Bibliografia. Unità d’Italia, 150 candeline

Celebriamo con i bambini e i ragazzi i 150 anni d'Unità Italiana, attraverso una serie di libri scritti appositamente per loro.

Età di lettura da 5 anni

A.Reitano Barbagallo "C'era una volta... il Risorgimento. La storia in versi raccontata ai bambini" Ed. Effatà, 2010
45 filastrocche e tante pillole di storia per conoscere vicende e personaggi (tra i quali Cavour, D'Azeglio, De Amicis, don Bosco, Mazzini, Pellico, Verdi, Vittorio Emanuele II) di un momento fondamentale per l'Italia. Un modo divertente per incuriosire i bambini e invitare gli adulti – genitori e insegnanti – a raccontare la storia!

Età di lettura: da 6 anni

P. D'Altan, S. Piazza "Fratelli d'Italia" L'inno nazionale illustrato da Paolo D'Altan" con Cd Audio" Ed Rizzoli 2010
Nel 1847, anno in cui Goffredo Mameli scrisse il Canto degli Italiani - questo il vero titolo del nostro inno - l'Italia era solo un desiderio, vivo nel cuore di molti giovani ma ancora lontano dall'essere realizzato. L'inno divenne subito il canto risorgimentale più diffuso sulle barricate di tutta la Penisola. Meno di due anni dopo la sua composizione, Mameli morì combattendo lui stesso per l'unità. Non aveva ancora compiuto ventidue anni. Le illustrazioni di Paolo d'Altan interpretano lo spirito del popolo che lottò per far nascere il nostro Paese. Un modo per recuperare e riscoprire un inno troppo spesso sconosciuto e dimenticato. 

Età di lettura: da 7 anni

G. Levi "Millelire" Ed. Cuccioli e Caccole, 2011
La Lira fa parte della storia d'Italia: non a caso fu creata come moneta nazionale 150 anni fa. Però fu sostituita dall'Euro nel 2002 e i bambini di oggi, che conoscono Euro e centesimi di Euro, niente sanno della Lira e dello storico biglietto da mille. In questa divertente favola, il protagonista (Millelire) è proprio uno degli ultimi biglietti rimasti e il co-protagonista è un bambino che lo trova in una bottiglia portata dal mare. Millelire racconta la sua avvincente storia al bambino che lo tempesta di domande, e alla fine gli riserba una inattesa sorpresa!

M. Luisa "I jeans di Garibaldi" Ed. Carthusia, 2006
Romanzo storico che narra dell'incontro tra Giuseppe, giovane garibaldino in marcia con i Mille verso Palermo, e Celestina, ragazzina sola e ostinata. I due affrontano insieme il viaggio, che li porterà a scoprire che Garibaldi vestiva curiosi pantaloni.

Età di lettura: da 8 anni

S. Varanelli "L'Italia Unita" Ed. Giunti Junior, 2011
Questo libro ripercorre il lungo e faticoso cammino che portò all'unità d'Italia, concentrandosi su un arco temporale che va dal 1796 al 1861: partendo, dunque suggestivamente, dal primo sventolio del tricolore fino alla proclamazione del regno nel 1861 con in più un riferimento al completamento dell'Unificazione nazionale con la III guerra d'indipendenza e la Prima Guerra Mondiale. Chiude il volume un capitolo finale su come e quanto i lontani eventi risorgimentali influenzino ancora l'Italia (e gli italiani) di oggi.

A, Strada, G. Spini "1861. "Un'avventura italiana" Ed Paoline 2011
17 marzo 1861: a Torino Vittorio Emanuele II viene proclamato re d'Italia e questa data diventa il punto di partenza di una storia nuova, quella appunto dell'Italia unita. C'è però una storia precedente a questa data ed è una storia di coraggio, di sacrificio, di rischi che ha attraversato la penisola da Nord a Sud, da Est a Ovest ed è la storia del Risorgimento italiano; la storia di un popolo che ha combattuto fino al sacrificio della vita per la libertà. Raccontare questa storia ai giovanissimi è l'obiettivo di questo volume che rielabora in forma di romanzo, la storia dei moti rivoluzionari che hanno portato all'unità d'Italia. Nella casa del principe Fabrizio Salina, il Gattopardo, Giuseppe, figlio della sarta di casa Salina, ascolta, nascosto da una tenda, notizie relative ai garibaldini sbarcati sull'isola. Giuseppe vuole ritrovare suo padre, un mazziniano rifugiato a Milano perché ricercato dalla polizia dei Borboni; per questo decide di accodarsi alle truppe garibaldine che stanno risalendo la penisola. Condivide la vita dei soldati e scopre le diverse anime di questi moti rivoluzionari, non tutte e non sempre coerenti con i grandi ideali di libertà. Alla fine, e non senza colpi di scena, i vari tasselli si ricomporranno e soprattutto Giuseppe sentirà di aver vissuto una pagina fondamentale della storia d'Italia. Una narrazione appassionante che ricostruisce con attenzione e rispetto una pagina essenziale della nostra storia nazionale. 

