La genialità del surreale

Tema: lo sguardo dei bambini sulla realtà

Attività: diario delle greguerias

Età: genitori in ascolto

Opera: Fontana, Porcellana 360 x 480 x 610 mm, TATE Londra

Autore: Marcel Duchamp

Senza dubbio una tra le più iconiche e provocatorie opere di tutta la storia dell'arte moderna e contemporanea. Marcel Duchamp era un artista - un genio a detta di alcuni, un pazzo a detta di altri! - che insieme ad altri artisti si è inventato il movimento DADA, dichiarando la morte dell'arte. 
Duchamp era in realtà un attento e profondo conoscitore dell'Uomo e della società. Tutta la sua opera vuole essere una provocazione, come mezzo di denuncia delle dinamiche economiche e di potere dietro il mondo dell'arte. Qualsiasi cosa può diventare arte secondo Marcel, perfino un orinatoio. Basta, ovviamente, che sia firmato da un artista e piazzato in un museo.


La vicenda è molto conosciuta ma mi piace comunque raccontarla. 
L'opera fa parte attualmente della collezione della TATE, ma è in realtà una delle numerose copie in giro per il mondo. L'originale è andato distrutto perché eliminato per sbaglio da alcuni operai che hanno smantellato la mostra pensando ovviamente che non avesse nulla a che fare con il resto delle opere!

Le idee di Duchamp e degli altri artisti DADA sono geniali nella loro semplicità, provocatorie ed affascinanti allo stesso tempo. Mi fanno pensare alle frasi che a volte i bambini dicono per spiegare quello che li circonda, quando offrono in modo genuino e commovente le loro personali interpretazioni della realtà. Anche se a volte sono pensieri surreali, bizzarri che scatenano sempre un sorriso, c'è sempre qualcosa di estremamente poetico, profondo e vero nell'essenza delle loro parole.


Ricordo mia figlia all'età di tre anni dirmi che le faceva male la caviglia della mano - il polso! - o chiedermi di parlare sopravvoce, che faceva fatica a sentirmi. 
I bambini ci offrono in questo modo uno sguardo fresco e genuino su una realtà che li stupisce ed affascina ogni momento della loro giornata. Traducono in poesia emozioni e sensazioni difficilmente esprimibili in altro modo.
Di nuovo, ricordo gli occhi di mia figlia brillare nel dirmi "mamma quando ti vedo ridere mi sembra di essere in un mondo di fragole! " o ancora, invece, trasformare in toccante metafora perfino emozioni negative, e dichiarare dopo aver subìto una sgridata: "Sai mamma, una volta volevo mangiarti, ma non eri buona..."

Ho già menzionato in più di un'occasione l'approccio di Reggio Children all'educazione ed ammiro moltissimo il loro modo di documentare ogni singolo aspetto dello sviluppo dei bambini. Una parte importante di questa attento lavoro di documentazione è proprio la trascrizione fedele delle frasi dette dai bambini durante il processo di apprendimento. Trovo sia un modo dolcissimo di condividere e valorizzare le teorie che questi piccoli ricercatori vanno via via costruendosi sulla realtà che li circonda. Un modo per accettare queste diverse prospettive di senso ed in qualche modo custodirle come se fossero aforismi, pensieri di personaggi importanti.


Ramon Gomez de la Serna parla di greguerias , addirittura una forma letteraria, a metà tra filosofia e poesia. Testi brevi, di solito costituiti da una sola frase, che esprimono in forma originale pensieri filosofici in cui umorismo e metafora si fondono in maniera magistrale.
Vi invito ad istituire un diario, uno speciale scrigno dove raccogliere e custodire questi pensieri speciali dei vostri bambini. Può assumere la forma e modalità che più si addice al vostro stile: una semplice trascrizione dei pensieri su un taccuino, frasi scritte sul retro di fotografie o perfino annotazioni digitali sul vostro smartphone. 
Questa semplice attività ha principalmente due scopi: da un lato costringe a prestare particolare attenzione a quello che i piccoli dicono, evitando di lasciare sfuggire anche il pensiero apparentemente più insignificante e mantenendo una condizione di ascoltocostante, dall'altro permette di documentare in un modo speciale un aspetto dell'infanzia dei nostri figli che ahimè si dissolverà presto, potendolo così riscoprire e ricordare con tenerezza a distanza di anni. Mettetevi quindi in ascolto e lasciatevi guidare dalla tenerezza ed ironia dei vostri bambini...

Consigli di approfondimento

Qualsiasi libro edito dalle edizioni Reggio Children, in particolare Idee da Sfogliare

Perchè non continuare su questa linea di giochi di parole anche con i vostri figli più grandi (o man mano che i vostri piccoli poeti crescono) e sperimentare altre forme poetiche come Acrostici, Limerick e Haiku?

Pin It
Accedi per commentare

La forza d'animo

Argomento del libro è la "resilienza", intesa come capacità di fronteggiare e ricostruire; tale capacità è in gran parte scritta nel nostro patrimonio genetico, ma può anche svilupparsi nel corso dell'esistenza, rafforzarsi o indebolirsi a seconda delle esperienze che si vivono, soprattutto negli anni infantili, nel proprio ambiente, a contatto con le proprie figure di attaccamento o in loro assenza. La formazione di un legame di attaccamento saldo nella prima infanzia è alla base della fiducia in se stessi e dell'autostima. 

Leggi tutto...

Genitori fatti ad arte. Prepararsi all'arrivo di un bambino

Questo libro è un diario, una storia, un prezioso scrigno di suggerimenti, idee, proposte, esercizi, riflessioni che accompagnano e si intrecciano al percorso che ogni donna e ogni uomo fanno nelle 40 settimane di attesa.

Dalla scoperta dell'esistenza di una nuova vita all'emozione del primo vagito.

Leggi tutto...

Il ciliegio di Isaac

La storia comincia con un nonno e un nipotino, ma andando avanti nelle pagine la vita di questo bambino, raccontata in prima persona quando ormai lui è diventato adulto, entra in una specie di sogno orribile: è il ricordo di fili spinati dentro un turbine di colori freddi. Fa molto freddo, ci sono neve e fango ovunque, si vede “un lungo inverno che sembra non finire mai”, nei visi tristi, nelle ombre a righe, nelle stelle gialle sopra gli abiti, nelle mani protese in cerca di aiuto, nella ciminiera fumante di un campo di concentramento.Leggi tutto...