Bibliografia. Leggere per superare i pregiudizi

Nelle nostre città e nelle nostre scuole la presenza di bambini stranieri è in costante aumento. È importante che ognuno abbia la possibilità di mantenere la propria identità culturale, rifuggendo dal voler omologare tutti a tutti i costi. Ed è altrettanto importante che i bambini imparino a percepire le varietà delle culture come un arricchimento.

Per promuove la conoscenza e lo scambio culturale, affrontando temi delicati ed importanti quale il dialogo fra culture diverse, l'intolleranza, i pregiudizi, le diversità di genere, il razzismo e l'immigrazione, noi genitori possiamo farci aiutare dalla lettura di libri rivolti ai bambini che affrontano questi temi.


Età di lettura: da 6 mesi

S.Manetti "Guarda che faccia" Ed. Giunti Kids
Un libro cartonato per i piccolissimi, con le fotografie di facce di bambini di 6-12 mesi di età a tutta pagina. 
Tante facce di tutti i colori, tante espressioni, diverse emozioni quali gioia, rabbia, tristezza .

Età di lettura: da 3 anni

A. Abbatiello "La cosa più importante" Ed. Fatatrac 
"Il coniglio diceva: la cosa più importante è avere orecchie lunghe. Chi ha orecchie lunghe si accorge subito di ogni piccolo rumore..."È l'inizio di un'appassionata discussione tra gli animali del bosco in cui di volta in volta la particolarità di ognuno viene considerata la più importante e come tale "imposta" a tutti gli altri. Dalle pagine doppie che si aprono a sorpresa, i bambini vedranno apparire una volta tutti gli animali con le orecchie da coniglio, un'altra volta con gli aculei del porcospino, con la proboscide dell'elefante e così via. Sarà un gufo saggio a far capire che l'importanza di ciascuno sta proprio nella sua "diversità" che lo rende unico e essenziale alla vita del bosco. 

E. Battut "Oh, che uovo!" Ed. Bohem Press Italia
Nel nido ci sono tre uova: uno bianco, uno nero e uno…diverso. Chi ci sarà mai là dentro? E i tre uccellini andranno d'accordo, anche se così diversi fra loro? I due primi nati decidono di sbarazzarsi del terzo uovo e, nel cercare di buttarlo fuori dal nido, finiscono tutti di sotto. Iniziano così grossi guai per i piccoli, che non sanno neppure volare. Sarà proprio il fratello diverso ad aiutarli a tornare sani e salvi a casa.

C. Dattola "Tutti uguali, tutti diversi" Ed. Hablò 
È un gioco antico come il mondo: avete mai visto due margherite uguali? E due foglie uguali? Le splendide illustrazioni divertono e incuriosiscono, ma soprattutto spronano i bambini più piccoli a compiere un percorso che li porterà a scoprire che l'uguaglianza passa attraverso le specificità di ognuno. 

M. Quarello "Ciccio il maiale quadrato" Ed. Falzea 
Perché i maiali vengono fatti ingrassare? Perché spariscono misteriosamente? E perché Ciccio diventa un maiale quadrato? Una storia poetica e divertente, di amicizia, di diversità e della voglia di scoprire il mondo.

M. Quarello "Dove va Crispino?" Ed. Fatatrac 
"Un giorno Crispino fu portato su una strada e lasciato lì da solo. Attese a lungo ma nessuno venne a prenderlo..." 
Da questa strada inizia il lungo viaggio di Crispino, grasso cane a macchie bianche e nere vittima di un subdolo abbandono. Nell'ansiosa ricerca di qualcosa o qualcuno simile a lui che possa rendergli, come in uno specchio, l'identità perduta, Crispino incontrerà maiali e canarini con i quali cercherà un'improbabile somiglianza; tenterà allora di ritrovare la propria immagine in un ruolo socialmente definito facendo il cane da guardia, vestirà i panni di un detective privato e farà il tassista, ma sempre si sentirà inadeguato e fuori posto... fino al lieto fine e all'accettazione della propria e dell'altrui diversità. Raffinata la storia e splendide le immagini per una fiaba moderna che racconta con semplicità e divertimento il viaggio alla ricerca di sé stesso e della propria identità che ogni bambino, crescendo, è chiamato a compiere. 

L. Rossiter McFarland "Pompeo, gatto per caso" Ed. Mondadori 
Pompeo era un cagnetto randagio, senza casa, né amici. Era molto triste e solo. E aveva anche fame e freddo." Inizia così la storia di Pompeo, il cane che divenne gatto. Un libro per imparare a vedere, per "leggere" il mondo da altri punti di vista. 

L. Lionni "Piccolo Blu e Piccolo Giallo" Ed. Babalibri
Piccolo blu e piccolo giallo adorano giocare insieme. Ma quando si abbracciano diventano verdi. Un classico della letteratura dell'infanzia.