L. Manaresi, G.Manna "Garibaldi l'Italiano" Ed. Rizzoli, 2010
Il ritratto di un uomo nato sul mare, vissuto in viaggio, che riuscì a rendere concrete le proprie visioni; il racconto della sua avventura in Italia a partire dalla spedizione dei Mille; le sue imprese militari nel nome dell'Italia da unire. La figura di un uomo fuori dall'ordinario, la storia del suo amore per Anita, del suo rispetto per i deboli, della sua forza e del suo entusiasmo per la vita.

Età di lettura: da 9 anni. 

L. Levi "La scala dorata" Ed. Piemme 2010
Parigi, 1858. Doriano e Alessandro sono figli di un diplomatico del regno di Sardegna deciso a convincere Napoleone III ad appoggiare la causa italiana contro gli austriaci. Tra feste, nuovi amici e piccoli segreti, anche i due ragazzi saranno coinvolti in questa delicata missione.

L. Celi "Anita Garibaldi" Ed. Einaudi Ragazzi, 2008
Le ragazze perbene non sanno domare i cavalli. Le ragazze perbene non osano prendere a schiaffi un corteggiatore prepotente. Le ragazze perbene non sanno caricare un fucile. Le ragazze perbene non si innamorano di un rivoluzionario straniero povero in canna, anche se biondo e affascinante, e non pretendono di seguirlo. Le ragazze perbene stanno a casa, aspettano e pregano. Ecco perché difficilmente le ragazze perbene diventano leggende, mentre Aninha Ribeiro da Silva, la figlia di un povero mandriano, oggi è l'eroina nazionale di due paesi, il suo Brasile e l'Italia, con il nome di Anita Garibaldi. 

A.Valente "Pazza Italia" Ed. Gallucci 2006
Per un ragazzo è già buffo il nome, toponomastica, eppure la realtà supera l'immaginazione. La penisola è disseminata di paesi con i nomi più strani: Bulgaro grasso, Occhiobello, Capracotta, Casa del Diavolo. Nel suo fantastico e irrefrenabile viaggio letterario, Andrea parte da questi luoghi assolutamente reali e insieme surrealisticamente evocativi per raccontare tante storie diverse, piene di humour, di invenzioni, di giochi. Da Nord a Sud, non c'è regione che non venga toccata almeno una volta in questa vacanza spensierata attraverso l'Italia più allegra e strampalata

M. Dilani "Sognando Garibaldi" Ed. Piemme, 2005
Genova, 1843. Marco si imbarco su una nave diretta in Uruguay, dove la Legione Italiana capitanata da Giuseppe Garibaldi difende Montevideo dagli assalti degli argentini. Lì, indosserà la camicia rossa e combatterà a fianco del mitico generale. Sarà un'esperienza indimenticabile.

A.Nanetti "Cristina Belgioioso. Una principessa italiana" Ed. EL, 2002
Sembra un feuilleton di fine Ottocento, ma è una grande storia vera: la storia di Cristina Trivulzio Belgioioso, giovane rampolla, bella e colta, della famiglia più facoltosa di Milano. Dalle frequentazioni manzoniane ai balli in società, dai primi amori alla consapevolezza del proprio ruolo, una biografia-romanzo scritta da Angela Nanetti e illustrata da Grazia Nidasio.

