

Quanto costa? Guarda sul cellulare!
È giusto il prezzo delle pesche che state comprando? Per saperlo basta mandare un sms al 47947, digitando la parola "pesche". In tempo reale si ottiene il costo medio. È il servizio gratuito SMS Consumatori promosso dal Ministero delle Politiche agricole con le associazioni di consumatori. Comprende 84 prodotti alimentari come carne, pesce, latticini ecc. (http://www.smsconsumatori.it).

Pin It
Accedi per commentare

Il viaggio di Caden

“Quando tocchi il fondo puoi solo risalire”

 

“Il viaggio di Caden” è un romanzo commovente, ma anche divertente, un vero inno alla vita, che racconta la discesa negli abissi della mente del giovane protagonista, Caden, un ragazzo come tanti, affetto da schizofrenia.

Leggi tutto...

Padri e Figlie istruzioni per l'uso

"[…] il cuore non deve appartenere al papà. Il cuore di una ragazza deve essere libero. Libero di diritto.
Guai a quei padri "idoli "che rendono impossibile un altro amore. Guai a quei padri così assillanti da impedire di vivere una vita propria. Guai infine a quei padri assenti che costringeranno la figlia a una ricerca lunga tutta una vita."

Leggi tutto...

Genitori in Gioco

Ben 240 attività fisiche, manuali e intellettuali, suddivise in pratiche schede con le indicazioni di fascia di età e tipologia, adatte a tutti i bambini dalla nascita ai 6 anni da svolgere da soli o con i compagni, in casa o all'aperto, questi giochi stimolano l'immaginazione e la creatività dei bambini e rendono più profondo il legame con i loro genitori.

Una guida che, con entusiasmo ed energia insegna ad esplorare, manipolare, far finta che, sporcare la cucina, animare pupazzi e peluche, disegnare su fogli ciclopici, utilizzare materiali insoliti, in compagnia dei propri figli.

Ogni momento trascorso insieme è un'occasione unica per conoscersi meglio e rinsaldare il legame affettivo; attraverso il gioco, si comunicano sensazioni ed esperienze e si apre la porta alla conoscenza del mondo.
I bambini nascono e crescono a una velocità sorprendente. I ritmi frenetici della vita moderna, però, spesso impediscono a mamma e papà, specie se impegnati con il lavoro, di prendere parte ai giochi dei figli piccoli: costretti a lasciarli in compagnia della «baby-sitter» televisione o con giocattoli e videogiochi già pronti, che lasciano poco spazio alla creatività, rischiano di sentirsi inadeguati e smarriti.

Per venire incontro alle esigenze di tutti quei genitori con sempre più impegni e sempre meno tempo libero a disposizione, ma che desiderano essere presenti con costanza e amore nel prezioso e irripetibile periodo della crescita dei figli, questa guida propone una ricca raccolta di attività ludico-didattiche da organizzare in famiglia, tutte ideate e sperimentate in prima persona dalla mamma/autrice: dai giochi all'aperto ai lavoretti di Natale, dal disegno alla manipolazione dei materiali, dall'invenzione di storie agli sporto più classici rivisitati a "misura di bambino".

autore: Alessandra Zermoglio

editore: Sonda