Bibliografia. Libri Accessibili a TUTTI!

La lettura apre le menti, fa volare con la fantasia, allarga gli orizzonti ed abbatte i pregiudizi. Leggere è un diritto per tutti, e tutti dovrebbero avere la possibilità di leggere, a maggior ragione quei bambini che hanno voglia di farlo ma che per qualche ragione faticano, o non possono perché incontrano delle difficoltà oggettive.

Di seguito proponiamo una bibliografia di libri per l’infanzia accessibili in caso di necessità educative speciali; libri tattili e con testo in Braille, libri in Lingua Italiana dei Segni e con marcatori visivi, libri ad alta leggibilità, libri in simboli e libri senza parole, dove sono le immagini a parlare.

I libri accessibili in caso di necessità educative speciali, non pregiudicano la fruizione dei volumi ai bambini senza disabilità, poiché il testo tradizionale è mantenuto in accompagnamento.

 

LIBRI TATTILI

Nati per soddisfare le esigenze dei bambini con diversa abilità visiva, i libri tattili sono in realtà libri per tutti. Libri da  toccare, sfogliare e accarezzare da mani curiose, alla ricerca di emozioni nuove.

Età di lettura: da 4 anni.

 

S. Zilioli “Il principe” Ed. L’albero della Speranza, 2015

Il libro propone una fiaba ricca di elementi magici, con un eroe e una bella principessa, una storia piena di immaginazione. Il libro è stampato con caratteri in nero e con caratteri braille

 

L. Panzeri  “Quindi ci penserà il polipo” Ed. L’albero della speranza, 2014

Fiaba di un polipo che aiuta due pesciolini,con un gesto semplice e divertente, a superare una imprevista difficoltà.

 

M. Sharp “Henry Jack” cooperativa Zajedno, 2012

Henry Jack è la storia in rima di due fratelli che si scambiano scherzetti birichini nascondendo bestiole di ogni tipo – vermi, lumache e coccodrilli – nei vestiti e nelle coperte dell’altro. Ogni pagina, gustosa e colorata, è un vero tripudio di dettagli e sorpresa da toccare, accarezzare, esplorare e scoprire: un piccolo tesoro manufatto che si vorrebbe non finisse così in fretta.

 

AA.VV. “Morbido e ruvido” Ed. L’albero della speranza, 2011

Libro tattile rivolto a bambini non vedenti  e ipovedenti con testi in neretto e braille. La favola illustra situazioni che esaltano il contrasto tra le cose morbide e quelle ruvide.

 

Età consigliata: dai 5 anni

Sul sito della Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi – ONLUS (link) è possibile acquistare dei libri tattili come questo:

S. Sopranzi “La mia coperta” Federazione Nazionale delle Istituzioni pro Ciechi, 2014

Le pagine del libro invitano ad esplorare diversi tipi di  coperte, quelle del sonnellino e quelle da picnic, quelle di lana e quelle a pois, quelle sotto cui ci si nasconde e quelle da personalizzare con etichette e bottoni. Le copertine raccontate nel libro, richiamo alle dita, agli occhi e alla mente piccole gioie quotidiane. 

 

“Ta taràba rabatà” Ed. Rossocardinalelibri, 2014

Ta taràba rabatà ...il segreto svelerà... e la Magia è presente per una lettura non per tutti!
Questo magico libro presenta una doppia lettura, sulle pagine a destra troviamo il classico testo stampato, mentre sulle pagine a sinistra, sopra le immagini dell'illustratrice Olivi Maddalena, il relativo testo riportato in braille a rilievo. 

 

M. Cottin “Il libro nero dei colori” Ed Gallucci, 2011

Che sapore ha il rosso? E il verde, ha un odore? Com'è il giallo? Chi non può vedere le cose conosce il mondo attraverso il gusto, il profumo, i suoni, le emozioni. Dal buio dei suoi occhi, Tommaso invita tutti a scoprire i colori in un modo diverso! Questo libro illustrato è destinato a chi ha l’uso della vista e ai non vedenti, grandi e piccoli. Stimola la sensibilità di tutti i sensi, fa percepire la realtà come non abbiamo mai immaginato e ci insegna che esistono diverse abilità. Un capolavoro da leggere con gli occhi e con le dita.