Età di lettura: da 10 anni

C. Giunta "Rumoroso Risorgimento" Ed Salani, 2010
Rumoroso Risorgimento vi racconta tutti i più demoralizzanti e disgustosi dettagli della stupefacente storia dell'incredibile Unità d'Italia, dal cavilloso Cavour al gagliardo Garibaldi. Sapevate che... Nel crudele carcere dello Spielberg gli impavidi patrioti lavoravano a maglia? Il mitico e metodico Mazzini amava i trucchi e i travestimenti? I Mille furono mille più...una? Buttatevi con noi nei più improbabili particolari della grintose guerre d'Indipendenza, scoprite che cosa c'entra il carbone con la rivoluzione e perché anche il nome di un innocuo compositore poteva diventare molto pericoloso. La storia con tutte le sue schifezze!

B. Tobia "L' avventura di Giuseppe Garibaldi raccontata" Ed.Laterza, 2010
"Nella primavera del 1833, Garibaldi fece due scoperte che rimarranno indelebili nel fondo del suo animo: l'amore per la giustizia, dovuta all'umanità dolente sotto il peso della disuguaglianza, e la passione per la libertà dei popoli, impedita dalla tirannia dei sovrani cospiranti contro l'indipendenza della nazione". Ma il 1833 è anche l'anno in cui Giuseppe Garibaldi, fino a quel momento marinaio, incontra Giuseppe Mazzini e inizia la sua affiliazione alla Giovine Italia e la sua tormentata vita di militante per la libertà. Prima la fuga, l'esilio in Francia, le battaglie in Brasile e in Uruguay, nella doppia veste di corsaro sul Rio della Plata e di condottiero di bande nelle pampas americane. Poi il ritorno in Italia, l'assedio di Roma, la morte di Anita, la sua amata compagna, la spedizione dei Mille, l'incontro con Vittorio Emanuele II a Teano e di nuovo l'esilio a Caprera. Bruno Tobia racconta con stile chiaro e brillante le gesta di un "combattente sincero, onesto, risoluto, spesso generoso, a volte duro, più uomo d'azione che di pensiero, che aveva una idea semplice: fare degli italiani una cosa sola. E per questo ha lottato"

F. Rossi "Incontenibile Italia" Ed. Salani 2010
Sapete perché non dovete avere paura se girando per la Basilicata incontrate il Serrapotomo? E che le Dolomiti ci sono anche nel Meridione? Avete un'idea di che cosa leghi San Nicola e Babbo Natale? E perché a Orvieto tutti conoscono Maurizio? "Incontenibile Italia" risponde a queste domande e a mille altre, presentandovi in maniera completamente nuova la storia, la geografia e le tradizioni della nostra penisola... Italia spezzettata, unita, scoperta ed esplorata: tutte le curiosità e le bizzarrie del Paese più irresistibile del mondo!

J. Carioli "Il tamburino di Garibaldi" Ed. Accademia Santa Cecilia, 2009
Tutto inizia il 28 Giugno 1849 a Roma, durante una battaglia che decreta la sconfitta della Repubblica Romana. Elia, scugnizzo ebreo di 12 anni, diventa amico di Lorenzo, tamburino di Garibaldi. Tra i due nasce un'intensa amicizia che ha come tramite il tamburo. Durante la marcia delle truppe garibaldine verso Venezia, quella che per gli adulti è un'impresa disperata, viene vissuta dai due ragazzi come una grande avventura.


L.Levi "Un garibaldino di nome Chiara" Ed. Giunti Junior 2008
Se Garibaldi deciderà di sbarcare in Sicilia per farla diventare parte del Regno d'Italia, il suo fido capitano Ettore Sartori partirà certo con lui. E che ne sarà di sua figlia Chiara, orfana di undici anni? E proprio lei ad avere un'idea tanto folle quanto ben pensata: si traveste da maschio e sotto il nome di Corrado, segue suo padre nell'impresa dei Mille. 

Età di lettura: da 11 anni. 

D. Morelli "Ragazzi sulle barricate" Ed. Mondadori 2009
Si chiama Enrico e più di tutto gli preme stabilire cosa è giusto e cosa è sbagliato. Il suo sogno è diventare giudice, ma per il momento è solo un povero ragazzo del collegio dei Martinitt, e quando si trova nei guai è la coraggiosa Serafina, la fioraia di Piazza della Scala, a salvarlo. E poi c'è Malachia, il rampollo di una nobile famiglia, in eterno confronto con l'eroico fratello maggiore. Tre orfani nati sotto la dominazione austriaca. Tre amici che sfidano il pericolo e lottano per qualcosa che ancora non conoscono: la libertà. 

