Scialatielli di Gragnano al coccio e scampi di Mapi

Ingredienti

  • 800 gr di coccio (gallinelle)
  • 800 gr di scampi
  • una manciata di vongole veraci
  • 500 gr di pomodorini pachino o Piccadilly
  • 350 gr scialatielli di Gragnano
  • una manciata di olive nere
  • mezzo bichiere di vino bianco
  • olio EVO

Procedimento:

Tagliare i pomodori in 4 parti, affettare i 2 spicchi d’aglio, sfilettare i cocci e conservare a parte le carcasse e le teste, tagliare i filetti a fette larghe circa 3 cm., pulire gli scampi conservando a parte i carapaci e le teste, pulire le vongole eliminando le valve.

Preparare il fumetto di pesce: in una casseruola far soffriggere metà dell’aglio con 3 cucchiai d’olio, lasciarlo imbiondire e aggiungere le carcasse, i carapaci e le teste dei pesci e degli scampi lasciando cuocere per 3 minuti. Aggiungere acqua fin quasi a coprire e continuare la cottura per altri 10 minuti.

Preparare il sugo: in un tegame largo far imbiondire l’aglio rimanente con 3 cucchiai d’olio, eliminare l’aglio ed aggiungere i filetti di coccio tagliati a pezzetti cuocendoli per 3 minuti. Sfumare col vino bianco ed aggiungere i pomodori lasciando restringere un po’ il sughetto.

Preparare la pasta: mettere a bollire abbondante acqua salata e far cuocere la pasta per circa 20 minuti (leggere il tempo di cottura sulla confezione).

Mentre la pasta cuoce aggiungere nel tegame con i pomodori due mestoli di fumetto di pesce avendo cura di filtrare il brodo attraverso un colino, aggiungere gli scampi, le vongole, un pizzico di sale e lasciare restringere.

Quando la pasta è quasi cotta aggiungere al sughetto di coccio le olive di Gaeta e un po’ di prezzemolo tritato.

Scolare la pasta e farla “scialare” nel sughetto a fiamma viva, aggiungere un ultimo mestolo di fumetto di pesce, lasciar restringere e servire.

Vino: abbinare con una Falanghina.

Pin It
Accedi per commentare