FA' LA COSA GIUSTA! 2014

La prima edizione fu esattamente 10 anni fa, nel 2004, e si svolgeva allo spazio Superstudiopiù di Milano, uno spazio sempre attento alle novità interessanti, ma relativamente piccolo. 



Ricordo che l'impressione alla mia prima visita fu di entrare in una mia utopia diventata magicamente realtà: prodotti alimentari a chilometro zero e/o biologici, oggetti realizzati con materiali il più possibile sostenibili anche di nuovissima invenzione, turismo responsabile, finanza etica, oggetti riutilizzabili contro il dominio dell'usa e getta, cultura dell'uso e non più del possesso dei beni. 

A distanza di un decennio e alla undicesima edizione di Fa' la cosa giusta!moltissime di quelle proposte sono diventate parte della nostra realtà di tutti i giorni, sono le soluzioni che rendono la nostra vita e il nostro mondo un po' più vivibile e sono la strada che ormai molte istituzioni e molte realtà, anche economicamente importanti, hanno capito che vale la pena seguire. 

Oggi i prodotti a chilometro zero si trovano persino della grande distribuzione e sono i protagonisti dei tantissimi farmer's markets che si sono sviluppati in questi ultimi anni; il settore agricolo e in particolare il biologico sono uno dei pochi settori ancora in crescita nonostante la crisi. Oggi il mater-bi, materiale che 10 anni fa muoveva i suoi primi passi, ha completamente sostituito i vecchi sacchetti di plastica distribuiti nei supermercati. Oggi Banca Etica è in forte sviluppo e tutti gli istituti di credito offrono ai loro clienti fondi etici. Oggi nascono come funghi e hanno grande successo negozi che vendono prodotti sfusi per diminuire l'impatto degli imballaggi. Oggi, nelle città bike sharing e car sharing stanno conoscendo una diffusione ed un successo insperati (a Milano in 5 anni il numero dei prelievi di bici è cresciuto del 155%, dai 702.599 prelievi nel 2009 ai 1.789.959 del 2013; gli operatori che offrono il servizio di car sharing sono passati in pochi mesi da 2 a 5 con un'impennata di iscritti e un successo impensabile solo lo scorso anno). Oggi esperienze di scambio e condivisione di case per vacanze o di passaggi in auto stanno vivendo un grande successo e si diffondono sempre più (2 esempi su tutti: airbnb.it e blablacar.it). 

È importante sottolineare che quasi tutte queste esperienze si sono rese possibili grazie allo sviluppo di internet e della connessione delle persone alla rete. Certo molte di queste non sono ancora esperienze di massa e quindi è necessario continuare a pubblicizzare eventi che come Fa' la cosa giusta! contribuiscono a diffonderle. Perciò anche quest'anno segnaliamo e vi invitiamo caldamente a visitare questa manifestazione che abbiamo seguito dalla sua nascita e che nel tempo ha contribuito a rendere concreto lo slogan di molti: un altro mondo è possibile (davvero)!

DOVE
Fieramilanocity padiglioni 2 e 4
Viale Lodovico Scarampo, GATE 8 - ex "Porta Scarampo"

QUANDO
Fa' la cosa giusta! sara' aperta nei seguenti orari:
- venerdì 28 marzo: 9-21
- sabato 29 marzo: 9-22
- domenica 30 marzo: 10-20

Per conoscere i dettagli del programma 2014, clicca qui 

Pin It
Accedi per commentare

Città blu città gialla

 

Città Blu e Città Gialla sono vicine e separate solo da un fiume. Una è famosa per i suoi ombrelli variopinti, l’altra per i calzolai che fabbricano scarpe eccezionali.

Gli abitanti hanno sempre vissuto in pace e un ponte permette agli abitanti di passare da una sponda all’altra e tutti andavano d’accordo, finché un giorno non decidono di ridipingere il vecchio ponte che collega le due città: già, ma di quale colore?

Leggi tutto...

Il libro di tutte le cose

Ho appena finito di leggere questo magnifico libro.

È ambientato in Olanda, il protagonista si chiama Thomas. Lui vive in un mondo tutto suo, si rifugia nella sua testa, perché non accetta la realtà. Lui però la realtà, in una parte della sua testa la conosce. Thomas sa che il padre fa cose sbagliate e che gli preferisce la sorella, che secondo lui ha un cervello di gallina, ma nel corso del romanzo avrà modo di fargli cambiare idea.

Leggi tutto...

George e Sam

Una madre, due figli autistici e il racconto di un intensa quotidianità.

È la storia dell'infanzia di due fratelli autistici, descritta con obiettività e anche ironia. È interessante e illuminante, anche per chi non ha figli autistici; attraverso le parole dell'autrice si colgono tante cose che fanno meditare.

Dall'introduzione:

George e Sam è un libro illuminante. Non ci fornisce quel tipo di riscatto sentimentale che permette di piangere e dimenticare, ma propone e, cosa più impressionante, risponde a una serie di domande importanti che sono valide per tutti noi.

Fino a che punto siamo preparati ad accogliere i nostri bambini?

Siamo in grado di amarli così come sono?

Se la nostra vita non è come ce l'aspettavamo, qual è il modo migliore di viverla?

Charlotte Moore ha le risposte.

autore: Charlotte Moore

editore: Penguin