 

Età di lettura: da 6 anni.

 

Anna De Stefano “Storia di retta” Ed L’albero della speranza, 2015

Favola per bambini non vedenti di una linea retta che si trasforma in varie figure.

 

P. Mancuso “Il cerchio innamorato” Ed.  L’albero della speranza, 2014

Racconto fantastico, volto a valorizzare sia l'identità di ognuno sia la ricchezza delle differenze. L'argomento è trattato, attraverso figure geometriche, con illustrazioni tattili e testi in braille.

 

AA.VV. “Quadrato e i suoi tanti amici” Ed.  L’albero della speranza, 2014

 La storia di Quadrato non solo avvicina il bambino all'esplorazione delle figure geometriche in maniera divertente ma racconta il desiderio e la gioia dell'amicizia.

 

 

LIBRI IN LIS E CON MARCATORI VISIBILI

I libri in LIS  sono volumi che propongono il testo in Lingua Italiana dei Segni in modo tale da renderlo più accessibile anche ai bambini sordi segnanti. A seconda che la traduzione in LIS sia ripresa o trascritta, al volume viene allegato o meno un DVD o un video da scaricare.

Mentre i libri con marcatori visivi sono volumi che sfruttano dei marcatori grafici (colori, sottolineature, frecce e linee) per evidenziare ruoli e rapporti testuali che potrebbero risultare più oscuri ai bambini sordi, segnanti e non. (Non tutte le persone sorde utilizzano la Lingua Italiana dei Segni (LIS), chi la utilizza è detto segnante, chi non la utilizza è detto oralista).

 

Collana “Primi segni” Il Treno soc. coop. soc.le onlus

La collana Primi segni per ora conta 8 libricini cartonati, per giocare, leggere e osservare immagini: libri cartonati  con disegni colorati e con stimoli bilingue (segno e parola per ogni oggetto presentato).

È realizzata dalla Cooperativa sociale “Il Treno” che viaggia in un’ottica di bilinguismo su un binario le cui rotaie sono la LIS e l’Italiano, infatti ritengono che entrambe queste lingue siano fondamentali nell'educazione e nello sviluppo psicosociale di tutti i bambini, in particolare sordi. I libri possono essere acquistati  on line sul loro sito: (link).

 

M. Bonomi “Raccontare con le parole e con le mani” Ed. Sinnos, 2008

"Raccontare con le parole e con le mani" è un cofanetto contenente 3 volumi:  due di filastrocche, appartenenti alla tradizione italiana, araba e indi e tutte pubblicate in lingua originale, italiano e LIS; uno sui primi scambi comunicativi. Le pubblicazioni sono accompagnate da un piccolo saggio plurilingue dedicato ai genitori. I volumetti con le filastrocche rappresentano una pubblicazione piacevole anche per i piccoli sordi, che di solito faticano ad avvicinarsi alla lettura; così come la traduzione in LIS delle storie è una occasione (semplice ma preziosa) per gli udenti, di imparare qualche elemento di una lingua che va valorizzata nella sua creatività e potenzialità.

 

M. Bonomi “Marco e Asha vanno in ospedale” (libro +dvd) Ed Sinnos, 2012

Questo libro dà voce ai pensieri di due bambini protagonisti sordi (Marco e Asha) che devono affrontare l’intervento per l’impianto cocleare, ed evidenzia fatiche ed ansie che accompagnano tutto il processo terapeutico.

 

D. De Carolis; B. Bellucci “La riscoperta del Natale” Ed Puntidivista, 2014

Due bambini insieme agli abitanti di un mondo incantato e col potere della fantasia affrontano magiche avventure. Dalla vita degli animali traggono ogni volta nuovi insegnamenti e tornano nel loro mondo più allegri. Alle porte del Natale, Lampadino e Caramella, con coraggio e intuizione, riusciranno a risolvere un oscuro mistero che rischia di rovinare l'allegria del Magiregno e di Zampacorta, imparando dalla saggezza degli animali una nuova importante lezione.

