Intrecciando legami e connessioni tra le persone

Tema: i legami tra i componenti della famiglia

Attività: rilegatoria personale

Età: per i genitori, ma modificabile ed adattabile anche per i bambini

Opera: Variazioni a quattro fori (foto di Luca Cisternino)

Autore: Luca Cisternino


La differenza tra un artigiano ed un artista può essere a volte molto aleatoria. Spesso i confini tra arte e artigianato sono molto difficili da definire e forse non ha nemmeno molto senso cercarli.


Luca Cisternino è un mio amico. Un attento e meticoloso artigiano ed anche un grande artista. Appassionato e maestro di rilegatoria Giapponese, trasforma, con l'abile lavoro delle sue mani esperte, accostamenti e legatorie di carte diverse in piccole delicate poesie.
Forse è il fascino intrinseco di questa tecnica giapponese o forse è semplicemente la passione di Luca che fa diventare questi taccuini, quaderni ed album così speciali e preziosi.

Mi sono innamorata a prima vista del lavoro di Luca. Non è solo un piacere per gli occhi, ma è qualcosa di meraviglioso per tutti i sensi. Niente è paragonabile all'incredibile sensazione che si prova facendo scivolare le dita sulle diverse superfici, godendo della varietà delle carte, dei loro spessori e delle diverse consistenze. Personalmente amo annusare e sentire l'odore della carta dei libri e non posso fare a meno di farlo anche con i taccuini! Senza parlare del delicato rumore sfogliando le pagine... Senza dubbio c'è qualcosa di sacro in tutto questo.

D'accordo, io sono probabilmente un po' troppo ossessionata da questo genere di cose, ma sono il tipo di persona che si emoziona comprando un quaderno, maneggiandolo con cura e rispetto, custodendolo e preservandolo per occasioni importanti, senza mai in realtà usarlo per non rovinarlo! Perfino un po' folle, lo ammetto. Comunque, tornando a noi ed alla rilegatoria giapponese, Luca padroneggia molte diverse tecniche ed è estremamente orgoglioso ed entusiasta nel mostrare tutte le possibili combinazoioni ed i risultati finali. Sono affascinata dalla rilegatoria fatta a mano in generale e tutto il processo mi fa pensare ai modi in cui i legami tra le persone si intrecciano e vengono a crearsi. Penso ai diversi risultati e alle combinazioni che si ottengono quando le persone si incontrano e condividono una parte delle loro vite.

Pensate alla vostra famiglia e alle persone che la compongono. Riflettete ora sul modo in cui i componenti della vostra famiglia sono collegati tra loro e il modo in cui vi relazionate uno con l'altro. Potete segnarvi qualche appunto e cercare di visualizzare questi legami graficamente: cercate di associare ad ogni persona della famiglia un diverso specifico tipo di carta (concentratevi sul colore, le caratteristiche materiche, lo spessore, la qualità, la superficie... e tutti quegli aspetti che pensate possano rappresentare meglio la persona che avete scelto).
Tu sarai la copertina del taccuino, abbracciando tutte le altre pagine della famiglia, scegli una carta particolare anche per te stesso!

Prendete in considerazione le relazioni con i singoli componenti della famiglia e concentratevi sul modo in cui potreste tradurle da un punto di vista visivo e 'legatorio'. Per esempio, ipotizziamo io abbia scelto una carta grezza, gialla e molto resistente per me stessa, e una delicata carta velina turchese per il mio bambino. Penso che al momento mio figlio sia estremamente dipendente da me e tra noi vi sia un forte attaccamento. Creerò quindi una forte e resistente legatura tra le due pagine, magari perfino incollandole una all'altra a simboleggiare questo forte attaccamento. O ancora, se voglio rendere la relazione particolare che ho con mia figlia, che a volte sembra distante nel suo diventare giorno dopo giorno sempre più adolescente, ma che in altri momenti è estremamente profonda e vibrante, potrei rappresentare il tutto cucendo insieme le nostre due pagine con un filo multicolore e con punti tratteggiati.

Si possono ottenere svariate altre possibilità espressive piegando la carta in molti modi diversi, o tagliando e delineando forme e fessure.
Se trovate la cosa divertente ed accattivante potete perfino creare un libretto per ogni singola persona e relazione tra i diversi componenti della famiglia. Alla fine avrete un'intera collezione di legami e ri-legature! 

Per concludere vorrei scusarmi con Luca e con tutti gli appassionati di legatoria artigianale. Mi rendo conto di aver forse estremamente semplificato il processo di rilegatura e proposto qualcosa che probabilmente non ha molto in comune con le tecniche reali di rilegatoria, ma questo fa parte del mio approccio: usare le opere d'arte come metafore, punti di partenza per una personale riflessione pedagogica!


Per saperne di più sul lavoro di Luca Cisternino:

https://www.japanese-bookbinding.com
https://www.facebook.com/JapaneseBookbinding

Pin It
Accedi per commentare

Cappuccetto rosso, verde, giallo, blu e bianco

Cappuccetto Rosso è la fiaba dei fratelli Grimm, le altre sono versioni alternative alla fiaba classica, ognuna delle quali monocolore, rispettivamente verde, gialla, blu e bianca.

Cappuccetto Verde, con l'amica ranocchia e il lupo cattivissimo nascosto tra le siepi; quello Giallo nella giungla d'asfalto della città sembra un po' i nostri bimbi; quello Blu vive sul mare e è alle prese con uno squalo; quello Bianco è tutta da ... disegnare.

Il tema conosciuto pur con le fantasiose varianti aiuta il bambino nella lettura: sanno cosa succede e questo è rassicurante ma sono incuriositi dalla diversa ambientazione colorata e divertente.

Consigliato a partire dai sei anni.

autore: Bruno Munari, Enrica Agostinelli

editore: Einaudi

 

Un computer dal cuore saggio. Considerazioni educative sull’uso consapevole del computer e della rete

Scrivere una fiaba su sicurezza in internet e minori è stato un  percorso  condiviso con Mauro Ozenda esperto in materia e collaboratore  della associazione Mani colorate.

Si sono toccate tematiche delicate come la  potenzialità della rete, il rispetto e  il significato della “Netiquette”  ma anche rischi e pericoli quali la pedopornografia, cyberbullismo,  sexting, sicurezza, tutela della privacy, etc.

Leggi tutto...

Sorella del mio cuore

La vita di due bambine che diventano donne perdendosi e ritrovandosi fra le tradizioni dell'India e le sue contraddizioni. Nate e cresciute insieme si conoscono e si amano profondamente, condividendo gioie, dolori, speranze.

Ma fuori dai muri protettivi della loro famiglia le attendono i segreti del passato e le nebbie del futuro: i fantasmi dei loro padri, i fanatismi dei pregiudizi e dei riti sociali, la fatica quotidiana di una famiglia di sole donne per allevarle e mantenerle, lo spettro del matrimonio combinato e l'incanto del vero amore.

Un romanzo che ci avvicina al mondo affascinante dell'India, che ce ne fa scoprire la magia ma anche le profonde contraddizioni che lo caratterizzano.

La storia ha un seguito, nel libro "Il fiore del desiderio", che si svolge in America dove si perde la magia che caratterizza questo volume, le ragazze crescono e con loro la difficoltà e l'amarezza dei loro destini.

autore: Chitra Banerjee Divakaruni (traduzione Federica Oddera)

editore: Einaudi