Età di lettura: da 4 anni

Ale + Ale "Bambino di colore" Ed. Arca 2007
Dalla tradizione orale africana, un racconto pieno di sorridente ironia per aiutarci a valutare la nostra percezione del 'diverso'. 

A. Libertini "Diversi amici diversi" Ed. Fatatrac 2007
Questo libro parla di diversità: di aspetto, di lingua, di cultura, di provenienza. Il libro racconta la storia di cinque mele diverse, per qualità, per aspetto, per carattere, e del loro incontro con frutti diversi, per specie, per forma, per provenienza. Si crea così un gruppo che vede uniti "diversi amici diversi" nella realizzazione di un progetto comune, reso possibile dalla presa di coscienza di ognuno della propria e dell'altrui unicità: unicità intesa come valore, non come handicap, portatrice di reciproco arricchimento e non di sopraffazione. Breve testo in grandi caratteri maiuscoli e in quattro lingue. Italiano, francese, cinese, inglese.

M. Salvi e F. Cavallaro "Nei panni di Zaff" Ed. Fatatrac 2005
Un libro pieno di divertimento e di colore, affronta un tema delicato: quello della discriminazione di cui spesso vengono fatti oggetto i bambini che si trovano bene "nei panni dell'altro". Avviene spesso che il maschietto voglia vestirsi da bambina e giochi con le bambole sognando di fare la ballerina o che la bimba voglia vestirsi da maschio e sogni di fare il calciatore. Questo libro da un lato vuole parlare con i bambini della libera esplorazione della propria identità e del rispetto di quella dei compagni, dall'altro è un messaggio per gli adulti perché ne accompagnino la crescita senza ansia e senza atteggiamenti di controllo o peggio di emarginazione.

J. Carol Oates "Il gattino che si credeva una volpe" Ed. Mondadori 2005
Mamma Gatta, che abita nella casa della famiglia Smith, ha una cucciolata con sette gattini. Ruffino è l'ultimo nato e i fratelli lo prendono in giro perché è piccolino e tutto rosso. Un giorno, quando è alla finestra, Ruffino vede passare due volpacchiotti, che gli sembrano tanto uguali a lui. E così, stanco di sentirsi diverso dai suoi fratelli, li segue nel bosco. Una storia di amicizia, di tenerezza, d'incontri, per riflettere sulla diversità ma anche sulla capacità di accettarsi nonostante le differenze. 

E. Battut "Nino il pagliaccio" Ed. Bohem Press 2004
Il piccolo pagliaccio Nino è scoraggiato e crede che gli altri ridano sempre di lui. Non capisce il suo disagio e vorrebbe risolverlo cambiando mestiere al circo. Va dall'acrobata, dal giocoliere, dal domatore, ma rimane sempre un pagliaccio che fa ridere. Sarà il direttore del circo ad intuire il problema e a trovare la soluzione: una piccola pagliaccina dolce e gentile, uguale a Nino, che allieta la sua solitudine e gli ridà allegria e fiducia. 

D. Montanaro "Bambini di tutti i colori" Ed. Fabbri 2002
Papik, vive in Alaska, dove fa molto freddo: Depa abita in India, dove fa molto caldo… Sono bambini di tutto il mondo, di tutti i colori. Vanno a scuola, giocano, crescono, sognano, come te.

S. e G. Bordiglioni "Appuntamento in primavera" Ed. Emme 2000
Nascere in un paese e doversene andare è una delle cose più tristi che possano capitare: ci si deve lasciare alle spalle amici, abitudini, panorami. Però esiste anche chi ha dentro un orologio biologico e non può fare a meno di partire. 
L. Scudieri "Io so Volare!" Ed. Fatatrac 1997
Poiché un merlo bianco è di per sé qualcosa di fuori del comune, il protagonista comincia dalla nascita a far parlare di sé: la sua diversità però, non solo è immediatamente evidente, ma ancor più viene sottolineata dal carattere, che si rivela subito estremamente libero e intraprendente. Davanti agli occhi spaventati dei fratelli neri e incurante dell'ansiosa disapprovazione della madre, del tutto impreparata ad allevare un figlio "diverso", il nostro eroe esplora il mondo e affronta per conto suo e molto prima del consenso del gruppo, il rito dell'iniziazione: il volo!
Come tutti gli "eroi", anche a lui capita di rimetterci, ma alla fine non potremo far altro che dargli ragione: chi la dura la vince, evviva chi non si scoraggia! Un brillante albo sulla diversità intesa come valore e sul cammino che ogni bambino è chiamato a percorrere verso la conquista dell'autonomia.


Età di lettura: da 5 anni

T. McLaren "Lettere dal mondo" Ed. La nuova frontiera
Emily è inglese, di Londra, ma i suoi piccoli amici di penna vivono sparsi in tutto il mondo. Si scrivono delle lettere raccontando la propria vita, il proprio paese, la propria famiglia. Ogni pagina è una busta che contiene un messaggio per Emily.

