L'importanza del gioco dopo una catastrofe

I bambini colpiti da calamità naturali vivono due diverse tipi di esperienze: il trauma causato dal disastro e i cambiamenti nelle condizioni di vita quotidiana che ne derivano.

Dopo un disastro la vita potrebbe non ritornare rapidamente alla normalità, si assiste invece a cambiamenti nelle attività quotidiane e nelle relazioni tra membri della famiglia, che rendono la vita dei bambini diversa da prima e imprevedibile, cosa che può essere ulteriore fonte  di turbamento e di  paura.

Dopo una catastrofe naturale, come un terremoto o uno Tsunami, è fondamentale come prima cosa dare un luogo di accoglienza al bambino, dove si possa sentire sicuro. È inoltre importante che ci siano degli adulti di riferimento che giochino con lui, attraverso una comunicazione affettiva intensa.

 

Facendo giocare i bambini, è più semplice tenere desta la loro attenzione su messaggi importanti quali la salute e l’igiene e ciò permette ai piccoli di riprendersi più facilmente, aiutandoli  a non rimuginare troppo su quanto è accaduto.

Ci sono una serie di attività ludiche che possono aiutare i bambini a far fronte al trauma del disastro o alle conseguenze dello stesso, condividendo le loro esperienze ed esprimendo le loro paure e preoccupazioni: si può disegnare, raccontare una storia, colorare o leggere libri che affrontino il tema dell'esperienza vissuta, inventare o creare giochi riguardanti il disastro, parlare della sicurezza e dell’auto protezione.

È importante dare al bambino la possibilità di condividere le proprie esperienze, anche attraverso il gioco, questo lo aiuta ad esprimere i propri sentimenti  (paura e preoccupazioni) in modo tale che si possa sentire meglio una volta alleviata la tensione e l’ansia.

Molte risorse e attività specifiche sono destinate alla prevenzione degli eventi sismici, segnaliamo un  paio di organizzazioni che individuano strategie di prevenzione e di gestione dell’emergenza psicologica nei bambini.

Il progetto Racce si rivolge proprio ai bambini, sviluppando percorsi educativi dedicati all’esplorazione della paura associata all’evento terremoto. Attività formative riferite a buone pratiche di  educazione al rischio sismico sono inoltre destinate ad insegnati, genitori, volontari ed operatori della Protezione Civile. Il progetto prevede anche la definizione di forme di collaborazione, a livello europeo, tra i diversi operatori della Protezione Civile.

Plan invece è un organizzazione Internazionale senza fini di lucro che si occupa dei bambini. Da oltre 75 anni lavora con i minori nei Paesi più poveri del mondo per aiutarli a costruire un futuro migliore. Inoltre ha sviluppato uno studio, unico nel settore, sull’importanza delle cure ai bambini tra gli 0-8 anni colpiti dalle calamità naturali.

Segnaliamo infine una pagina del sito Giunti Scuola Torniamo a galla, dove trovare una ricchissima selezione di materiali di approfondimento sull’argomento, scaricabili gratuitamente. 

Approfondimenti

University of Illinois Extension. Disaster Resources Children, Stress, and Natural Disasters.

Pin It
Accedi per commentare

Il sogno ostinato. Lettere dall'Africa

È la raccolta di lettere che l'autrice ha scritto a familiari e amici durante i suoi soggiorni in Africa come cooperante.

Un'analisi del problema Africa diversa dal solito, non permeata dal solito pietismo misto ad esaltazione che accompagna i racconti delle missioni umanitarie. Al contrario, il libro è molto lucido e critico ma contemporaneamente appassionato e empatico.

autore: Silvia Montevecchi

editore: Terre di Mezzo

UN DUE TRE SCALA

"UN DUE TRE SCALA" è una nuova collana di libri illustrati per bambini, ideata da Tita e Teatro alla Scala, edita da Skira-Classica, che racconteranno ai più piccoli attraverso un linguaggio adatto a loro, il mondo della musica classica.

Il progetto nasce dall'incontro di testi e immagini ed è pensato per avvicinare i piccoli lettori al mondo della musica classica.

Ogni volume è realizzato con un'innovativa tecnica artigianale "a fisarmonica": leggibile da entrambi i lati, un formato originale, capace di trasformare il libro in un coloratissimo gioco interattivo. Una vera sfida ai supporti informatici ormai alla portata anche dei più piccoli

Libri dinamici e istruttivi (in edizione bilingue, italiano e inglese), che segnano la felice unione tra parole, arte illustrata e musica, grazie anche ai colorati disegni di navigati illustratori per l'infanzia.

Il primo volume "10 e più cose incredibili sulla Scala. Lampadine, uova e leggende a teatro" è illustrato da Brendan Wenzel e curato dal musicologo Marino Mora. Racconta un viaggio alla scoperta di tutti i segreti della Scala, davanti e dietro al sipario.

Il secondo volume "Giuseppino. Come il piccolo Verdi è diventato il grande Verdi" è dedicato all'infanzia di Giuseppe Verdi, nell'anno del bicentenario della sua nascita. Disegni di Gloria Pizzilli e testi di Marino Mora.
Tutti i volumi di "Un due tre Scala" sono in vendita in esclusiva presso La Scala Shop di Milano e sul sito internet www.lascalashop.it

In occasione della presentazione della nuova collana editoriale per bambini "123 Scala",
Skira Classica Srl e Tita, in collaborazione con l'Associazione L'ILOPERA, invitano le famiglie ad un
PERCORSO DIDATTICO al MUSEO TEATRALE ALLA SCALA DOMENICA 26 MAGGIO 2013

I partecipanti saranno condotti dai professionisti di L'ILOPERA attraverso le sale del Museo: alla visita guidata sarà affiancato un coinvolgente percorso didattico di approfondimento sull'opera lirica e sulle arti e i mestieri che la rendono probabilmente la forma di spettacolo più ricca e multidisciplinare che esista.

Potranno partecipare all'iniziativa le famiglie composte da almeno un genitore ed un bambino/ragazzo (fino a 18 anni) per un massimo di 80 persone.
Si potrà scegliere l'orario di ingresso fra i due seguenti (durata della visita 1 ora e mezza):
1. primo gruppo alle ore 9.30 (massimo 40 persone)
2. secondo gruppo alle ore 11.00 (massimo 40 persone)

Per prenotare la visita inviare un'e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.:
• indicando nell'oggetto "26 maggio"
• indicando nel testo il numero di adulti e di bambini/ragazzi partecipanti
• indicando nel testo l'orario scelto (9.30 o 11.00)

La prenotazione sarà confermata oppure sarà comunicato l'esaurimento dei posti disponibili.

Il cammino dei diritti

Questo libro illustrato racconta in molto semplice ed immediato del lunghissimo percorso che in tutto il mondo uomini e donne di epoche diverse hanno fatto, nel riconoscimento dei diritti umani. Quando è stato, e dove è stato, che un Paese ha detto no ad una barbaria illuminando la strada non solo ai propri cittadini, ma anche al resto del mondo, perché potesse seguire il suo esempio?

Leggi tutto...