Facciamo il gioco giusto

Nel campo dei giocattoli fare una scelta etica nel rispetto dei diritti dei lavoratori e dell'ambiente è veramente difficile. 
Le multinazionali del giocattolo oramai si occupano più che altro del marketing e della distribuzione, mentre hanno spostato da lungo tempo la produzione nei paesi del sud-est asiatico, soprattutto in Cina, dove le condizioni di lavoro sono pessime, con orari di lavoro estenuanti, bassissimi salari e ambienti malsani e insicuri. 

L'ICTI (International Council of Toy Industries), che promuove lo standard di sicurezza internazionale del giocattolo, ha avviato nel 2004 un programma per il controllo della produzione (ICTI-CARE, dove Care sta per Caring Awareness, Responsible, Ethical) con l'obiettivo di garantire il rispetto dei diritti dei lavoratori mediante ispezioni nei luoghi di produzione dei fornitori. Le industrie americane e europee che aderiscono a questo programma si impegnano ad acquistare giocattoli solo dalle fabbriche certificate. 
Sul sito di ICTI-CARE si trova il database delle aziende che hanno aderito a questo programma; in Italia, in particolare, Ravensburger, Zapf e Hasbro, e Artsana da febbraio 2009: http://www.icti-care.org/databases/date-certain.html?

Ma le certificazioni purtroppo sono solo un punto di partenza perché non offrono garanzie sufficienti; di fatto non seguono tutto il percorso dell'intera filiera riproduttiva, le ispezioni sono spesso inadeguate e il loro costo ricade interamente sulle aziende asiatiche. Le multinazionali si limitano solo ad aderire al programma, senza assumersi ulteriori responsabilità. Non si preoccupano di pagare prezzi ragionevoli ai produttori, non aiutano le imprese locali a ridurre le violazioni, tra cui ci sono i rischi della salute per l'impiego di vernici tossiche, che potrebbero essere attenuati mediante ventilazione opportuna o con l'uso di maschere. Anzi, spesso invece di investire in tutela e sicurezza, le aziende preferiscono spostare la produzione in altri paesi asiatici dove i costi sono bassissimi e le garanzie nulle.
Tuttavia il programma icti-care è già qualcosa. In attesa che migliori sempre di più e che più aziende vi aderiscano, l'alternativa migliore e più sicura è quella delle organizzazioni del commercio equo e solidale, quelli con il marchio Fairtrade. Queste organizzazioni, oltre a garantire l'eticità e il rispetto dell'ambiente, garantiscono anche gli standard di sicurezza. 

Anche nei giocattoli, come nel cibo e nei vestiti, ciò che è sicuro e fa bene a noi e ai nostri bambini fa bene anche all'ambiente e garantisce un po' di equità e di giustizia a chi ci lavora.

Per saperne di più:

www.icti-care.org

Pin It
Accedi per commentare

Le favolette di Alice

"Anche se non va nel paese delle meraviglie, l'Alice di Rodari porta a termine straordinari, inaspettati e simpaticissimi percorsi: la sua piccolissima statura le consente infatti di esplorare oggetti e angoli nascosti della vita quotidiana.

In famiglia ormai conoscono la sua predilezione per le avventure imprevedibili e non si stupiscono più delle improvvise scomparse e delle altrettanto prodigiose riapparizioni.

Rodari nascondeva in ognuno dei suoi personaggi un fondo di verità e con Alice il nostro favoloso Gianni sembra valorizzare la curiosità, che è una delle stupende, preziose qualità dell'infanzia."

 

autore: Gianni Rodari

editore: Einaudi Ragazzi

Il ritmo del corpo. Muoversi con consapevolezza

Un libro e un percorso sulla consapevolezza del sé, per sintonizzare il proprio corpo e la propria mente con i ritmi interiori e con quelli dell’ambiente che ci circonda attraverso la pratica costante, perseverante e umile del Daoyin Yangshen Gong, la forma del qi gong diffusasi in Cina negli anni 70 al fine di migliorare la salute e acquisire longevità.

Gli autori del libro, uno insegnante di qi gong e operatore tuina e l’altra fondatrice dell’Associazione Culturale ”Centro per lo Sviluppo Evolutivo dell’Uomo”, raccontandoci la propria esperienza personale maturata da contesti diversi, ci conducono passo dopo passo e con estrema chiarezza in questa dimensione caratterizzata da esercizi fisici armonici e rilassanti di estremo beneficio per la nostra salute, ma anche e soprattutto funzionali ad un recupero della capacità del nostro corpo-mente di ascoltarsi lasciando scorrere le energie vitali.

Leggi tutto...

Cecilia passeggia nel parco

Cecilia è una bambina ipovedente. Il suo uccellino Pilù, che sempre la accompagna, non sa volare. Il mondo intorno a loro è privo di colore, ma una passeggiata nel parco, ricca di stimoli sensoriali e un incontro-scontro inatteso faranno tornare i colori nella sua vita e daranno nuove ali a Pilù.

Leggi tutto...