M e C. Colli "Storia incredibile di due principesse che sono arcistufe di essere oppresse" Ed. Lapis
Che cosa succede quando una principessa si comporta come una draghetta? Quando sbuffa, rifiuta l'acqua ed il sapone e ignora le buone maniere? E che cosa succede quando, in un palazzo poco distante, vive una draghetta che si dà la cipria, si spruzza il profumo, sta ben lontana dal fuoco e dal fumo? Basterà cambiarsi i ruoli per essere davvero felici? Una storia divertente che racconta in modo originale come sia più facile cambiare, quando si è accettati per quello che si è.

P. Marabotto "Il paese dei colori" Ed. Lapis
"C'erano una volta, in un paese lontano, cinque re che governavano su cinque regni ognuno di un colore diverso". Il paese dei colori è il luogo dove tutti vorrebbero abitare. Un libro che trasmette un messaggio positivo sulla possibilità di un mondo fatto da culture di diversi colori, in cui la bellezza nasce dalle diversità, senza paure né pregiudizi rispetto a ciò che non si conosce. Una favola moderna che svela la magia dell'incontro. 

Ornella Pozzolo "Anna senza confini" Ed Arca 2002
L'Atlante è un bel libro, ma Anna non capisce che cosa siano quelle linee nere, chiamate ‘confini', che dividono i paesi uno dall'altro. Così decide di partire a vedere il mondo e scopre che l'Atlante non sa la geografia, che i confini esistono solo sulla carta! 

Età di lettura: da 6 anni

R. Polverini "Il sogno di Bilù" Ed. Kaba 2009
Bilù, abitante del pianeta Xavor, è un alieno curioso e vivace, che ha un grande sogno: visitare il lontano pianeta Terra, di cui ha sentito tanto parlare nei racconti di nonna Farfa. Fra questi, il più coinvolgente riguarda Hamed, un piccolo africano immigrato con la famiglia in Italia, alla ricerca di condizioni di vita migliori. La vicenda di Hamed, con il quale Bilù riconosce tante somiglianze, descrive le sue iniziali difficoltà a convivere con una realtà diversa da quella d'origine, ma anche la progressiva capacità di integrarsi e di sentirsi parte del nuovo contesto, anche grazie ai molti amici che il ragazzino incontra sulla sua strada. Una storia delicata e commuovente che insegna ai bimbi il valore dell'integrazione e del dialogo fra culture diverse, temi importanti e più che mai attuali nell'Italia dei nostri giorni. 

S. Bordiglioni "Bianchina e Nerina" Ed. Emme
Di che colore dovrebbe essere un compagno di giochi? Bianco o nero? Verde o rosso? Qualunque scelta è sbagliata! La risposta giusta è che un compagno di giochi, se è un tipo simpatico, può essere del colore che gli pare. Anche rosa a pallini blu e la testa color pistacchio.

Papini "Il gobba dei randagi" Ed.Fatatrac
L'autrice affronta, col testo e con le immagini, il tema della diversità vista con gli occhi dell'infanzia.
Alba, una bambina che ha paura di crescere, e il Gobba che vive sotto un ponte e "non è mai cresciuto". 
S'incontrano con gli occhi i due protagonisti, un attimo di pausa durante un lungo viaggio in automobile, "deciso dai grandi". La bambina si affaccia dal ponte sul Danubio e incontra lo sguardo del barbone circondato dai suoi animali, come lui randagi senza passato e senza futuro. La bambina risale in macchina portandosi dentro quella strana immagine rubata - il Gobba - come da subito l'ha chiamato. "Uomo quando la forza occorre per la pesca, donna quando addormenta nelle mani grandi il cucciolo che ha perso la via", il Gobba esorcizza, nella sua accogliente ambiguità, la paura dell'ingresso nel mondo adulto con le sue violenze e le sue barriere. Come sotto l'ampio mantello delle Madonne della Misericordia viste nei musei, niente sceglie e tutto contiene, la forza dell'uomo, l'abbraccio della donna, l'innocenza degli animali e i sogni dell'infanzia. 

G. Pittar "Milly e Molly vanno a scuola" Ed. EDT 
È il primo giorno di scuola per Milly e Molly: stesse esperienze, stesse emozioni, stessi pensieri per i loro piccoli amici che le aspettano a casa. Le storie di Milly e Molly, due bambine diverse fuori e uguali dentro, raccontano in modo vivace e accattivante i grandi temi che aiutano a crescere in modo responsabile e nel rispetto degli altri. In questa storia il tema è: accettare le differenze. I testi sono adatti a bambini anche molto piccoli e si prestano ad essere letti ad alta voce. 

