Intervista a Lodovica Cima autrice di Pane e cioccolato

Nina e Susi sono amiche del cuore, stanno molto bene insieme e hanno molte cose in comune, tranne…il colore della pelle. A scuola tutte le chiamano "pane e cioccolato". Nina sogna una principessa color cioccolato, proprio come lei, ma ha paura di essersi sbagliata perché i suoi compagni dicono che è impossibile: non esiste qui una principessa così. E anche a casa, nel libro di fiabe della mamma, una principessa nera non si trova. Così mamma e papà, insieme alla sua amica Susi organizzano una caccia alla principessa color cioccolato, fanno una spedizione in biblioteca e fra le pagine di un libro scoprono Akira, una principessa africana, bella e anche coraggiosa.

Questa è la storia di una bambina nera, arrivata in Italia attraverso un'adozione internazionale, che esprime il proprio senso di estraneità in mezzo a gente dalla pelle "bianca come la panna", descritta nel libro Pane e Cioccolato.

L'autrice Lodovica Cima, nota scrittrice di libri per l'infanzia, ha deciso di devolvere le royalties del libro all'Associazione GenitoriChe e le chiediamo come mai.


Mi è stato chiesto di pensare all'adozione e alla vita in Italia di bambini di altre etnie e conoscendo bene il mercato librario, perché me ne occupo da vent'anni, so che non esisteva una storia centrata sulla vita dopo l'arrivo nel nostro paese e l'adattamento in famiglia del bambino adottato. È un tema che mi è molto caro perché ho due cugini adottati e offrire la mia professionalità all'associazione mi è sembrato il modo più "naturale" di rendermi utile.

Si parla spesso di razzismo, lei crede che i bambini siano razzisti ?
Io credo che i bambini abbiano degli istinti che non sanno ben definire e di cui spesso non sono molto consapevoli, istinti di difesa o di conservazione dello status quo, che sono più un'esigenza inconscia di lasciare le cose in ordine e avere dei "recinti ben definiti" che li aiutino a orientarsi. Quindi no, non credo che i bambini siano razzisti, ma vanno accompagnati nel cambiamento, nelle relazioni e nelle novità che incontrano.

Ritiene che un sito come questo possa essere un veicolo utile per messaggi come la multiculturalità?
Il web e questo sito in particolare sono certamente il punto di incontro e informazione per tutti i genitori sensibili a certe tematiche e curiosi di approfondire temi e aspetti dell'essere genitori, meno ovvi e meno gridati. Il sito non basta, deve essere il punto di partenza per approfondire, concretizzare progetti, studiare problemi o lanciare iniziative...


Lodovica Cima vive e lavora a Milano, dove si è laureata in Letteratura italiana comparata alla Letteratura inglese, dopo essersi diplomata come maestra elementare. È sposata, ha due figli. Da più di quindici anni lavora nell'editoria per ragazzi. Ha creato e diretto per nove anni la collana di narrativa per ragazzi "La giostra di carta" per Bruno Mondadori Editore. Insegna al Master per L'Editoria istituito dall'Università degli studi di Milano e dalla Fondazione Alberto e Arnoldo Mondadori. Partecipa a giurie di premi letterari riservati ai ragazzi e scrive, oltre a romanzi e fiabe che si trovano in libreria, anche testi scolastici e parascolastici.

Vai alla recensione del libro; Pane e cioccolato

Pin It
Accedi per commentare

Il Segreto dei Bambini Felici

“Perché tanti adulti sono infelici? Pensate a tutte le persone che conoscete, che hanno problemi come la mancanza di fiducia in se stesse, oppure l’incapacità di prendere decisioni, o di rilassarsi, o di fare amicizia. D’altronde spesso si rimane colpiti dall’allegria e dall’ottimismo che alcune persone dimostrano costantemente. Per quale ragione, dunque, alcuni individui sono più sereni e più equilibrati di altri, nonostante le avversità?

Semplicemente, l’infelicità di molte persone deriva da un condizionamento. Durante l’infanzia, queste persone sono state inconsapevolmente condizionate all’infelicità e durante l’età adulta si sono comportate di conseguenza. Leggendo questo libro scoprirete forse che, senza volerlo, state ipnotizzando i vostri figli in maniera tale da indurli a disprezzare se stessi e state creando così, in loro, molti problemi che forse li affliggeranno per tutta la vita. Nondimeno ciò non è affatto inevitabile. Potete insegnare ai vostri figli ad essere ottimisti, affettuosi, valenti, felici e ad avere la possibilità di condurre una vita lunga e prospera.”

Un manuale che darà ai genitori più fiducia in se stessi, rendendoli più forti, più capaci di amare, più rilassati e... più felici.

autore: Steve Biddulph - Illustrazioni A. Stomann

editore: Tea Libri

Il mago dei numeri

Un libro da leggere prima di addormentarsi, dedicato a chi ha paura della matematica.

Roberto è un bambino come tanti, che odia la matematica, soprattutto perché non la capisce e gli sembra noiosa. Ma una notte gli appare un mago che lo porta in un mondo affascinante e sconosciuto.

Pian piano Roberto prende familiarità con strumenti matematici che si rivelano divertenti e comincia ad apprezzare quel mondo matematico di cui prima aveva paura. Concetti matematici anche difficili spiegati ai bambini come delle favole.

La matematica è un mostro che fa un po' meno paura.

Per Enzensberger la matematica è un mondo immaginario che riserva continue sorprese ed è capace di colpirti con la sua genialità. Questo libro, scritto per una bambina di dieci anni ma destinato ai lettori di tutte le età, ne è la prova.

autore: Hans Magnus Enzensberger - Illustrazioni di Rotraut Susanne Berner

editore: Einaudi - collana Supercoralli

Tommaso e i cento lupi cattivi

E' notte. Una notte nera come la pece. Le raffiche di vento fischiano alle finestre, quasi volessero spalancarle.

Ed è proprio in notti come questa che - feroci e affamati - i lupi cattivi vanno a caccia di bambini... per mangiarseli!

Cento lupi famelici... no, forse erano cinquanta.
Cinquanta lupi assetati di sangue... beh, forse erano dieci.
Dieci lupi mannari... o era soltanto uno? Comunque, con una cacciatrice di lupi esperta come la mamma, si può dormire tranquilli!

Un libro molto bene illustrato, molto bella la scena della mamma che fa tanto rumore con la scopa contro... i bidoni della spazzatura per cacciare i lupi di cui Tommaso, e di conseguenza i suoi fratellini che poco prima dormivano tranquilli, hanno paura.

Molto adatto per i bambini che hanno timore ad addormentarsi!

Età prescolare.

autore: Valeri Gorbachev

editore: Nord-Sud