Bibliografia. I Nonni, che grande invenzione!

I nonni! Se non ci fossero bisognerebbe inventarli; noi genitori siamo costretti a trascorrere gran parte della giornata fuori casa, e i nonni oltre ad aiutarci dal punto di vista pratico, sanno essere dei grandi compagni di giochi, oltre ad essere degli eccezionali confidenti, infatti non smettono mai di stupirci, oggi più che mai la figura dei nonni è fondamentale nella crescita dei giovani.

Il 2 ottobre si celebra la “Festa dei nonni”, una ricorrenza civile introdotta in Italia con la Legge 159 del 31 luglio 2005 , quale “momento per celebrare l'importanza del ruolo svolto dai nonni all'interno delle famiglie e della società in generale”

Di seguito segnaliamo una carrellata di libri per bambini che raccontano di nonni buffi, strampalati e teneroni.

 

 

Età di lettura: da 2 anni.

 

X. Deneux “Marco dorme a casa dei nonni” Ed. Tourbillon, 2014

Per la prima volta Marco passerà la notte a casa dei nonni. Che cosa dovrà portare con sé? Come passerà la serata? I nonni sapranno occuparsi di lui proprio come mamma e papà?

 

L. Slegers “Una giornata con il nonno” Ed. Clavis, 2013

Una storia divertente che descrive il fantastico rapporto tra nonni e nipoti...

 

A.Baccellieri; C.Gobbo “Io, nonno Carlo e la paura” Ed. Lavieri, 2010

Nonno Carlo è il papà del mio papà. Ha i baffi, gli occhiali ed è il mio migliore amico. Da giovane faceva il postino, ora fa il nonno... Se ho paura dei tuoni il nonno mi dice: "Carletto, non aver paura. Pensa a qualcosa di bello, e la paura sparirà". Anche i grandi hanno paura! E il piccolo protagonista di questa storia lo apprende dal nonno e con lui impara a gestirla

 

Età di lettura: da 4 anni 

 

M. Scarpa; F. Sala "Perchè mio nonno ha i capelli bianchi?" Ed. Zoolibri, 2017

"Perché hai i capelli bianchi?" Che domande fanno sempre i bambini! A volte per trovare la risposta giusta occorre usare un po'di fantasia! Così una domanda difficile diventa una storia, piena di colori e profumo, ma soprattutto di bianco, di neve e di farina.

 

T. Wolf "Nonna raccontami una storia" Dami Editore, 2017

Nonna Orsa e Nonna Coniglia sono delle nonne davvero speciali... ogni sera raccontano ai loro undici nipotini una divertente storia. Ogni racconto è dedicato a un animale diverso... c'è chi si comporta bene e chi si comporta male, ma ognuno ha comunque qualcosa da insegnare!

 

M. Altés “Nonno” Emme Edizioni, 2015

"Nonno sta invecchiando... Ma è fatto così... e io gli voglio tanto bene."

 

R. Parmeggiani, J. Vaz De Carvalho “La nonna addormentata” Ed. Kalandrala Italia, 2015

Prima di addormentarsi, la nonna cucinava, leggeva e raccontava storie; poi ha cominciato a fare delle cose strane... Uno splendido libro per tutte le nonne e i nonni che dimenticano, per tutti i bambini e le bambine affezionati ai propri nonni e nonne.

 

C. Marsi “W la nonna. Dedicato a tutti i nonni e nipoti del mondo” Ed. Astragolo, 2015

La nonna di Giovanna è speciale e i giorni trascorsi con lei sono mitici! Diciamo la verità: tutti i nonni sono speciali e ogni nipote è unico per i propri nonni. Il tempo trascorso insieme è un tesoro che ci accompagnerà tutta la vita. W i nonni! W i nipoti! Nel volume simpatici vestiti da ritagliare per vestire la nonna. Età di lettura: da 4 anni.

