Città della Scienza – Napoli

La città della Scienza di Napoli è un vero e proprio Science center, museo scientifico di nuova generazione ed ha come principale obiettivo quello di fornire al pubblico, occasioni di incontro con la scienza e la tecnologia, museo interattivo dedicato interamente ai bambini e ai ragazzi.

La struttura occupa una superficie di circa 15.000 mq, accoglie ogni anno oltre 350.000 visitatori, al suo interno troviamo L'Officina dei piccoli, una sezione del Science Centre interamente dedicata ai bambini da 0 ai 10 anni, uno spazio innovativo, dedicato all'esplorazione del corpo umano, ricco di esperienze percettive che coinvolgono i cinque sensi: la vista, l'olfatto, il tatto, il gusto, l'udito.

I giovani visitatori sono accolti da Bit, un programma informatico che chiacchierando con loro, li guida nel percorso, attraverso le diverse postazioni interattive, dove sono invitati a toccare, osservare, scoprire, costruire inventare. Potranno giocare imparando, grazie alla tavola del gusto, la matassa olfattiva, il tunnel dei sogni,il balletto trasformista, il planetario per i più piccoli, l'albero parlante, la parete tattile, il battello trasformista, le ombre colorate, la casa della lettura.

"Segni simboli e segnali" è una sezione per i più grandi, dedicata allo sviluppo dei canali di comunicazione quali; scrittura, stampa, telegrafo, telefono, radio, televisione, fax, computer, digitale, cellulare, rete telematica. Ogni postazione, racconta la storia del singolo strumento. 
In questo percorso sono inseriti, inoltre, i tre grandi blocchi tematici dedicati alle modalità ed alle problematiche comunicative della "relazione interpersonale uno/uno" tipica del vivente, della "relazione di massa uno/molti" caratteristica della televisione, della "relazione a rete molti/molti" propria delle reti telematiche.

Altra sezione espositiva è la Palestra della Scienza, e l'Avventura dell'Evoluzionedove, attraverso un percorso di esperimenti interattivi, osservazione di fenomeni, illusioni percettive si scoprono i segreti della fisica classica, della scienza contemporanea e della biologia, nonché l'origine della vita.

Gnam è invece la vetrina dell'educazione alimentare realizzata in collaborazione con la Regione Campania, organizzata in percorsi didattici interattivi e sezioni tematiche dedicate ai differenti aspetti connessi con l'alimentazione: vengono proposte visite guidate che consentono approfondimenti multidisciplinari, mediante giochi didattici.

Tra le tante cose da vedere e da fare c'è anche la visita al Planetario, che riserva una delle applicazioni più spettacolari per la descrizione del cielo e dei movimenti dei corpi celesti. 

Da non perdere infine il Sismalab, un laboratorio di sismologia per imparare a conoscere i terremoti con postazioni multimediali, dove è possibile operare su una vera stazione sismografica, collegata ad una rete internazionale. I visitatori, potranno localizzare, i terremoti che avvengono in Italia e nel mondo, osservando i segnali registrati dalle stazioni sismiche e analizzando gli effetti sull'ambiente e sulle costruzioni.

Città della Scienza
via Coroglio 104
Napoli, Italy, 80124

Orari e giorni di apertura
- Da martedì a sabato ore 9 -17 (dal 1° marzo al 31 maggio aperto anche il lunedì)
- Domenica ore 10-19

Come prenotare una visita
- Telefonicamente al numero 081.24.200.24 tutti i giorni dalle 8 alle 15
- A mezzo fax compilando l'apposito modulo e inviandolo al numero 081.24.200.25
-Direttamente online: Prenota la tua visita su: Città della Scienza 

Dove si trova:
a 10 km Dall'aeroporto "Capodichino" Napoli
a 3 km dalla Stazione e Metropolitana "Campi Flegrei"
a 3km dalla Ferrovia Cumana - Bagnoli
a 6km Stazione marittima (molo Beverello)
a 4 km A1 - Tangenziale - Fuorigrotta
Bus N° R7- 152 - C1

Come arrivare:

• In auto: uscire dalla tangenziale a Fuorigrotta o Agnano, quindi proseguire per Bagnoli e seguire le indicazioni. 
• Coi mezzi pubblici: prendere la Cumana e scendere a Bagnoli; poi prendere l'autobus C9. 
In alternativa, prendere la metropolitana F.S fino a Cavalleggeri D'Aosta e quindi prendere l'autobus C9 o C10 

Pin It
Accedi per commentare

Le streghe

Un racconto inquietante che vi farà sapere chi sono le vere streghe.

Non quelle delle fiabe, sempre scarmigliate e a cavallo di una scopa, ma quelle elegantissime, somiglianti a certe signore che probabilmente già conoscete.

Come fare a individuarle?

Bisogna stare attenti a chi porta sempre i guanti, a chi si gratta la testa, a chi si toglie le scarpe a punta sotto il tavolo e a chi ha i denti azzurrini, perchè tutto ciò serve a nascondere gli artigli, i crani calvi, i piedi quadrati, la saliva blu mirtillo: tutti segni distintivi delle vere streghe.

Sapendo questo potrete evitare di venir trasformati in topi!

autore: Roald Dahl

illustrazioni: Quentin Blake

editore: Salani Editore

Il segreto della resistenza psichica

Quante volte ci siamo detti che sarebbe bello avere una corazza dell’anima, una difesa contro le pressioni lavorative, le forti richieste che arrivano dalla famiglia, dai figli, da questa vita che sembra diventare sempre più stressante. Sarebbe bello avere fiducia in se stessi, così da farci scivolare via le critiche che spesso sentiamo su di noi, oppure avere le risorse per superare le crisi, avere le energie necessarie per affrontare non solo i piccoli problemi quotidiani, ma le inevitabili grosse difficoltà che la vita ci pone davanti. Ci sono persone che hanno tutte queste caratteristiche:  sono le persone resilienti.

Leggi tutto...

L'aggancio

L'incontro casuale in un garage di Cape Town tra una ricca ragazza bianca e un giovane arabo, colto ma povero, mette in moto una serie di eventi inimmaginabili. Abdu, l'uomo del garage, si chiama in verità Ibrahim ibn Musa. È immigrato illegalmente in Sudafrica da un misero paese africano con una laurea in economia. La ragazza è Julie Summers, insofferente al proprio ambiente privilegiato ma culturalmente ristretto.

La loro relazione è sostenuta all'inizio da una forte attrazione sessuale che è quasi l'unico linguaggio comune tra due mondi assolutamente diversi. Ma la loro storia si rafforza al punto che, quando le autorità obbligano Ibrahim a tornare nel suo paese, Julie sorprende la famiglia, gli amici e soprattutto se stessa decidendo di seguirlo come moglie.

In una piccola città sommersa dalla polvere e circondata dal deserto, Julie lotta per essere accettata dalla sua nuova famiglia mussulmana. Ibrahim, intanto, continua a lottare per emigrare ancora, verso gli Stati Uniti. Quando finalmente arriva il momento della partenza, la scelta di Julie sarà ancora una volta sorprendente: decide infatti di restare. Con questo nuovo romanzo, Nadine Gordimer indaga le ragioni dell'amore, esplora l'incontro tra culture diverse e racconta la condizione dei disperati, privati di ogni certezza.

[Descrizione tratta dal sito dell'editore La Feltrinelli]

autore: Nadine Gordimer

editore: Feltrinelli Editore - Universale Economica