Bibliografia. Per spiegare la Shoah

"Là dove si danno alle fiamme i libri, si finisce per bruciare anche gli uomini".
H.Heine 

Il 27 gennaio si celebra il Giorno della Memoria, fu quella infatti la data in cui, nel 1945, le truppe sovietiche entrarono nel campo di concentramento di Auschwitz, liberando i pochi sopravvissuti. Il 27 gennaio è divenuta una data simbolo della memoria della Shoah, un'occasione per riflettere, per far sì che non si ripetano mai più tali orrori.
Nonostante questo sia un pezzo di storia molto difficile da raccontare, l'impatto sulle nuove generazioni è molto importante. I giovani, dopo aver letto un libro, guardato un film, si chiedono che cosa avrebbero fatto se fossero stati lì a quel tempo, come avrebbero reagito e da che parte si sarebbero schierati. 

Nella relazione sulle attività svolte dall'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane nel periodo 2006-2010 relative al tema della "Memoria della Shoah" è emerso che, i viaggi nei luoghi simbolo della Shoah, se preceduti da un'adeguata preparazione, rappresentano per i ragazzi una delle esperienze più formative e più forti.

Quante volte proprio noi genitori ci siamo domandati se sia corretto parlare del "male" ai nostri figli, o quale sia il modo "giusto" per poterlo fare. Noi, per primi, non facciamoci spaventare, e partiamo dal presupposto che il racconto serve per non dimenticare e soprattutto per capire ciò che è accaduto, e la logica che ha generato fatti così tragici, perché solo questo può far si che un evento così epocale, non si possa mai più ripetere.
I ragazzi, sin da piccoli, dimostrano di essere interessati e di voler capire ciò che accade intorno a loro, e allora ecco una raccolta di titoli, divisi per età che potranno aiutarci a trovare le parole quando vorremo spiegare loro la tragedia della Shoah:

Libri dai 5 a 10 anni

Libri da 11 sino all'adolescenza, con qualche proposta per gli adulti

 

lustrazione di Sonia MariaLuce Possentini tratta dal libro "Il volo di Sara" edito da Fatatrac.

Ultimo aggiornamento gennaio 2017

Pin It
Accedi per commentare

Una sorellina per Paolino

Presto mamma coniglio avrà un piccolo e tutti sono felici...

Tutti tranne Paolino. Il suo amico Robi l'ha avvertito: i neonati sono una vera catastrofe e Paolino, a dire il vero, preferirebbe avere un criceto, piuttosto che un bebè.

Ma, quando nasce la sorellina, cambia tutto...

Una storia piena di umorismo e tenerezza che parla dei dubbi e delle paure di tutti i bambini, quando arriva a casa un fratellino.

Età consigliata: dai 3 anni.

 

autore: Brigitte Weninger, Éve Tharlet (traduzione di L. Battistutta)

editore: Nord-Sud

L'aggancio

L'incontro casuale in un garage di Cape Town tra una ricca ragazza bianca e un giovane arabo, colto ma povero, mette in moto una serie di eventi inimmaginabili. Abdu, l'uomo del garage, si chiama in verità Ibrahim ibn Musa. È immigrato illegalmente in Sudafrica da un misero paese africano con una laurea in economia. La ragazza è Julie Summers, insofferente al proprio ambiente privilegiato ma culturalmente ristretto.

La loro relazione è sostenuta all'inizio da una forte attrazione sessuale che è quasi l'unico linguaggio comune tra due mondi assolutamente diversi. Ma la loro storia si rafforza al punto che, quando le autorità obbligano Ibrahim a tornare nel suo paese, Julie sorprende la famiglia, gli amici e soprattutto se stessa decidendo di seguirlo come moglie.

In una piccola città sommersa dalla polvere e circondata dal deserto, Julie lotta per essere accettata dalla sua nuova famiglia mussulmana. Ibrahim, intanto, continua a lottare per emigrare ancora, verso gli Stati Uniti. Quando finalmente arriva il momento della partenza, la scelta di Julie sarà ancora una volta sorprendente: decide infatti di restare. Con questo nuovo romanzo, Nadine Gordimer indaga le ragioni dell'amore, esplora l'incontro tra culture diverse e racconta la condizione dei disperati, privati di ogni certezza.

[Descrizione tratta dal sito dell'editore La Feltrinelli]

autore: Nadine Gordimer

editore: Feltrinelli Editore - Universale Economica

 

La vera storia del pirata Long John Silver

La biografia - raccontata in prima persona - di Long John Silver, il temibile pirata con una gamba sola dell'Isola del Tesoro, fatto sparire da Stevenson nel nulla che riappare ora vivo e ricco in Madagascar intento a scrivere le sue memorie.

E così ci si ritrova - adulti - a leggere una storia di pirati, con lo stesso gusto con cui lo facevamo da bambini, sognando ancora di porti affollati di vascelli, taverne fumose, tesori, arrembaggi, tempeste improvvise.

Ma non c'è solo questo, c'è anche la scoperta del mondo all'epoca della pirateria, i legami con il commercio ufficiale, le condizioni atroci dei marinai, i soprusi dei capitani, il codice egualitario dei pirati, le loro efferatezze e quelle contro cui si ribellavano.

 

Un grande affresco di un'epoca e di un mondo che ha sempre affascinato grandi e piccoli.

autore: Larsson Björn (traduzione K. De Marco)

editore: Iperborea