A. Russo "La bambina Babilonia" Ed. Salani 
Alice è considerata una bambina terribile, anzi cattiva. Vive da sola in una grande casa nel sud della Francia e all'apparenza la solitudine non le pesa, anzi pare che le piaccia. Ma non è cosi. In realtà non sa con chi parlare. Ha una famiglia in cui ognuno parla una lingua diversa. Il padre pilota parla solo giapponese, la madre hostess parla solo russo, la fantomatica tata che, secondo i genitori dovrebbe parlare un po' tutte le lingue, e invece per Alice è muta come un pesce. È difficile non diventare un bambino terribile in una situazione del genere. Il nonno è lappone e sconvolge l'esistenza della piccola presentandosi a casa con la sua incredibile muta di venti cani da slitta: tutti rigorosamente uguali.

R. Schami "Chi ha paura dell'uomo nero?" E. Mondadori 
Papà è grande, forte e intelligente. Sa persino fare spettacolari giochi di prestigio. Eppure questo papà quasi perfetto ha un 'piccolo' problema: è spaventato a morte degli stranieri, soprattutto se sono di colore. Lui vorrebbe nasconderlo ma la sua bambina è sicura: ogni volta che passa uno straniero, il papà le strizza la mano per la paura! Non ci sono dubbi: tocca a lei aiutarlo, ma deve farlo senza che lui se ne accorga.

G. Tassinari, M. Giunti V. Cercena "Com'è il tuo paese? L'Italia e la Cina due mondi si incontrano" Ed. Fatatrac
Davanti alla presenza sempre più significativa nelle nostre città e nelle nostre scuole di bambini cinesi, questo libro vuole offrire una chiave di incontro che, partendo dalla curiosità verso valori e saperi diversi, conduca ad una autentica voglia di conoscenza. Il lungo viaggio dalla Cina all'Italia, gli emigranti di oggi e di ieri, Marco Polo e l'Oriente, le case, le città i fiumi e le montagne, la Grande Muraglia, la leggenda dell'origine, civiltà a confronto, la via della seta, le grandi invenzioni venute dalla Cina, le maschere, il teatro delle ombre, i grandi saggi e le tre religioni, il calendario cinese.


Età di lettura: da 8 anni

AA.VV. "La Diversità.Siamo diversi, unici speciali" Ed.Paoline 2009 
Esistono due persone uguali? Possiamo leggere con le dita? Si mangiano le formiche? Tre domande fra le tante che questo libro pone a bambini e ragazzi, dagli otto ai dodici anni, per aiutarli a scoprire in forma ludica come la diversità sia un fatto imprescindibile e un grandissimo valore, da imparare a cogliere e a utilizzare al meglio.
Tutti siamo "diversi, unici e speciali", e questa diversità riguarda sia il nostro aspetto fisico, ma anche le capacità e possibilità di movimento, la struttura interna del nostro corpo, i sentimenti, la percezione della realtà che ci circonda, la famiglia, la società, la cultura e la religione. Un libro per rendere bambini e ragazzi protagonisti della scoperta della diversità, per incuriosire, condividere, leggere in gruppo, discutere, consultare ed esplorare un mondo in continuo cambiamento. Ogni pagina doppia affronta un tema diverso in forma originale, divertente e molto attraente dal punto di vista visivo.

G. Quarenghi "Io sono tu sei" Ed.Giunti Junior
Questa è la storia di due bambine quasi coetanee che provengono da due realtà culturali diverse: l'italiana Beatrice e la marocchina Aziza. Grazie all'intraprendente bibliotecaria Marina, le due protagoniste si trovano a dover scrivere la storia l'una dell'altra. Anche i bambini possono diventare biografi uno dell'altro, non solo per farsi nuovi amici, ma soprattutto per scoprire quel filo sottile che lega tutti quanti, al di là di razza e lingua. 

P. Aroneanu "Le chiavi della grande muraglia" MC Editrice 
"Il linguaggio è la prima chiave dell'amicizia. Tu sogni di scoprire la Cina, ma ne conosci la lingua?", chiese il vecchio al ragazzo piovuto nella notte ai piedi della Grande Muraglia. "Per questo i caratteri di base della scrittura cinese si chiamano le chiavi". Il libro racconta l'incontro tra un ragazzo europeo e un immortale cinese, un'iniziazione ai segreti dell'affascinante scrittura del Paese di Mezzo.

G. Colotto "Scuolabus" MC Editrice
Le parole hanno tante entrate, per trovare l'uscita giusta bisogna rivoltarle come un calzino. Dieci bambini ci provano, in bilico sull'orlo di un burrone. Sulla strada tutta curve che porta alla scuola, il pulmino scalcinato che li trasporta ha un incidente e finisce a penzoloni su una discarica di rifiuti. In attesa dei soccorsi, nessuno deve muoversi per evitare di turbare quell'equilibrio precario. Sollecitati da Re-bus, undicenne romano, "re" del deposito degli autobus e dei giochi di parole, i ragazzini decidono di costruire delle storie, prendendo spunto dalla propria esperienza. Sveva la zingara, Malù il senegalese, Maya la guatemalteca, Rania la pakistana e Mai-Lai che parla in cinoromanesco, intessono i colori del racconto, fra le pagine di un misterioso quaderno sui graffiti di Palestina.