Età di lettura da 12 anni 

V. Musardo Talò "Risorgimento... Da tante italie a una Italia" Ed. Talmus-Art, 2011
Questo agile volume - che si impianta su quaranta minitemi di storia dell'Unità - offre un panorama ampio e diversificato di quel che è stato il Risorgimento, senza dover soffrire di un percorso obbligato di lettura. Ogni pagina può essere la prima o l'ultima da leggere, ogni pagina è un pezzo accattivante di Storia che si apre e si chiude, con una raffigurazione a colori, opera unica di artisti contemporanei, che hanno ideato quasi una storia per immagini. È così che gli ideali e i valori, i protagonisti e gli eventi dell'Unità, accompagnano il lettore nel fascinoso e suggestivo viaggio nel tempo, partendo dal Congresso di Vienna, per giungere alla proclamazione di Roma, capitale d'Italia. Questo lavoro è un dono a ogni italiano, per accostarsi alla conoscenza delle più belle testimonianze del Risorgimento, il cui fine ultimo fu quello di far nascere, in noi italiani, la coscienza nazionale e il nobile sentimento della italianità. 

B. Bertolo "Donne del Risorgimento. Le eroine invisibili dell'Unità d'Italia" Ed. Ananke 2011
Il volume racconta il periodo risorgimentale visto "dalla parte delle donne". Una galleria di personaggi femminili che, in modi diversi, hanno contribuito a scrivere pagine di quel lungo, faticoso, controverso periodo che portò all'unità d'Italia. Emergono figure straordinarie che hanno saputo trasformare il loro tranquillo quotidiano in lotta, mettendo in pericolo le loro esistenze e i loro affetti per un futuro che non poteva offrire certezze. Accanto a nomi noti, come quelli di Anita Garibaldi e di Cristina di Belgioioso, l'autrice porta in scena il mondo femminile delle umili combattenti, le eroine delle Cinque Giornate di Milano, nonché le donne che seppero curare i feriti nelle organizzazioni ospedaliere spesso affidate al volontariato femminile. Offre uno spazio ampio al ruolo delle giornaliste straniere che raccontarono con i loro articoli le vicende delle lotte risorgimentali, come Margareth Fuller e Jessie White Mario. Penetra nei versi delle poetesse risorgimentali, come la grande improvvisatrice Giannina Milli o l'appassionata Giulia Molino Colombini, per raccontarne il valore nella costruzione di un ideale patriottico sempre più saldo e sicuro. Si inserisce nel mondo dei salotti: in una società come quella ottocentesca che affidava alla donna sostanzialmente i ruoli di moglie e di madre, questi momenti di incontro rappresentarono una essenziale forma di aggregazione sociale e culturale che cambiò nel corso del secolo.

G.C. Abba "Storia dei Mille" Ed. Bompiani, 2010
Giuseppe Cesare Abba, nell'ultimo periodo della sua vita, si dedicò a opere divulgative sulla storia garibaldina. La "Storia dei Mille narrata ai giovinetti", pubblicata per la prima volta nel 1904, è forse l'opera che nei decenni successivi ha riscosso il maggior interesse di pubblico. Il testo, composto con toni celebrativi ed enfatici, ripercorre l'avventura di Garibaldi e dei suoi uomini analizzandone il contesto culturale e politico in cui si formò la spedizione. Cavour, Mazzini, il desiderio dell'Unità d'Italia, e poi la Sicilia, la regione dove per prima poteva affermarsi il grande sogno risorgimentale di un popolo finalmente unito, sono gli elementi attorno ai quali Abba costruisce la sua partecipata narrazione. È la narrazione di un viaggio, di una traversata, di un sogno che si realizza e che centocinquant'anni dopo è quanto mai utile far riascoltare, anche e soprattutto ai ragazzi di oggi.


Età di lettura: da 13 anni. 

A, Gragnola, P. Lecconi "Garibaldi. Una vita per la libertà" Ed. Giunti 2011
Acerrimo nemico delle manovre sotterranee e dei giochi dei politici di professione, Giuseppe Garibaldi incarna l'orgoglio di appartenere a una patria e la convinzione di essere insieme "cittadino del mondo". Paladino della libertà, da difendere con tutte le forze, l'eroe dei due mondi è diventato oggetto di un culto che unisce la storicità del personaggio alla sacralità del mito.