 

D. De Carolis; B. Bellucci “Le api arcobaleno” Ed Puntidivista, 2014

Due fratellini Lampadino e Caramella, nell'atmosfera incantata del MagiRegno e con la complicità di amici speciali, scopriranno la vera storia delle “api arcobaleno” e il meraviglioso posto in cui vivono. Impareranno così una fondamentale lezione di vita e di amicizia, insegnando a se stessi e agli altri quanto sia importante non fermarsi mai alle apparenze.

 

M. Eustachio “Colori, colors, couleurs, farben, colores”  Ed. Biancoenero, 2007

I linguaggi possono essere tanti; quello artistico che usa tanti colori, quello alfabetico che nomina in diverse lingue europee il colore in questione. Questo albo illustrato spalanca, dunque, possibilità comunicative interlinguistiche basate su un’esperienza elementare e ricchissima come quella cromatica. Ma non è tutto. Ciò che lo rende davvero innovativo è la ferma intenzione di allargare queste possibilità al di là delle lingue più note, per includervi anche la Lingua Italiana dei Segni e il Sign Writing: due codici studiati per favorire la comunicazione tra e con le persone disabili uditive.

 

E. Radutzky; M. G. Militano “Un pic-nic tutto pazzo“ Libro+DVD Ed.Lismedia, 2005

In questo cartone animato due fratellini spiritosi e divertenti vivono un’esperienza “tutta pazza”; la storia è raccontata attraverso l’animazione (con l’opzione dell’Italiano). Perché il racconto fosse comprensibile da tutti i bambini, anche dai più piccoli che non sanno ancora leggere, i personaggi comunicano esclusivamente attraverso azioni ed espressioni molto chiare. Il racconto animato viene diviso in tante sezioni: Emilio descrive nei minimi dettagli ogni sezione di animazione, e le sue descrizioni vengono tradotte anche in Italiano scritto e parlato; in questo modo tutto quello che i bambini vedono viene tradotto in lingua viva. Le possibilità sopra descritte sono strutturate per lavorare, in particolar modo, sulla comprensione della  LIS e dell’Italiano.

 

La casa editrice Arca, 2014 ha pubblicato “Il gatto stivalato”, “I tre porcellini” e “Pinocchio” liberamente tratti dalle opere originali, con l’ elaborazione del testo dall’originale e marcatori visivi a cura di Maria Michela Sebastiani e Emanuela Valenzano

 

La casa Editrice Uovonero per la collana Pesci Parlanti, ha pubblicato una serie di intramontabili classici della letteratura per l’infanzia in una nuova forma comunicativa, adatta a tutti: la storia di Biancaneve e i sette nani, tradotta nel sistema di simboli PCS (Picture Communication Symbols). 
Le pagine, di cartone, hanno una particolare e unica sagomatura che rende il libro facile da sfogliare per chiunque.  I libri sono realizzati con materiali ancora più resistenti, per durare più a lungo, in particolare in contesti come le biblioteche, le scuole o i servizi riabilitativi, dove è soggetto a un utilizzo più intenso.

 

E. Crivelli illustrazioni di T. D’Incalci “Biancaneve”  Uovonero, 2014

E. Crivelli illustrazioni di P. Bianchessi  “Riccioli d’oro e i tre orsi”  Ed Uovonero, 2012

E. Crivelli illustrazioni di A.Boffa  “Raperonzolo” Ed. Uovonero, 2013

E. Crivelli illustrazioni di A. Alemanno “Il lupo e i sette capretti” Ed Uovonero, 2013

E. Crivelli illustrazioni di P. Bianchessi  “Giacomino e il fagiolo magico” Ed Uovonero, 2011

E. Crivelli illustrazioni di P. Bianchessi  “Cappucetto rosso” Ed Uovonero, 2010

E. Crivelli illustrazioni di M. Gubellini  “I tre porcellini” Ed Uovonero, 2011

 