AA.VV. "Diritti in gioco. Bambini donne uomini acqua terra cibo sapere" MC Editrice 
Questo libro intende avviare una riflessione interculturale sui diritti universali partendo dai saperi, dalle tradizioni e dalla narrazione dei differenti popoli. Il percorso didattico si basa su una ricerca di filastrocche, fiabe, miti e sulla raccolta di dati utili a sollecitare riflessioni e comparazioni tra la realtà e il diritto applicato. È stato scelto di seguire il sottile filo narrativo di Anansi, il ragno che voleva tenere per sé tutti i saperi del mondo (la storia, nata in Africa centrale, ha fatto il giro del pianeta). Le pagine si riempiono di tutti gli oggetti che Anansi ha raccolto nei suoi viaggi: storie e filastrocche, alfabeti ed erbe curative, foto e illustrazioni, ritagli di giornale e semi.

V. Beerli "Belle, astute e coraggiose" Ed. EL
Le otto eroine di questo libro vengono dalle profondità del mondo delle fiabe, appartengono a diverse classi sociali, i loro abiti sono eleganti o poveri, hanno abitudini che risentono degli ambienti in cui sono cresciute, ma i loro caratteri possiedono molti tratti comuni: sono intelligenti, intraprendenti, dinamiche, desiderose di risolvere anche le situazioni più difficili e imbarazzanti con un pizzico di fantasia, audace vivacità, buon umore.

G. Pausewang "Basilio, vampiro vegetariano" Ed. EL
"Ma proprio a noi doveva capitare un figlio così?" È la disperata domanda che perseguita i genitori di Basilio, un piccolo vampiro che fin da neonato rivela una natura singolare e fastidiosa per i suoi simili: roseo, pacioccone, sorridente, innamorato della luce del sole e della vita. Impossibile, per lui, vivere fra i vampiri nella Praga di fine ‘800, dove i suoi simili ormai civilizzati (la loro dieta si basa per lo più sul sangue di maiale) non rinnegano l'amore per le tenebre, le occhiaie e le tetre vie della città. Quando poi la sua vocazione si manifesta in forma definitiva, ai genitori non resta altro che cacciarlo di casa. Ma Basilio ha un carattere forte, che gli permetterà di farsi una nuova vita pur avendo dei canini piuttosto sviluppati. Attraverso la simpaticissima storia di Basilio, viene affrontato il problema della diversità come fonte di discriminazione e intolleranza.

AA.VV."C'erano... tanti animali!" Ed. EL
Da Esopo ai giorni nostri, gli animali, nelle fiabe, non hanno mai smesso di parlarci. Ma se un tempo la voce della volpe o dell'agnello ammoniva e moraleggiava, oggi gli scrittori preferiscono raccontare storie di animali che parlano di diversità e integrazione. In questa raccolta sono riuniti animali davvero speciali e strani: un merlo che non sa fischiare; due fratelli cicogna che non capiscono perché devono migrare; un pulcino che nasce da una pallina da tennis; un aquilotto che soffre di vertigini; un cane da guardia feroce di giorno e pauroso di notte. Insomma, sono esemplari molto originali, portatori di caratteristiche inconsuete che li rendono diversi dai loro simili, e che in alcuni casi li fanno anche soffrire. Ma ognuno dei protagonisti riuscirà a trovare dentro di sé – talvolta anche con l'aiuto dell'amore di chi gli sta vicino – la forza e il coraggio di risolvere in qualche modo la situazione. E riuscirà inoltre a consegnare un messaggio positivo ai lettori, in un moderno aggiornamento delle antiche favole, dove il mondo animale, da sempre, continua ad affascinare i piú piccoli, e non solo. 

A. Sarfatti "Capitombolo sulla terra" Ed. Giunti Junior
I bambini sono tutti uguali, anche quelli degli altri pianeti: sono curiosi e non ascoltano i grandi. La piccola Ratapulta del pianeta Fisfin non è diversa dagli altri bambini: vuole vedere la terra, e senza ascoltare i consigli del suo maestro, Cos, decide di mettersi in viaggio. Con la sua mongolfiera aliena arriva a Vinicotto, proprio in piazza: difficile non notarla, ma ancora più difficile non trovarla simpatica. I primi a fare amicizia con lei sono i bambini, ma presto anche gli adulti saranno conquistati dalla giovane astronauta.

J. Marin Coles "Storie dal cuore del mondo: cristiane, ebraiche, musulmane, buddiste" Ed. Enaudi
Attraverso quindici racconti induisti, cristiani, ebraici, musulmani e buddisti, scopriamo come ogni tradizione sia capace di reinventare e celebrare la generosità, la tolleranza o l'amicizia, e al di là delle differenze, quanto gli esseri umani condividano storie e valori, fra essi così vicini. 

