Bambini in festa. Tanti giochi da fare con gli amici

Oggi è sempre più diffusa l'abitudine di organizzare per i nostri figli attività strutturate e giochi quando si trovano in casa con i loro amici, in particolare se i bambini sono numerosi, come accade quando si organizza una festa di compleanno.

I giochi guidati da un adulto offrono il vantaggio di consentire anche ai bambini più timidi di integrarsi facilmente, e allo stesso tempo prevenire giochi pericolosi e situazioni che potrebbero presentare rischi per le cose e le persone presenti alla festa.
Inoltre in questo modo i genitori, partecipando attivamente ai giochi, si sentiranno più coinvolti ed avranno la possibilità di passare un pomeriggio particolarmente interessante e piacevole.

Di seguito trovate qualche spunto utile ad organizzare dei giochi da fare in gruppo.

Giochi da fare in casa o all'aria aperta.

Gioco del pio-pio: fate sedere in cerchio i bimbi, uno di loro deve stare nel centro con gli occhi bendati. Poi muovendosi nel cerchio deve toccare uno degli altri bambini. Il bimbo toccato deve dire "pio-pio" e lui deve indovinare chi è, se indovina si scambiano di posto.

Face painting: procuratevi una buona quantità di trucchi e pennelli per il face painting, fate divertire i partecipanti truccandoli con fantasia.

Quiz a squadre: dividete i bambini in due squadre, procuratevi una serie di domande adatte all'età dei partecipanti. La squadra che risponde per prima, dando la risposta esatta, guadagnerà un punto. Vince la squadra con il maggior numero di punti.

La sedia mancante: disponete in cerchio tante sedie quante sono i partecipanti , meno uno. Mettete della musica, i partecipanti in fila girano intorno alle sedie. Ad un certo punto interrompete la musica, tutti devono fermarsi di colpo e sedersi. Chi rimane senza sedia viene eliminato dal gioco. Vince chi resta per ultimo.

Tutti "giù" tutti "su": estraete a sorte un capo. Tutti gli altri bambini si dispongono in un largo cerchio attorno a lui. Quando il capo dice: "Tutti su", tutti devono fare un salto in alto. Quando il capo dice: "Tutti giù!", tutti devono accovacciarsi. Per imbrogliare i giocatori, il capo può dare gli ordini lentamente o rapidamente, oppure ripetere lo stesso comando quando nessuno se lo aspetta. Quelli che sbagliano vanno fuori. L'ultimo che rimane in gioco sarà il capo nel giro seguente.

Trova l'oggetto misterioso: I giocatori si siedono in circolo, ciascuno con un cucchiaio e un barattolo vuoto in mano. Si tira a sorte chi deve indovinare e lo si fa uscire. Mentre è fuori gli altri giocatori scelgono un oggetto che egli deve trovare nella stanza, come per esempio un libro, la maniglia di una porta, una finestra. Quando i giocatori cominciano a battere leggermente i barattoli col cucchiaio, l'indovino torna nella stanza. Egli deve cercare di qua e di là: quando si avvicina all'oggetto che è stato scelto, i giocatori colpiscono con maggior forza il barattolo; quando si allontana, battono più leggermente. Quando l'indovino trova l'oggetto, sceglie un altro da mandare fuori.


Giochi da fare all'aria aperta:

Bomba d'acqua: i ragazzi si dispongono in cerchio e devono passare di mano in mano una bottiglia piena d'acqua bucata sul fondo. Perde chi rimane con la bottiglia vuota in mano.

Gioco del fazzoletto: formate due squadre ed assegnate ad ogni bambino un numero, fate disporre le squadre in fila una di fronte all'altra. Qualcuno, disposto a metà strada fra una squadra e l'altra, tiene in mano davanti a sé un fazzoletto e chiama un numero, ad esempio il numero 2: i numeri 2 di ogni squadra correranno velocemente verso di lui, per prendere il fazzoletto. Ogni fazzoletto conquistato rappresenta un punto per la squadra.