L’editore Erickson ha realizzato dei cofanetti contenenti tre IN-book con altrettante brevi, semplici e divertenti storie illustrate a colori per bambini di 3-6 anni. Gli IN-book sono libri illustrati con testo integralmente scritto in simboli, pensati per essere ascoltati mentre l’altro legge ad alta voce. Sono nati per bambini con bisogni comunicativi complessi, da un’esperienza italiana di Comunicazione Aumentativa (CAA) e con il contributo di genitori, insegnanti e operatori. Le caratteristiche delle storie, la presenza dei simboli e l’indicazione che ne viene fatta nel corso della lettura sono elementi che sostengono l’attenzione condivisa e rendono più agevole seguire il racconto, con notevoli vantaggi per lo sviluppo emotivo, linguistico e cognitivo, rendendo gli IN-book patrimonio di tutti i bambini e non solo di quelli con disabilità

 

L. Fumagalli, “Storie con la CAA 1”

“Paolo e i capelli ribelli”, “ Anna e l’altalena”, “ Luigi e il minestrone” Ed. Erickson, 2012

 

Luca Fumagalli, “Storie con la CAA 2”

"Marco va in bicicletta", "Lisa e Matteo e il treno del sonno", "Giulia e l'arcobaleno" Ed. Erickson, 2013

 

AA.VV.  “Storie con la CAA 3”

“La talpa Clotilde e il suo formidabile naso", "Clarabella, la gocciolina di rugiada", "Appuntamento nello spazio" Ed. Erickson, 2014

 

G. Quarzo “Nicola a modo suo” Editori Riuniti, 2004

Un libro dedicato ai bambini con difficoltà di comunicazione che stanno iniziando a utilizzare la Comunicazione Aumentativa e Alternativa (C.A.A.). L'opera è stata ideata da un gruppo di operatori e utilizzatori di C.A.A. del Centro Benedetta d'Intino di Milano e dell'Uliveto (Diaconia Valdese) di Luserna S.G. (TO). Il libro fa parte di una collana che aiuta ad affrontare situazioni particolarmente rilevanti ed emotivamente importanti, soprattutto per quei bambini che, avendo difficoltà di comunicazione, spesso non hanno la possibilità di fare domande su questi temi, esprimere emozioni, far conoscere il proprio punto di vista.

 

L.  Van Durme “Bravo!”  Clavis, 2014

Questa edizione di Bravo, nata per bambini con bisogni speciali e diventata patrimonio di tutti i bambini grazie alla collaborazione con Nati per Leggere, è un INbook, un libro illustrato con testo integralmente scritto da simboli. Divertitevi a leggerlo, indicando i simboli uno per uno con il dito, senza modificare velocità e ritmo.

 

LIBRI AD ALTA LEGGIBILITA’

Un libro ad Alta Leggibilità è un libro accessibile anche a chi ha specifiche difficoltà di lettura – come i dislessici – ma che in generale rende più agevole la lettura di tutti.

 

Età di lettura: da 6 anni.

 

Collana Editoriale Scienza Bebo e Bice

Una collana che incoraggia i bambini a osservare il mondo e a fare scoperte autonome fin dalla primissima infanzia, inoltre il font utilizzato è di facile leggibilità e interamente in stampatello maiuscolo.

 

AA.VV. “Le scoperte di Bebo e Bice. La catapulta”  Editoriale Scienza, 2015

Bebo e Bice giocano nello stagno con Amedeo il ragno. Bice sta navigando su una foglia quando il vento si alza improvvisamente, così si allontana sempre di più dalla riva e perde il remo tra le onde. Bebo e Amedeo provano a lanciargliene un altro, ma è troppo lontana. I tre amici sono sconsolati, ma quando Amedeo cade dall'albero, proprio sul bastone da pirata dov'è seduto Bebo, si illuminano. Ecco la soluzione: una catapulta! Per capire come funziona bastano un mestolo, una gomma e una pallina, provaci anche tu!