L. Cima "Pane e cioccolato" Ed. San Paolo
Nina sogna una principessa color cioccolato, proprio come lei, ma ha paura di essersi sbagliata perché i suoi compagni dicono che è impossibile: non esiste qui una principessa così. E anche a casa, nel libro di fiabe della mamma, una principessa nera non si trova. Così mamma e papà, insieme alla sua amica Susi organizzano una caccia alla principessa color cioccolato.

A. Russo "Caro Hamid, fratello lontano" Ed. El
George, grazie ai cornflakes, ha adottato a distanza un fratello indonesiano. Ma quando tenta di contattarlo via e-mail, George va incontro a mille difficoltà, perché non tutti gli adulti lo aiutano, ma anche perché il villaggio di Hamid è stato spazzato via dallo Tsunami. Chissà dov'è Hamid ora, se ha un computer, se ha voglia di rispondere.

E. Nava "Ciliegie e bombe" Ed. Giunti Junior
Dragan sembra un pirata, e un po' pirata si sente. Bello come uno zingaro. Viene dal cuore della guerra, lui, le bombe hanno portato via la sua famiglia. Ora, da Savedvic è arrivato in Italia, e dal campo profughi all'istituto, mesi e mesi ad aspettare una famiglia con un papà, una mamma e tanti fratelli. Sembra facile, ma dei grandi non c'è quasi mai da fidarsi. Intanto a raccontare mille storie, la sera, ci pensa Emilio, uno strampalato camionista. Anche lui ha un orecchino, e i due pirati, finalmente.


Età di lettura: da 10 anni

Dalia B. Y. Cohen "Uri e Sami" Ed. Giunti Junior
Durante una gita scolastica, Uri, un ragazzo ebreo, si perde nei boschi. Trovato riparo per la notte in una grotta, incontra il coetaneo arabo Sami. Dopo un'iniziale diffidenza, Sami accetta l'offerta di cibo e metà della coperta che Uri gli offre. Nei giorni seguenti i due fanno vita selvaggia, esplorando i dintorni e andando a pesca insieme. Quando Uri viene ferito da una lupa, Sami lo accompagna in un villaggio arabo per farlo curare di nascosto da un amico medico. Una volta ristabilito, lo riaccompagna in territorio ebraico. Nel frattempo rivela al nuovo amico anche il suo segreto: la notte in cui lo ha incontrato nella grotta, Sami aveva appuntamento con dei terroristi arabi. D'ora in poi però si impegnerà soltanto per la pace. Con questo libro, l'autrice israeliana, nel tentativo di abbattere il muro di odio che divide arabi ed ebrei, compie un passo avanti verso il dialogo e verso una nuova cultura di pace. Un libro di grande attualità che rimanda non solo alla guerra arabo-israeliana, ma anche a tutti i conflitti quotidiani dovuti all'intolleranza e al razzismo.

C. Nostlinger "Occhio al professore" Ed. Giunti Junior
Lele Binder è una ragazzina piuttosto sveglia, leader naturale di un club di amici e coinquilini in un palazzo di una cittadina austriaca. Un giorno Lele scopre che un professore ha progettato una macchina terribile: il PAS, Programmatore Automatico Scolari, capace di analizzare la mente di ogni bambino per ricavarne il più efficace metodo d'insegnamento. È una minaccia per la libertà di tutti i ragazzi, e il club si sente investito di una missione: impedire che il professore presenti il progetto al Ministero della Pubblica Istruzione. Un libro avvincente, che malgrado il carattere surreale, offre uno spaccato realistico di vita quotidiana che si presta a importanti spunti di riflessione. Ad esempio nella descrizione dei pregiudizi verso gli extracomunitari e nella rappresentazione del duro vivere degli amici greci di Lele.

E. Vaillant "Vincere il razzismo: come difendere i diritti di tutti gli uomini" Ed. San Paolo
Il libro ricostruisce le cause storiche, le differenze di cultura e i diversi tipi di aggregazioni umane per portare i giovani ad agire per combattere i pregiudizi, capire le differenze, saper convivere. 


Età di lettura: 12 anni

E. Castiglioni Giudici Elisa "La ragazza che legge le nuvole" Ed Il Castoro, 2012
La vita di Leela è a una svolta: deve lasciare l'India per trasferirsi negli Stati Uniti con la sua famiglia. Un nuovo Paese da conoscere, una nuova scuola, nuovi amici l'aspettano - forse anche un nuovo amore? Leela ha sempre potuto contare su una guida sicura: il cielo e le nuvole, che l'amata Nonna le ha insegnato a leggere con gli occhi del cuore. Ma il cielo del New England è molto diverso. E tra le sfide da affrontare c'è anche il bullismo delle compagne di scuola.
Un affascinante romanzo di formazione, che invita a custodire le proprie radici e a lottare per restare fedeli a se stessi. 

