Bibliografia. Ciao ciao pannolino!

I bambini crescono velocemente, tanto che in un batter d'occhio arriva il momento in cui devono lasciare il pannolino per imparare ad usare il vasino.
Un momento importante nella vita di ogni bambino e spesso vissuto con un po' d'ansia dai genitori, soprattutto quando, le prime volte, il bambino sembra rifiutare il cambiamento.
Il vasino è una grossa novità, ma niente paura, l'editoria per infanzia propone ogni anno allegri albi illustrati, da sfogliare in compagnia dei nostri bambini.

Età di lettura: da 2 anni 

R. Piumini "Il mio vasino" Ed. De Agostini, 2011
Francesca sta imparando ad usare il vasino; il suo amico Luca, che già lo sa usare, la aiuta a superare le difficoltà tipiche di questa fase evolutiva. 

AA.VV. "Uso il vasino" Ed. giochi Educativi, 2011
Un libro per i piccolissimi, per accompagnarli nel delicato passaggio dal pannolino al vasino in modo divertente! 

P. Ouf "Luca usa il vasino" Ed Clavis, 2011
Un delizioso libro, con calde illustrazioni, per aiutare il bambino nel passaggio, non sempre facile, dal pannolino al vasino. 

P. Ouf "Sara usa il water" Ed. Clavis, 2011
Un delizioso libro, con calde illustrazioni, per aiutare il bambino nel passaggio, non sempre facile, dal pannolino al water. 

G. Van Genechten "Posso guardare nel tuo pannolino?" Ed. Clavis, 2009
Topotto è molto curioso. Smonta sempre i suoi giochi per vedere cosa c'è dentro. Curiosa in tutti i buchi che incontra, dentro le tane, i vasi e le bottiglie. E dentro i pannolini dei suoi amici.

K. Amant "Gugo impara ad usare il vasino" Ed. Clavis 2008
Anna insegna a Gugo, il suo coniglietto di peluche, ad usare il vasino. Anna sa come si fa. E lo spiega a Gugo. Una storia per aiutare i bambini ad affrontare le prime piccole difficoltà. 

F. Allen, F. Brooks "Il vasino di Andrea" Ed. Usborne Publishing, 2006
Un bimbo piccolo, Andrea, spiega pagina dopo pagina al cane Fido a cosa serve il vasino. O meglio, a cosa non serve. La figurina di Andrea è fissata al libro con una fettuccia, che permette di spostarla via via che il racconto procede.

G. Van Genechten "Tutti sul vasino" Ed. Ape Junior, 2005
È l'ora del vasino", dice Giannino. Ma dovrà dare la precedenza a una parata di animali che hanno scoperto che c'è un vasino per ogni forma e dimensione di sederino! 


Età di lettura: da 3 anni 

S. Agostini, M. Tonin "Mirtillo toglie il pannolino" Ed. Gribaudo, 2012
Per Mirtillo è arrivato il momento di togliere il pannolino: mamma e papà gli hanno comprato un bel vasino a forma d'ippopotamo. Che cosa succederà senza pannolino?
Mirtillo si sente più libero, tanto che all'inizio si dimentica di non averlo e si bagna un po'... Ma alla fine, quando riesce a fare la pipì, che soddisfazione! Ora darà il suo pannolino all'orsetto Oreste. 
Un libro con testi brevi e di facile comprensione, in cui i piccoli possono immedesimarsi imparando a vivere le piccole grandi difficoltà quotidiane e i cambiamenti con serenità.

M. Campanella "Ciao ciao, pannolino! Topo Tip" Ed. Dami, 2010
Topo Tip vorrebbe restare a giocare ai giardini tutto il pomeriggio, ma bisogna correre a casa: la sua sorellina ha il pannolino pieno... Che fastidio, questa sorellina! Quando imparerà ad usare il vasino? Topo Tip ha deciso: Le insegnerà Lui come si fa. È ora che anche lei diventi grande! 

K. Amant "Anna impara ad usare il water" Ed. Clavis 2007
Anna impara finalmente a usare il water per fare la pipì e la popò: è finalmente diventata grande. La storia è rivolta ai giovanissimi lettori e vuole aiutarli ad affrontare le prime piccole difficoltà. 

W. Holzwarth, W.Erlbruch "Chi me l'ha fatta in testa?" Ed. Salani, 2006
A una Talpa graziosa e decisamente miope, accade un piccolo incidente: qualcuno gliel'ha fatta in testa! Ma chi è il colpevole? Per scoprirlo la Talpa dovrà svolgere approfondite indagini. 