 

AA.VV. “Le scoperte di Bebo e Bice. I colori”  Editoriale Scienza, 2015

Il contadino Severino è preoccupato perché nel suo orto è spuntata una zucca gialla. Bebo e Bice vogliono aiutarlo a colorare la zucca di arancione, come fare? Si offrono di provarci i mirtilli blu: saltano sulla zucca che, con grande sorpresa di tutti, diventa verde. Bebo, Bice e Severino hanno scoperto così che, mescolandosi, i colori si trasformano! Forse le fragole potrebbero aiutarli a far tornare arancione la zucca? Bastano un po' di carta crespa colorata e dell'acqua per scoprirlo, provaci anche tu!

 

J. M. Guliérrez; “NessunoVince” Ed. Sinnos, 2015

Che cosa succede se un cane di strada entra in una elegante mostra canina? Il simpatico trovatello Nessuno si trova alle prese con cani di razza, padroni presuntuosi e giurati severissimi: sovvertirà tutte le regole, riportando la felicità proprio a tutti

 

M. Rosen “L’uomo lupo in città” Ed. Sinnos, 2015

Libri per tutti, divertenti e facili da leggere. Siamo in una città come tante. C'è la scuola. Il parco, le strade. Ma oggi c'è qualcosa di diverso: un tremendo lupo mannaro è scappato. Ma che cosa vuole veramente?

 

S. Vanden Heede “Lupo e cane. Insoliti cugini” Ed. Beisler, 2015

Lupo e Cane sono cugini, eppure non potrebbero essere più diversi: Lupo è selvatico e vive nel bosco, Cane è domestico e vive in casa con il suo padrone. Lupo è pasticcione e divora tutto in un sol boccone. Cane sa leggere e mangia con forchetta e coltello. Lupo e Cane sono anche amici. Si prendono in giro, litigano e poi fanno pace. Attenzione però: Lupo in fondo è sempre un lupo.

 

P. Wechterowicz “Chi vuole un abbraccio?” Sinnos, 2014

Fin da piccoli si può imparare che la gentilezza è un valore e che essere gentili significa non solo fare del bene agli altri, ma anche a se stessi. Lo sanno bene i protagonisti di questa allegra storia, papà e figlio orso che decidono di trascorrere un’intera giornata alla ricerca di qualcuno da abbracciare: dal vicino di casa, al lupo della foresta, fino a uno spaventato cacciatore (ma non prima di avergli insegnato che non è bello sparare). E alla fine, non resta che abbracciarsi a vicenda naturalmente!

 

F. Zito “Gianni il fortunato”  Emme Edizioni, 2014

Vuoi imparare a leggere giocando? Questo libro allora fa per te perché qui leggere è giocare! Mantieni questo segreto con i grandi però: tanti di loro pensano che leggere sia una cosa noiosissima... Trova una matita (la gomma non è obbligatoria, anzi è meglio farne a meno) e parti per questa avventura meravigliosa nel mondo delle lettere. Buon divertimento!!

 

I.Marangon “Adalgisa e la luna” Ed Astragalo, 2012

Adalgisa se ne sta tranquilla, in una notte d'estate, nel suo giardino ad ascoltare i grilli cantare. All'improvviso un gran trambusto, che succede? La luna! La luna è rotolata giù dal cielo ed è caduta nel pozzo. Riuscirà Adalgisa ad aiutarla? Questa storia è dolce come un abbraccio, ti culla come una ninna nanna, con le sue bellissime illustrazioni accompagna serenamente i piccoli sulle soglie della notte augurando loro sogni felici! Parla dell'importanza del riposo e dell'avere fiducia in chi ci può sempre aiutare.

 

Età di lettura: da 8 anni.

 

P. Baruchello; A. Rivola “Pioggia di primavera” Sinnos, 2015

Shu Mei è una monaca guerriera del leggendario monastero di Tian Shan. Ora che il monastero è stato distrutto, cosa le rimane? Chun Yu è una ragazzina indifesa. E con Wong la tigre che la tormenta, il suo futuro appare davvero nero. Ma quando le strade delle due donne si incrociano, gli eventi acquistano senso e le cose si fanno più chiare. È la grazia che diventa forza.