P. Capriolo "No" El edizioni, 2010
È il 1955. In molti stati del Sud degli Stati Uniti, le persone di colore non godono ancora di diritti pari ai bianchi. Sembra impossibile, ma quasi cento anni dopo l'abolizione della schiavitù, regole rigidissime dividono nettamente gli uni e gli altri. E un giorno come tanti altri, dopo essere salita sull'autobus dalla porta anteriore, aver pagato il biglietto, essere scesa e risalita dalla porta posteriore, Rosa Parks, per rispettare queste regole, dovrebbe alzarsi per cedere il posto a sedere a un bianco nel bus affollato. Ma dice no. Da questa semplice parola scoppia un caso, e Rosa viene arrestata. La comunità nera locale guidata da un giovane pastore di nome Martin Luther King organizza un boicottaggio alla società dei trasporti, e porta la vicenda di Rosa fino alla Corte Suprema degli Stati Uniti. Alla fine, la segregazione sugli autobus viene dichiarata incostituzionale, e comincia così una pagina nuova della storia americana. 

A.Micheletti "Memoria di A." Ed. Gruppo Abele
Questa è la storia di Antonio, un ragazzo di quattordici anni che non sopporta gli immigrati. Antonio passa tre settimane di vacanza in Germania con il nonno, e così impara a conoscere i problemi degli emigrati in quel paese. Un viaggio ricco di suspense e di avventure, che cambierà la vita del protagonista. Ma è anche la storia di suo nonno Guerino, del professor Franz Wertheimer, collezionista di memorie, e di A., la donna misteriosa, il cui nome ha la stessa iniziale di un luogo tremendo: Auschwitz. Un romanzo contro ogni razzismo, un viaggio ricco di avventure per ragazzi e ragazze che non vogliono stare a guardare.

D. Palumbo "Khaleb piccolo amico arabo" Ed. San Paolo
Khaleb cerca Omar. Halima cerca Khaleb. Nico cerca Briciola. Lisa cerca Nico, il quale cerca anche Pietro. Ma in fondo tutti cercano di superare il muro di differenze di religione, di abitudini e di tradizioni che mette in pericolo la loro amicizia. Raccontando le loro avventure, i ragazzi finiscono per raccontare anche di casa loro, delle cose che sono diverse e quelle che sono uguali, e così scoprono, per esempio, che l'alfabeto arabo è, qui in Italia, un ottimo codice segreto tra amici, un modo per comunicare senza che gli adulti capiscano. Perché non usarlo anche noi? Un ottimo strumento per capire la storia, la geografia, le usanze del Marocco oltre che per inquadrare la cultura e le tradizioni islamiche.

Yue Ji "L'aquilone bianco" Ed. Sinnos
La cultura, le abitudini e le tradizioni di un grande Paese come la Cina, vengono presentate attraverso la storia di vita di una giovane Cinese, che da pochi anni vive in Italia, a Milano, ed evidenzia le differenze tra questa e la nostra cultura, che sono molte: il modo di dimostrare affetto, la scuola, la scrittura, il cibo. Ma in questo libro si dimostra come, nonostante le differenze, si possa convivere, rispettare le proprie specificità e arricchirsi, integrando a vicenda i propri usi e costumi, conoscendosi, incuriosendosi vicendevolmente.

F. D'Adamo "Storia di Iqbal Masih" Ed. EL
La vera storia di Iqbal Masih, il ragazzo pakistano di 12 anni divenuto in tutto il mondo il simbolo della lotta contro lo sfruttamento del lavoro minorile.
Ceduto dalla sua famiglia di contadini ridotta in miseria, in cambio di un prestito di 16 dollari, costretto a lavorare in una tessitura di tappeti dall'alba al tramonto, incatenato al telaio come milioni di altri bambini nei paesi più poveri del mondo, Iqbal troverà la forza di ribellarsi, di far arrestare il suo padrone, di denunciare la "mafia dei tappeti", contribuendo alla liberazione di centinaia di altri piccoli schiavi. 
Un romanzo di denuncia, commosso e appassionato, sul valore della libertà e della memoria che, a tutti i costi, va salvata, perché senza memoria non c'è speranza per il futuro. 

F. D'Adamo "Bazar" Ed. EL
Un libro forte e delicato, come l'adolescenza. Che racconta di adolescenti vivaci e dai molti colori, come il mondo di oggi. Un mondo che conosce l'integrazione spontanea ma allo stesso tempo il razzismo istintivo. Un mondo che sa ancora affidarsi alla più potente e misteriosa delle forze che lo governano: l'amore.