 

I. Guarducci “Sempreverde. Il segreto di nonno Teodoro” Ed Fatatrac, 2012

Il signor Osvaldo e il signor Teodoro sono nati lo stesso giorno ed hanno ormai una certa età, ma mentre Osvaldo porta con fatica il peso dei suoi anni, Teodoro pare avere un segreto: una strana forma di vitalità, salute e gioia interiore che lo porta ancora a "sorridere alle nuvole" e ad avere un cuore fresco e verde come quello di un bambino. Quale sarà il segreto di Teodoro? Osvaldo lo osserva e segue ovunque (su e giù per montagne appuntite, in strani tornei sportivi, alla ricerca di cibi prelibati...), gli pare di non riuscire a carpire quel mistero inspiegabile; solo dopo giorni di vicinanza forzata, all'improvviso, Osvaldo si accorge che anche in lui qualcosa sta cambiando.

 

C. Heras “Nonni” Ed Kalandrala Italia, 2010

La bellezza non scompare col passare degli anni, ma piuttosto si trasforma attraverso lo sguardo dell’amore. Una storia romantica e poetica piena di metafore culturali.

 

Età di lettura: da 5 anni.

 

C. Sobral “Mio nonno” Ed La nuova Frontiera Junior, 2015

Un albo raccontato dalla voce di un bambino che descrive la quotidianità e gli interessi del nonno, in contrapposizione alla vita del suo vicino di casa. Un contrasto evidenziato da un sapiente uso dei colori e della grafica.

 

A. Lavatelli “Sono arrivati…i nonni pirati” Ed. Pemme, 2014

Pirati e piratesse non sanno più cosa fare con tanti piccoli pirati in giro per l'isola! Tra pappe, pannolini e passeggini non hanno più tempo per le loro spedizioni piratesche. È arrivato il momento che i nonni pirati prendano in mano la situazione...

 

B. Masini “A pescare pensieri” Ed Enaudi, 2005

C'è un nonno e c'è un bambino. Il nonno racconta e il bambino ascolta, ma poi dice la sua. Fanno tante cose: piantano semi, vanno a comprare il gelato, prendono in giro la nonna e sognano e immaginano, sempre insieme. Una serie di storie di tutti i giorni, raccontate un po' per parole, un po' per immagini, per far partecipare i bambini al gioco della lettura.

 

Età di lettura: da 6 anni 

 

R. Luciani "Nic e la nonna" Ed. Libri Progetti Educativi, 2017

Il legame speciale fra il topolino Nic e la sua Nonna e le magiche avventure che lo porteranno a scoprire che quell'amore, qualunque cosa accada, non cambierà mai. Una storia delicata e tenera, su una realtà difficile da accettare: la perdita di una persona cara. Perché l'affetto che ci lega a chi amiamo ci accompagnerà per sempre.

 

A.Squilloni; A.M. Rivera “A casa dei nonni” Ed. Donzelli, 2012

Che buffi i nonni, sempre così arzilli e pieni d'iniziative. Il nonno è inseparabile dal suo bastone, e pure dalla nonna, e lei non molla mai le sue vecchie calze. Se c'è da fare una riparazione, da inchiodare, da legare o da stringere, il bastone o le vecchie calze diventano la soluzione a tutto. Le calze della nonna sono come un filo magico che lega i nonni l'uno all'altra e che tiene insieme tutte le cose della casa. Solo alla pioggia che passa dal tetto, i nonni non hanno ancora trovato un rimedio... Poi un'estate, i nipotini pitturano con le tempere le tegole di un capanno crollato e alle prime piogge al nonno salta in mente di metterle sul tetto della casa, per tappare i buchi - che sorpresa meravigliosa per la nonna, quando in casa ha trovato una pioggia di colori!

 

H.Exley; J.Massey “Io e mio nonno” Ed. Edicart, 2011

"Lo sapete che ogni anno il nonno coltiva le fragole per me? Come potrò mai ringraziarlo per le fragole, il cioccolato, gli abbracci e le lettere?"