Guardie e ladri: suddividete i bambini due squadre, una delle guardie e una dei ladri, i primi devono catturare, toccando gli altri, che potranno essere liberati dal tocco di un compagno di squadra.

Corsa dei palloncini: date un palloncino ad ogni giocatore. Tutti si mettono carponi dietro la linea di partenza. Al via i giocatori devono cominciare a spingere i palloncini con il naso. Chi arriva prima al traguardo vince. Si può organizzare un'altra corsa di palloni facendoli avanzare con i soffi.

Palla assassina: Il gioco si deve svolgere vicino a un muro. Scegliete a turno un ragazzo che lancia la palla e gli altri si mettono introno a lui circondandolo. Il lanciatore tira la palla contro il muro, e tutti gli altri devono correre più lontano che possono. Quando riprende la palla si devono fermare, restando immobili. A questo punto il lanciatore sceglie una "vittima", e può provare a colpirla per tre volte con la palla. Se la colpisce la vittima è eliminata, se prende la palla diventa lui il lanciatore. Vince chi resta per ultimo.

Corsa con il pallone: suddividete i bambini a coppie. Le coppie devono mettersi uno di fronte all'altro e stringere un pallone premendolo uno contro il petto dell'altro, tenendo le mani dietro la schiena. Devono correre fino al traguardo senza far cadere il pallone, se sbagliano cedono il posto ad altri due ragazzi. Vince la coppia che resiste di più.

Caccia al tesoro: si può giocare suddivisi in squadre oppure singolarmente. L'organizzatore del gioco deve disporre (e nascondere) preventivamente una serie di indizi, possibilmente formulati sotto forma di indovinello, che servono a trovare determinati oggetti ed altri indizi per continuare la ricerca. Alla partenza viene comunicato il primo indizio, e devono essere riportate in esso le istruzioni per arrivare all'indizio successivo. Vince chi trova per primo tutti gli oggetti nascosti.

Pin It
Accedi per commentare

Il ritmo del corpo. Muoversi con consapevolezza

Un libro e un percorso sulla consapevolezza del sé, per sintonizzare il proprio corpo e la propria mente con i ritmi interiori e con quelli dell’ambiente che ci circonda attraverso la pratica costante, perseverante e umile del Daoyin Yangshen Gong, la forma del qi gong diffusasi in Cina negli anni 70 al fine di migliorare la salute e acquisire longevità.

Gli autori del libro, uno insegnante di qi gong e operatore tuina e l’altra fondatrice dell’Associazione Culturale ”Centro per lo Sviluppo Evolutivo dell’Uomo”, raccontandoci la propria esperienza personale maturata da contesti diversi, ci conducono passo dopo passo e con estrema chiarezza in questa dimensione caratterizzata da esercizi fisici armonici e rilassanti di estremo beneficio per la nostra salute, ma anche e soprattutto funzionali ad un recupero della capacità del nostro corpo-mente di ascoltarsi lasciando scorrere le energie vitali.

Leggi tutto...

Genitori fatti ad arte. Prepararsi all'arrivo di un bambino

Questo libro è un diario, una storia, un prezioso scrigno di suggerimenti, idee, proposte, esercizi, riflessioni che accompagnano e si intrecciano al percorso che ogni donna e ogni uomo fanno nelle 40 settimane di attesa.

Dalla scoperta dell'esistenza di una nuova vita all'emozione del primo vagito.

Leggi tutto...

TANDEM, due storie che viaggiano insieme

Si dice spesso che il piacere di leggere cresce leggendo. All'inizio però non sempre le cose sono facili per i piccoli lettori alle prime armi. Diventa quindi fondamentale aiutare i bambini a non spaventarsi davanti ad un libro facendo in modo che invece ne siano attratti sentendo il desiderio di toccarlo, sfogliarlo, leggerlo. Impareranno così che i libri sono contenitori di emozioni che aiutano a fantasticare e noi saremo riusciti a trasmettere il desiderio e il piacere della lettura.

Leggi tutto...