M. Nava "Basta pannolino!" Ed. Lapis, 2009
Anna impara finalmente a usare il water per fare la pipì e la popò: è finalmente diventata grande. La storia è rivolta ai giovanissimi lettori e vuole aiutarli ad affrontare le prime piccole difficoltà. 

V. Roberts, L. Wildish "Vasino…Addio!" Ed. Mondadori, 2008
Lunedì, il piccolo Mo ha deciso di abbandonare il vasino e affrontare la tazza da solo. Chissà se ce la farà in una settimana. Un libro da toccare e da ascoltare per non perdere neanche un sorriso di questa avventurosissima impresa (e non dimenticarsi mai di tirare l'acqua). 


Età di lettura: da 4 anni 

F. Taddia "Iacopopò. Il genio della cacca" Ed. Scienza, 2004
Finalmente un libro sulla cacca! Per fare la cacca non bisogno essere dei geni. Basto metterci un po' di fantasia. Parola di Iocopopò: uno che con la cacca ci sa davvero fare.

A.W. von Konigslow "Chi la fa nel posto giusto" Ed. Il Castoro, 2004
Il passaggio all'uso del gabinetto è un momento cruciale nella vita di un bambino, spesso vissuto con un po' di ansia anche dai genitori. Questo libro insegna in modo divertente e leggero che il gabinetto non deve spaventare nessun bambino perché è pensato e fatto apposta per lui, non certo per gli animali che invece, loro sì, incontrerebbero grosse difficoltà a utilizzarlo: la giraffa perché non passerebbe dalla porta, l'elefante perché lo romperebbe con il suo peso, il leone perché lo scambierebbe per il suo trono... Per concludere che il gabinetto è fatto proprio solo per i bambini. 

A.Baruzzi, S. Natalini "Quando scappa scappa! Un libro che puzza dall'inizio alla fine…" Ed. Fatatrac, 2004
Lo sapevate che ogni animale del mondo fa la cacca con modalità e intenti differenti? I due autori di questo divertentissimo albo ci raccontano con testi e illustrazioni esilaranti una serie di piccole storie, basate su dati reali, indissolubilmente legate al tema della cacca. Perché di una cosa si può essere sicuri: quando scappa, scappa! 


Adulti 

E. Dal Prà "Via il pannolino! Come dare l'addio al pannolino in una prospettiva educativa, etica ed ecologica" Ed. Il leone verde, 2011
Negli ultimi anni l'età a cui si toglie il pannolino si è innalzata notevolmente, complici i pannolini usa e getta, tanto comodi quanto poco biodegradabili, e i timori di genitori, pediatri ed educatori di non mettere ansia al bambino. Mamme e papà si trovano allora disorientati: da una parte si vorrebbe il bambino autonomo dal pannolino il prima possibile, e dall'altra si temono le conseguenze di un'educazione troppo precoce alla pulizia. Che fare? Questa guida illustra quale sia il percorso più semplice e più piacevole per togliere il pannolino, senza forzature e conflitti, tenendo presente che non esistono ricette precostituite, ma molto dipende dal temperamento del bambino e dalla reale disponibilità del genitore. Il volume è arricchito delle testimonianze di tante e mamme e papà che hanno voluto condividere le loro esperienze.

S. Letardi "Il mio bambino non mi fa la cacca nel vasino. Come aiutare il proprio figlio a diventare grande" Ed. Bonomi, 2010
È già arrivato il momento di togliere il pannolino? Cosa fare se rifiuta il vasino? Di notte bagna ancora il letto, sarà normale? Ecco cosa si chiedono i genitori guardando il proprio bambino trotterellare con il suo bel pannolino. Per "educarlo al vasino" la strada sembra lunghissima, eppure tutti i bimbi prima o poi raggiungono questa tappa fondamentale dello sviluppo. Ma come rendere il percorso piacevole e, anzi, desiderabile dal piccolo? Nel suo nuovo libro l'autrice mostra come elaborare un processo di "spannolinamento" in sintonia con il temperamento del bambino. Mamme e papà impareranno a: conoscere le diverse modalità di educazione al vasino; proporre un approccio che rispetti l'unicità del carattere del proprio figlio; far fronte ad alcune fra le situazioni più comuni che possono presentarsi durante questo percorso. I consigli esposti aiuteranno a comprendere quali strategie adottare per portare a termine questo importante e delicato compito, sapendo che non esistono regole universali ma che ogni bambino è unico nel suo genere. Rispettando la sua unicità, l'avventura verso l'autonomia dal pannolino diventerà un momento di conoscenza e arricchimento nella relazione genitore-figlio

L. Boucke "Senza pannolino. Come educare al vasino sin dai primi mesi di vita"Terra nuova Edizioni, 2006
Fare a meno dei pannolini? Sembra impossibile eppure è quello che avviene da sempre in gran parte dei paesi, al di fuori dell'Europa e degli Stati Uniti. Il libro spiega come fare a svezzare i bambini dal pannolino, riportando le testimonianze di numerose mamme e i suggerimenti di medici e pediatri.