Pioggia di primavera è nella collana “leggimi! Graphic”, graphic novel pensate anche per chi ha problemi di dislessia o difficoltà di lettura: il font utilizzato è LEGGIMIGRAPHIC, progettato appositamente, in collaborazione con l’Università di Camerino, per facilitare la lettura di fumetti. Un font maiuscolo che ricorda il tradizionale comic, ma che presenta forme e terminazioni studiate per ridurre al minimo gli effetti di confusione tra lettere simili.

 

V. Cuvellier  “Giancretino e io” Ed. Bianconero, 2014

Appena Gianfelice Monton apre bocca, dice una cretinata. Questo è il suo problema. Il mio, invece, è che tutti pensano che siamo amici inseparabili...

 

A.Petrosino “Antonio e le cose dei grandi” Edizioni Sonda, 2013

Sono passati solo pochi mesi, ma sono sorpreso anch'io di come il tempo sia volato via... Diciamo che mi sento un po' più grande. "A volte ci vuole poco per crescere in fretta", mi ricorda mio padre. "Basta fare le esperienze giuste". Dev'essere così. Io di esperienze ne ho fatte tante e sto per farne anche di più. Sulla mia strada incontrerò tanti adulti. Gli adulti mi incuriosiscono. A volte dicono e fanno cose giuste, ma a volte ne dicono e fanno anche di veramente strane. Per esempio, perché nonno Alberto è ancora così irritato con mia madre? Che cosa prova davvero mio padre quando incontra i lettori delle sue storie? Come mai i miei genitori a volte parlano sottovoce del sottoscritto? Quanto a me, sto per lasciare la scuola elementare e mi preparo per la scuola media. Come mi andranno le cose? Restate con me e lo scopriremo insieme. 

 

 C. V. Segré “Lola ed io” Ed. Camelozampa

Un'amicizia speciale, fatta di piccole cose: le passeggiate nel parco, il grande ippocastano, le polpette di Mario, le gite al mare. E poi il pittore Michelangelo, i ghiaccioli sul naso in montagna, i film di spionaggio...  Perché se c'è un'amicizia così, si può anche ricominciare a essere felici. Con il patrocinio morale della Scuola nazionale cani guida per ciechi, Regione Toscana.

 

Età di lettura: da 10 anni.

 

H. Winkler “Hank Zipzer e i calzini portafortuna” Ed. Uovonero, 2014

Hank Zipzer ama il baseball, ma non è mai riuscito a lanciare una palla decente in vita sua. Ma un giorno succede il miracolo: riesce a lanciare così bene da entrare a far parte della squadra di baseball delle olimpiadi scolastiche! Sarà davvero tutto merito dei calzini portafortuna di sua sorella Emily, quelli rossi con le scimmie rosa? E, se è così, siamo sicuri che lei rinuncerà a utilizzarli durante la gara di Spaccacervello? Per fortuna ci sono gli Spiriti del Totem degli indiani Hopi... Ma, soprattutto, ci sono gli amici, quelli veri.

 

Età di lettura: da 11 anni.

 

D. Larochelle “Io no!... o forse sì” Ed Biancoenero, 2014

Non sono gay perché ho portato un cane al ballo. Ho portato un cane al ballo perché sono gay." Questa spiegazione suonava confusa anche a me. Steven ama ballare la square-dance con sua madre, non ha mai baciato una ragazza, è incantato dallo smagliante sorriso del professor Bowman, ma è sicurissimo di non essere gay...

 

P. Rinaldi “Federico il pazzo, Roma” Ed. Sinnos, 2014

Angelo è appena arrivato in una nuova città, dove deve iniziare la terza media. Ma qui i ragazzi della sua età sembrano molto più grandi, le persone parlano in dialetto stretto e lo guardano come un extraterrestre. Come se non bastasse Angelo sta in classe con Capa Gialla, pluriripetente e bullo di periferia; ma ci sono anche Giusy – che vuole fare il meccanico – e Francesco detto “Federico il pazzo”, che legge tanti libri e crede di essere… Federico II.

 

T. Rockwell “Come diventare favolosamente ricchi” Biancoenero, 2014

È vietato, ma Billy scommette lo stesso alla lotteria tutte le settimane. E se vincesse?