S. Gallo "Io e Zora" Ed Giunti Junior
Nella classe di Silvia è arrivata una ragazza nuova: è alta bellissima e si chiama Zora. Zora è berbera e viene dalla Tunisia, le insegnati e gli alunni fanno a gara per coccolarla, metterla a suo agio, insegnarle l'italiano…beh veramente non proprio tutti: Silvia che è un tesoro ma ha un caratteraccio, la prende in antipatia perché la nuova arrivata catalizza l'attenzione di tutti, proprio in un momento in cui la sua vita sembra prendere una brutta piega.
Il libro racconta in modo molto divertente l'incontro fra due adolescenti, arricchito però da paesaggi interiori, tra loro molto differenti.

T.B. Jelloun "Il razzismo spiegato a mia figlia" Ed Bompiani
Un grande scrittore spiegava alla sua bambina di dieci anni che cos'è il razzismo, come nasce, perché è un fenomeno così tristemente diffuso, dando vita a un dialogo capace di trascendere i confini dell'occasione intima e famigliare e porsi come lezione di vita per tutti i lettori. Il suo sommesso e pacato dialogo con la figlia si arricchisce oggi di nuovi elementi: la ricostruzione della storia dell'Intifada, la spiegazione della differenza tra Islam e islamismo, l'analisi dei diversi fondamenti storico-ideologici degli usi e costumi di ebrei e palestinesi. La sua parola d'ordine è: tolleranza.

Età di lettura: 14 anni

P. Capriolo "Io come te" El edizioni, 2011 

Trovare un uomo addormentato nel parco, cospargerlo di benzina e dargli fuoco sembra un modo eccitante di concludere la serata a un gruppo di giovani teppisti; ma c'è un altro ragazzo, Luca, che non fa parte del branco e ha assistito con orrore alla scena, senza osare intervenire. Il senso di colpa non gli dà tregua: va a trovare l'uomo in ospedale e scopre che è un cingalese di nome Rajiva, e vende rose agli angoli delle strade; ora che è immobilizzato a letto, in gravi condizioni, la sua famiglia è condannata a patire la fame. Luca prende una decisione coraggiosa: andrà lui a vendere le rose al posto di Rajiva, travestito da immigrato. È l'inizio di una spiazzante avventura che lo costringe ad abbandonare le sue abitudini di ragazzo di buona famiglia per vedere il mondo dall'altra parte, quella degli ultimi, degli esclusi, sperimentando sulla propria pelle umiliazioni, intolleranza e razzismo. A poco a poco, mentre la sua amicizia con Rajiva si approfondisce, Luca impara a sentire quel vincolo di solidarietà e appartenenza reciproca che lega tra loro tutti gli esseri e al quale diamo il nome di "compassione". 

Foto di Hipnos 

Pin It
Accedi per commentare

Una sorellina per Paolino

Presto mamma coniglio avrà un piccolo e tutti sono felici...

Tutti tranne Paolino. Il suo amico Robi l'ha avvertito: i neonati sono una vera catastrofe e Paolino, a dire il vero, preferirebbe avere un criceto, piuttosto che un bebè.

Ma, quando nasce la sorellina, cambia tutto...

Una storia piena di umorismo e tenerezza che parla dei dubbi e delle paure di tutti i bambini, quando arriva a casa un fratellino.

Età consigliata: dai 3 anni.

 

autore: Brigitte Weninger, Éve Tharlet (traduzione di L. Battistutta)

editore: Nord-Sud

Intelligenza emotiva per un figlio

Questo libro è l'applicazione all'educazione dei figli della teoria che Goleman illustra nel suo famoso saggio "Intelligenza Emotiva".

L'intelligenza emotiva è una facoltà il cui quoziente intellettivo si fonde con virtù morali quali l'autocontrollo, la pervicacia, l'empatia e l'attenzione per gli altri e che, opportunamente coltivata, può permettere a tutti di condurre una vita migliore.

A prima vista può sembrare un manuale, visto che si propone di insegnare ad essere dei buoni "allenatori emotivi" per i figli. In realtà ci sono molti spunti interessanti e informazioni molto utili riguardo le varie fasi dell\'età evolutiva. Gottman divide schematicamente i genitori in quattro categorie: il genitore "censore", modello autoritario per intenderci; il genitore "noncurante", quello che si disinteressa delle emozioni del figlio; il genitore "lassista", che nonostante comprenda il figlio non offre indicazioni di comportamento né aiuta il figlio a risolvere il problema; il genitore "allenatore emotivo" che oltre a comprendere e a rispettare le paure e sentimenti del figlio riesce a porre dei limiti e aiuta a risolvere i problemi.

autore: John Gottam con Joan De Claire (tradotto da A. Di Gregorio e B. Lotti)

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

Genitori fatti ad arte. Prepararsi all'arrivo di un bambino

Questo libro è un diario, una storia, un prezioso scrigno di suggerimenti, idee, proposte, esercizi, riflessioni che accompagnano e si intrecciano al percorso che ogni donna e ogni uomo fanno nelle 40 settimane di attesa.

Dalla scoperta dell'esistenza di una nuova vita all'emozione del primo vagito.

Leggi tutto...