S. Monrocher-Zaffarano "La vita senza pannolini. L'igiene naturale del bambino"Ed. L'età dell'acquario, 2006
Questo manuale è diviso in otto capitoli: i primi due affrontano il problema dei "bisogni di eliminazione" da un punto di vista storico e psicologico; il terzo le capacità di comunicazione e di controllo del bambino a partire dai primi giorni di vita. I restanti cinque sono invece dedicati all'esposizione e alla messa a punto di un metodo che può permettere a qualunque genitore di raggiungere il risultato cercato: eliminare i pannolini, accrescendo nel contempo la pulizia e il benessere del proprio bebè.

B.T. Brazelton, JD. SParrow "Il tuo bambino e…il vasino. Una guida autorevole per insegnare a vostro figlio la pulizia e l'igiene" Ed. Cortina Raffaello, 2004 
Risvegli "bagnati" nel cuore della notte, battaglie per non farsi togliere il pannolino, sgridate inutili e allarmismi ingiustificati. È venuto il momento di passare al vasino, ma vostro figlio sembra non essere della stessa idea: che fare? T. Berry Brazelton e Joshua D. Sparrow offrono a chi è quotidianamente alle prese con questi problemi, consigli pratici e di facile applicazione. Gli autori forniscono anche una descrizione esauriente dei problemi e dei disturbi che possono intralciare l'apprendimento dell'uso del vasino, suggerendo soluzioni che riducono al minimo situazioni conflittuali e ansie.

Pin It
Accedi per commentare

Desiderare un figlio, adottare un bambino

L'adozione di un bambino è una scelta complessa ed articolata che inizia dal desiderio di prendersi cura di un figlio nato da altri. Il nostro lavoro, che ci mette in contatto quotidianamente con questa realtà, ci ha fornito uno spazio privilegiato di osservazione, e ci ha indotte a riflettere su quale ruolo possano svolgere i servizi per sostenere le famiglie adottive. Abbiamo cercato di dare voce a tutti i protagonisti dell\'adozione: i genitori, i bambini, gli operatori, gli insegnanti e gli educatori delle case-famiglia, proponendo una chiave di lettura in cui ognuno possa ritrovare un terreno di confronto e trasformare le peculiarità in risorse.

Autore: Simonetta Cavallie Maria Cristina Aglietti

Editore: Armando

I ragazzi felici di Summerhill

L'esperienza della scuola non repressiva più famosa al mondo

Quanta libertà è giusto concedere a un bambino, a un ragazzo? E quando la libertà si trasforma in licenza?

Summerhill è la scuola che Neill fondò in cui il principio inspiratore è un'educazione che non ha bisogno di ricorrere alla paura. Una scuola senza autorità dove le regole sono dettate da un'Assemblea Generale formata da alunni e insegnanti in cui il fondatore ha lo stesso potere di voto di un fanciullo.

Neill dimostra che la libertà funziona, che i bambini sono capaci di autoregolarsi qualora non abbiano già assorbito il sistema educativo violento e coercitivo delle scuole tradizionali.
Summerhill ha uno spirito comunitario e di autogoverno in anticipo sui tempi. Questo avviene perché la scuola stessa è un'isola:
Neill non si propone di cambiare la società, lui desidera solo che i suoi ragazzi siano felici. Quando un ragazzino arriva a Summerhill inizialmente è disorientato e approfitta di tutto quello che si pensa (sbagliando) sia "libertà", ovvero fare quello che si vuole. A Summerhill le lezioni sono facoltative, se un bambino non vuole imparare a leggere e a scrivere non lo fa, e non è giudicato ma viene trattato con rispetto. Eppure entro breve tempo (quasi) tutti frequentano le lezioni, rispettano la libertà degli altri e se questo non avviene, gli stessi bambini decidono la sanzione, nell'assemblea settimanale di autogoverno.

E' una bella utopia, un invito a riflettere sulla violenza e sulle ipocrisie del nostro sistema scolastico, una proposta di antiscuola inimitabile, perché molte scuole ispirate a quel modello scambiarono proprio libertà con licenza, l'errore più comune che proprio Neill stesso tendeva a sottolineare: libertà non è assenza di regole come molti credono, ma è autoregolazione. La comunità infatti si detta da sola le regole, spesso ferree e precise, improntate sul rispetto reciproco.

autore: Alexander S. Neill

editore: Red Edizioni

Accetta la e-sfida

Leggi tutto...