G. Formichi "Il Risorgimento 1799-1861" Ed. Giunti 2010
Il Rinascimento a portata di tutti gli appassionati di storia e anche di chi si avvicina per la prima volta all'argomento. Un ricco apparto iconografico completato di cartine e grafici per raccontare i moti rivoluzionari e l'Unita d'Italia.

A. Lavatelli, A. Vivarelli "Senza nulla in cambio" Ed. San Paolo, 2010
Un romanzo per ragazzi nel cuore delle passioni dell'Ottocento. Francesco Morselli è giovane, bello, ricco e spensierato. Suo fratello Jacopo, maggiore di quindici anni, ha un passato di fallimenti politici e privati, e un destino da esule. Il loro ricongiungimento porterà entrambi a una rivoluzione totale delle loro esistenze: Jacopo, attraverso sua figlia, riscoprirà la passione politica e tenterà di trasformare il fallimento in nuove sfide. Francesco, dopo l'incontro con l'affascinante Eugenia e il trasferimento a Torino, si confronterà con i sogni e le speranze di un'Italia che vuole essere nazione. 

A. Lavatelli, A. Vivarelli "Chiedimi chi sono" Ed. San Paolo, 2009
Un viaggio nell'Italia del 1700 si trasforma in un'avventura pericolosa e bellissima Lo straordinario viaggio in carrozza nell'Italia di trecento anni fa Pericoli estremi, imprevisti emozionanti, incontri indimenticabili e rivelazioni clamorose, mentre a Palermo, la meta designata, si tramano oscuri complotti contro gli ignari viaggiatori. Un grande romanzo, che narra la storia di un lungo e avventuroso viaggio in carrozza attraverso l'Italia del Settecento. A compierlo sono due giovani, il paggio Dionigi e il contino Filiberto, scortati da un seguito di accompagnatori. Con la spensieratezza e l'entusiasmo dell'età, i due giovani si immergono fino in fondo nell'avventura, mettendo alla prova il proprio carattere e misurandosi con le contraddizioni di una società in crisi. E se Filiberto terminerà accettando il ruolo che gli è stato assegnato per nascita, Dionigi, che credeva d'essere venuto al mondo per fare il servo, scoprirà nelle tempeste di un grande amore che cosa realmente egli voglia per il proprio futuro. 

A.Vanthony "Anita. La donna che insegnò a Garibaldi ad andare a cavallo" Ed. Gallucci 2010
Analfabeta, figlia di un povero vaccaro nel Brasile dell'Ottocento, Anita Garibaldi fu donna indipendente e vulnerabile, madre, sposa e soldato temerario. Per la prima volta uno studioso con il gusto della narrazione racconta la sua storia vera, moderna e anticonvenzionale, in una biografia documentatissima e avvincente come un romanzo.

Pin It
Accedi per commentare

1940-1945 Gioele, fuga per tornare

Un viaggio a ritroso nel tempo, basato su documenti originali e su frammenti di memoria, dove l'autore Giulio Levi, trova la forza di ritornare alla sua infanzia per raccontare ai bambini di oggi, sono passate due generazioni, la storia della sua famiglia; siamo negli anni bui che vedono le leggi razziali applicate anche in Italia.

Leggi tutto...

L’arte di essere normale

L’arte di essere normale, romanzo pluripremiato d’esordio dell’autrice inglese Lisa Williamson, tradotto in 9 lingue, ha dato avvio a un importante dibattito su tematiche LGBT, trattando la storia di un adolescente transgender. 

Lisa Williamson ha lavorato a lungo in un centro di supporto a ragazzi adolescenti nell’ambito dell’identità di genere e ha riportato la sua esperienza personale in questo racconto.

Narrato con estrema semplicità dello stile, ironia e leggerezza, è senza ombra di dubbio una storia forte, su un adolescente transgender in conflitto con la sua identità.

Leggi tutto...

Un computer dal cuore saggio. Considerazioni educative sull’uso consapevole del computer e della rete

Scrivere una fiaba su sicurezza in internet e minori è stato un  percorso  condiviso con Mauro Ozenda esperto in materia e collaboratore  della associazione Mani colorate.

Si sono toccate tematiche delicate come la  potenzialità della rete, il rispetto e  il significato della “Netiquette”  ma anche rischi e pericoli quali la pedopornografia, cyberbullismo,  sexting, sicurezza, tutela della privacy, etc.

Leggi tutto...