 

T. Rockwell “Come mangiare vermi fritti” Biancoenero, 2013

Billy non riesce a resistere alle scommesse. Questa volta deve mangiare quindici vermi in quindici giorni. I vermi potranno essere bolliti, impanati e fritti, inondati di ketchup e salse varie ma per nessun motivo se ne possono fare polpette. Perché il verme deve essere coscienziosamente masticato. Altrimenti, dov'è lo schifo? La posta in palio: 50 dollari. Tra imbrogli, alleanze, trappole e qualche rissa, riuscirà Billy nella sua vomitevole impresa? 

 

 

LIBRI SENZA PAROLE

 

Sono albi illustrati il cui racconto si snoda attraverso la lettura delle sole immagini.

I libri che segnaliamo non sono suddivisi per fascia di età perché riteniamo che le illustrazioni sono per tutti e non hanno età.

 

M.  Idle “Flora e il pinguino", Gallucci, 2015

Una tenera danza per sciogliere il ghiaccio. L'inchino d'intesa e Flora e il pinguino cominciano a ballare. Eccoli esibirsi in un esuberante duetto sul ghiaccio, con scivolate, salti, volteggi perfettamente sincronizzati. La loro danza, delicata e ironica, suggerisce che per superare le differenze occorre affidarsi all'istinto e alla spontaneità.

 

R. Moriconi “Il barbaro” Ed. Gallucci, 2015

C'era una volta un coraggioso guerriero che montò sul suo fiero cavallo e partì per una terribile impresa. Combatté contro serpenti, ciclopi e giganti, sopravvisse alle frecce, affrontò mostruosi leoni, evitò le piante carnivore e infine...

 

P. Formica “Orizzonti” Ed Carthusia, 2015

Un libro silenzioso per raccontare una storia forte e potente che arriva da lontano.

 

R. Badel “Il bradipo dormiglione”  Terre di mezzo, 2014

l serpente, la rana e il tucano giocano tranquilli a carte mentre il bradipo dorme della grossa aggrappato al suo ramo. All'improvviso l'albero viene abbattuto e caricato su un camion: il bradipo, che non si accorge di nulla e continua a russare beato, rischia di fare una brutta fine. Il serpente allora parte all'inseguimento del boscaiolo, affrontando mille pericoli pur di salvare l'ignaro dormiglione.

 

A.Becker “Viaggio” Ed. Feltrinelli, 2014

Una bambina sola fugge dalla noia di una vita in bianco e nero disegnando sul muro della sua cameretta una porta magica che si apre su un meraviglioso mondo ricco di colori, avventure, pericoli. Attraverso le illustrazioni, lettori grandi e piccini saranno trasportati, a bordo di una barca, una mongolfiera e un tappeto volante, in uno spettacolare viaggio verso una meta sconosciuta. Quando la protagonista verrà catturata da un perfido imperatore, solo un atto di estremo coraggio e generosità riuscirà a salvarla. Ma basterà questo per ritrovare la strada di casa e, soprattutto, per realizzare i suoi desideri?

 

A.Sanna “Fiume lento. Un viaggio lungo il Po” Ed Rizzoli, 2015

Ricordi e stralci di storie sedimentate nel tempo rivivono attraverso immagini colme di poesia: racconti sapienti scanditi dallo scorrere del fiume e delle stagioni. Autunno anni '50: il fiume esonda e l'alluvione sconvolge terre e paesi. Un uomo lascia la sua casa e corre ad avvertire la sua gente. Quando torna, trova, la casa allagata e il suo cane unico superstite, in sua attesa. Inverno fine anni '60: un contadino va con la barca a prendere il figlio a scuola per renderlo partecipe della nascita di un vitellino. Primavera anni '80: un paese è in festa. Arrivano le giostre e insieme si condivide la gioia di un matrimonio. Estate anni '30: una tigre fugge dal circo e si rifugia nel bosco vicino al paese. Incontrerà un pittore folle e senza paura. Prefazione di Ermanno Olmi.