 

A.Stoppa; P. Valentinis “Due occhi due nonni” Ed. Orecchio Acerbo, 2007

"Io ho 6 anni e gli altri mi chiamano bambino. Io ho 2 orecchie 2 braccia 2 mani 2 gambe e 2 piedi. Io ho due occhi uguali e due nonni diversi. Io ho due nonni che hanno occhi diversi." Il nonno potente arriva con una grande macchina piena di regali e parla sempre di soldi. Il nonno gentile arriva in bicicletta, non ha posto per grandi regali ma racconta sempre storie avventurose. Una storia quotidiana che con delicatezza porta il lettore nel mondo di un bambino, dei suoi sogni, dei suoi affetti. 

 

C. Nostlinger “Cara nonna, la tua Susi” Ed. Piemme , 1995

Susi e Paul si sono messi d'accordo per trascorrere le vacanze, con le loro famiglie, su un'isola greca. Attraverso le lettere di Susi alla nonna, sappiamo come passano i giorni meravigliosi dell'estate. Susi conosce una nuova famiglia i cui membri sono tutti grassi e si diverte tanto... Alla fine dell'estate, però, cominciano i problemi con Paul, che sembra interessarsi solo a quell'antipatica di Anita.

Età di lettura: da 7 anni 

 

R. Grazzani “In viaggio con nonno Tano” Ed. Piemme, 2015

"Ma dove siamo?" si chiedono Elisa, Paolo e la piccola Sara svegliandosi una mattina. La stanza è buia e i rumori che si sentono sono diversi da quelli della loro casa di Madrid. Poi, finalmente, si ricordano: sono ancora in vacanza in Sicilia, a casa dei nonni! Quali sorprese ha in serbo per loro nonno Tano questa volta?

 

Età di lettura: da 9 anni 

 

A.Nanetti “Mio nonno era un ciliegio” Ed. Enaudi 2017

"Quando avevo quattro anni, avevo quattro nonni, due nonni di città e due nonni di campagna". Incomincia così questo libro che parla di un nonno straordinario e di un ciliegio, dell'oca Alfonsina e di suo marito Oreste, della nonna Teodolinda e delle sue "cose" morbide; e di un bambino, che non dimentica il nonno "matto" che si arrampicava sugli alberi e che lo ha reso tante volte felice.

 

U. Orlev “Il nonno che aggiustava i sogni” Ed. Feltrinelli, 2014

Michael si trasferisce con i genitori in Israele, la terra d'origine del padre, per poter assistere il nonno anziano. Adattarsi alla nuova casa, alla lingua e ai nuovi compagni di scuola è difficile per il ragazzino, così come è struggente il ricordo dell'America, il solo mondo che lui abbia conosciuto. Una volta giunto a Gerusalemme, però, Michael capisce che quel vecchio burbero, responsabile del loro trasferimento, è in realtà un meraviglioso complice: nella cantina della sua grande casa nasconde un tesoro fatto di preziosi oggetti antichi e di attrezzi incredibili. Non solo: tutti i mercoledì si camuffa ed esce per le vie del quartiere con un affilatoio su ruote, gridando: "Arrotino, arrotino! Forbici e coltelli! Coltelli e forbici", facendo accorrere donne, bambine e bambini curiosi. Il nonno è davvero in grado di riparare qualsiasi cosa! Ma allora sarebbe capace di aggiustare anche i sogni? Michael lo scoprirà quando il nonno lo farà entrare in un suo sogno, offrendogli il più prezioso dei doni: come un apprendista stregone, Michael imparerà a distinguere i confini tra il sogno e la realtà, vivendo insieme al bizzarro vecchietto avventure a volte fantastiche, a volte spaventose: perché ci sono sempre due lati delle cose, uno brutto e uno bello.