 

E.Nava “Guarda Guarda” Ed Carthusia, 2013

Due cuccioli, una Giraffa e un Ghepardo, si incontrano nella savana. Non si conoscono, ma si osservano, si cercano. Si guardano con gli occhi, ma anche con il cuore. Così comincia la storia: una storia tenera ed emozionante che non ha bisogno di parole e di segni ma solo di immagini. Le immagini di una Giraffa e di un Ghepardo che ascoltano e comunicano come solo loro sanno fare: con lo sguardo che scopre le meraviglie del mondo. 

 

S. Borando, L. Clerici, E. Pica “Il libro bianco” Ed. Minibombo, 2013

Cosa si nasconde in questa storia senza parole? Sembra non ci sia nulla all'infuori di un omino alle prese con uno spazio bianco. Ma basta una passata di colore ed ecco apparire... Un racconto silenzioso sulle sorprese nascoste nelle pagine dei libri.

 

Thé Tjong-Khing “Tortinfuga. Ma le torte dove vanno?”  Ed. Beisler, 2013

È domenica pomeriggio e la famiglia Scodinzoli si sta preparando per una bella merenda in giardino. Sul tavolo c'è già la torta, così pannosa e ciliegiosa da far venire l'acquolina in bocca. Anche ai due Toponi Golosoni, ahimè, che la sgraffignano e la portano via attraverso i prati, oltre il fiume e la valle, su e giù per colli e collinette. E gli Scondinzoli dietro, alla ricerca della torta perduta, in un intreccio di storie e colpi di scena che fanno ridere e destano stupore. Senza bisogno di parole

 

G. Pacheco “La strega e lo spaventapasseri” Ed. Logos, 2012

La romantica storia tra uno spaventapasseri e una strega. Lei non ha una scopa, lui non può volare…Lo spaventapasseri si dissolverà nel vento e la sua paglia raggiungerà la strega per diventare la sua scopa. Voleranno insieme felici e contenti.

 

B. Rodriquez “Il ladro di polli” Ed Terre di mezzo, 2011

La volpe rapisce la gallina e scappa nel bosco. Il gallo, l'orso e il coniglio si lanciano in un furioso inseguimento decisi a liberare l'amica pennuta. Ma durante la fuga per mari e per monti la volpe e la gallina si innamorano, e quando gli altri animali li raggiungono, pronti a suonarle di santa ragione alla volpe, non possono far altro che... Una storia che insegna ad andare al di là delle apparenze, un libro pubblicato in 14 Paesi.

 

L. Suzy “L’Onda” Ed. Corraini, 2008

Quando le sue onde giocano e poi si ritirano, il mare lascia sulla spiaggia le conchiglie che portava con sé: una sorpresa inattesa! Questo libro è la storia dell’incontro di una bambina con il mondo del mare: prima osservato curiosamente dall’esterno, poi sfiorato timidamente e infine “giocato” fra spruzzi e scherzi, con la compagnia di un buffo gruppo di gabbiani. Fino a quando i loro mondi si incontrano con un’onda che colora tutto di azzurro, e si possono raccogliere le conchiglie come il regalo di un nuovo amico. 

Pin It
Accedi per commentare

Il viaggio di Caden

“Quando tocchi il fondo puoi solo risalire”

 

“Il viaggio di Caden” è un romanzo commovente, ma anche divertente, un vero inno alla vita, che racconta la discesa negli abissi della mente del giovane protagonista, Caden, un ragazzo come tanti, affetto da schizofrenia.

Leggi tutto...

Libri di Marcello Bernardi

Leggi tutto...

Facili da amare difficili da educare

autore: Becky A. Bailey
editore: Apogeo

Noi genitori amiamo i nostri bambini, ma non sempre il loro comportamento. E talvolta neppure la nostra reazione al loro comportamento.Così ci sforziamo di trovare modi o strategie per far sí che i nostri figli facciano esattamente ciò che ci aspettiamo, o desideriamo o riteniamo più giusto per loro, spesso con risultati scarsi o nulli, o a costo di conflitti e sensi di colpa.

Leggi tutto...