 

S. Benni “La riparazione del nonno” Ed Orecchio Acerbo, 2006

Nonno Telemaco 87, due soli pollici, non ha nulla da invidiare alla televisione. E la sua memoria è più potente di quella di un computer. Gli basta un bicchiere di Barolo, e la Cattura del Toro Innamorato o la Costruzione del Campo di Calcio diventano racconti epici quanto la guerra di Troia. Vengono da ogni dove per ascoltare le sue storie. Fino alla fatidica sera in cui, colpito da un fulmine, gli si fondono i circuiti narrativi... Uno dei racconti più amati ed esilaranti di "Bar Sport Duemila" di Stefano Benni accompagnato dalle immagini di Spider.

 

Ultimo aggiornamento settembre 2017

Pin It
Accedi per commentare

La sottile linea scura

Lansdale Joe R. é un autore americano che spazia dal giallo al western, dall'horror al romanzo storico, dalla satira sociale al romanzo di formazione come 'La sottile linea scura'.

Ambientato nel Texas del 1958 è la storia del tredicenne Stanley, che lavora nel drive-in del padre e mette il naso in un segreto che doveva rimanere celato. In quell'estate avviene "la perdita dell'innocenza" di Stanley, il mondo per lui cambierà per sempre.

La 'sottile linea scura', che segna per lui la scoperta del male, del dolore e della morte insieme con l'esplosione del sesso e la consapevolezza del conflitto razziale, diventa il mezzo con cui l'autore ci fa immergere in quegli anni Cinquanta che sembrano così lontani.

Se avete letto con passione 'Il buio oltre la siepe' di Harper Lee questo è un libro che fa per voi.

Autore: Lansdale Joe R.

Editore: Einaudi

L'aggancio

L'incontro casuale in un garage di Cape Town tra una ricca ragazza bianca e un giovane arabo, colto ma povero, mette in moto una serie di eventi inimmaginabili. Abdu, l'uomo del garage, si chiama in verità Ibrahim ibn Musa. È immigrato illegalmente in Sudafrica da un misero paese africano con una laurea in economia. La ragazza è Julie Summers, insofferente al proprio ambiente privilegiato ma culturalmente ristretto.

La loro relazione è sostenuta all'inizio da una forte attrazione sessuale che è quasi l'unico linguaggio comune tra due mondi assolutamente diversi. Ma la loro storia si rafforza al punto che, quando le autorità obbligano Ibrahim a tornare nel suo paese, Julie sorprende la famiglia, gli amici e soprattutto se stessa decidendo di seguirlo come moglie.

In una piccola città sommersa dalla polvere e circondata dal deserto, Julie lotta per essere accettata dalla sua nuova famiglia mussulmana. Ibrahim, intanto, continua a lottare per emigrare ancora, verso gli Stati Uniti. Quando finalmente arriva il momento della partenza, la scelta di Julie sarà ancora una volta sorprendente: decide infatti di restare. Con questo nuovo romanzo, Nadine Gordimer indaga le ragioni dell'amore, esplora l'incontro tra culture diverse e racconta la condizione dei disperati, privati di ogni certezza.

[Descrizione tratta dal sito dell'editore La Feltrinelli]

autore: Nadine Gordimer

editore: Feltrinelli Editore - Universale Economica

 

Senza Biglietto da visita. Cosa sei disposta a lasciare per essere te stessa?

Veronica Viganò, ex "manager ninja", e ora blogger e consulente di comunicazione è una mia amica. Virtuale finché volete ma mia amica.

Ci siamo conosciute via web 7 anni fa, e credo parlate al telefono solo una volta, quando a Radio24, insieme a Iolanda Restano, ha recensito il mio libro  "Mammina Vecchia fa buon brodo”.  Ho capito che tra noi c’era feeling dal modo in cui ha commentato alcuni capitoli: si avvertiva che avevamo lo stesso sentire, la stessa visione della maternità e del nostro essere donne. Per anni ci siamo incrociate sui social, mettendo “mi piace” ai rispettivi post: soprattutto quando si parlava di “mammitudine” e tematiche relative al lavoro. Così, quando qualche mese fa è uscito il suo libro “Senza biglietto da visita”  l’ho subito ordinato, letto tutto d’un fiato e capito che era giunto il momento di ricambiare il favore.

 

Leggi tutto...