31 Maggio: Giornata Mondiale senza tabacco - La situazione in Italia tra i più giovani

Il 31 maggio si celebra la Giornata Mondiale senza tabacco: per i fumatori c’è l’invito ad astenersi dal fumo per un giorno e naturalmente, con l’occasione, a prendere in considerazione l’idea di smettere per sempre; per tutti è un momento per fare il punto della situazione sulla diffusione del tabagismo nel mondo e per sottolineare i suoi effetti negativi.

 

In Italia l’ultimo Rapporto Nazionale sul Fumo, presentato a maggio 2015 su dati 2014, per quanto riguarda il numero di fumatori nella fascia 15/24 anni evidenziava un dato in diminuzione rispetto al 2013, ma in aumento rispetto al 2011 e al 2012. Inoltre secondo la Global Youth Tobacco Survey, un’indagine condotta dal 2010 al 2014 in collaborazione con l’Università di Torino, tra gli studenti del terzo anno delle medie e del primo e secondo anno della scuola secondaria, il 23,4% degli studenti fuma sigarette. Ancora una volta una percentuale in aumento visto che erano il 20,7% nel 2010.

Sull’onda di questi dati a settembre 2015 è partita la campagna contro il fumo “Ma che sei scemo???” del Ministero della Salute che ha come protagonista l'attore Nino Frassica. Negli ultimi decenni la scuola era stata considerata il luogo più adatto a diffondere informazioni sulla salute. Oggi non è più così: anzi, per quanto riguarda le sigarette, proprio in ambiente scolastico molti giovani iniziano a fumare, stimolati dall’esempio dei coetanei. Sembra quindi più efficace ricorrere ai mass media (radio, tv e giornali) per veicolare messaggi di tipo preventivo. Gli interventi più efficaci sono quelli che puntano in modo combinato sulla capacità personale di resistere all’offerta di fumare e sulla capacità di prendere le distanze dalle pressioni dei pari; inefficaci si sono invece rivelate le campagne solo informative. Lavorare sulla diversità quindi, sull’autostima e la capacità di non seguire passivamente il gruppo.

Accanto alle varie iniziative di dissuasione, riflessione e informazione, ci sono poi le decisioni legislative per contrastare il fumo. Proprio di recente, è entrata in vigore la Direttiva Europea sul Tabacco che l’Italia ha recepito entro il 20 maggio 2016, quindi tra i primi paesi dell’Unione Europea. Ecco le principali novità:

  • I pacchetti di sigarette conterranno immagini choc (il 65% della superficie) che illustreranno chiaramente i danni provocati dal fumo
  • È proibito ogni accenno promozionale
  • Sarà vietato fumare in presenza di minorenni e donne incinte
  • Ci saranno multe salate (fino a 300 euro) per chi getta per terra i mozziconi
  • Sarà vietato fumare in auto, anche se in sosta, in alcune aree aeroportuali e all’aperto in zone particolari (il fumo è bandito in prossimità degli ospedali pediatrici, ma anche dei reparti di ginecologia ed ostetricia)
  • Non si troveranno più i pacchetti da 10 sigarette e le confezioni di tabacco inferiori a 30 grammi
  • I tabaccai sorpresi a vendere sigarette a minori avranno la sospensione della licenza e una multa da 4000 euro, per la prima volta. Alla seconda infrazione la licenza verrà revocata e sarà comminata una multa di 8000 euro
  • Il divieto di vendita ai minorenni si allarga alle sigarette elettroniche e relative ricariche contenenti nicotina

Il Rapporto Nazionale sul Fumo 2016 redatto come ogni anno dall’Osservatorio Fumo, Alcol e Droga del Ministero della Salute, sarà presentato a Roma il 31 Maggio 2016 in occasione della Giornata Mondiale senza tabacco nell’ambito del XVIII CONVEGNO NAZIONALE TABAGISMO E SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

Pin It
Accedi per commentare

La sottile linea scura

Lansdale Joe R. é un autore americano che spazia dal giallo al western, dall'horror al romanzo storico, dalla satira sociale al romanzo di formazione come 'La sottile linea scura'.

Ambientato nel Texas del 1958 è la storia del tredicenne Stanley, che lavora nel drive-in del padre e mette il naso in un segreto che doveva rimanere celato. In quell'estate avviene "la perdita dell'innocenza" di Stanley, il mondo per lui cambierà per sempre.

La 'sottile linea scura', che segna per lui la scoperta del male, del dolore e della morte insieme con l'esplosione del sesso e la consapevolezza del conflitto razziale, diventa il mezzo con cui l'autore ci fa immergere in quegli anni Cinquanta che sembrano così lontani.

Se avete letto con passione 'Il buio oltre la siepe' di Harper Lee questo è un libro che fa per voi.

Autore: Lansdale Joe R.

Editore: Einaudi

Io sono Malala. La mia battaglia per la libertà e l'istruzione delle donne

Malala Yousafzai è una ragazza nata in Pakistan nella valle dello Swat. Nel libro descrive con orgoglio la bellezza della sua terra: la natura meravigliosa, la bellezza delle montagne e delle sue acque; racconta con sguardo attento anche la storia del suo paese e del suo popolo: i Pashtun, suddivisi in varie tribù sparse nel Pakistan e nell’Afghanistan dove l’ospitalità e l’onore sono i valori fondamentali. Malala ci racconta della sua famiglia, di suo padre e di sua madre che si sono sposati per amore e non attraverso un accordo stipulato dalle rispettive famiglie.

Il padre, in particolare, figlio di un Imam insegnante di teologia, è un padre diverso dagli altri che usano violenza contro le loro mogli. Suo padre condivide ogni scelta di vita con la propria moglie. Anche il nome Malala fu scelto da lui perché era il nome di un’eroina afghana che nel 1880 incitò le truppe del suo paese che stavano per essere sconfitte dall’esercito inglese: innalzò una bandiera afghana, venne uccisa, ma il suo coraggio servì a vincere una sanguinosa battaglia.

Leggi tutto...

Il bambino nascosto. Favole per capire la psicologia nostra e dei nostri figli.

“Sono due bambini nascosti protagonisti di queste pagine: quello che sta dietro ogni comportamento e sintomo infantile e quello che ognuno di noi adulti si porta dentro, proiettandolo spesso inconsapevolmente sui bimbi che ci camminano accanto nella vita.

Il libro vuole aiutare a scoprire attraverso la rielaborazione fantastica di effettive storie infantili come ogni comportamento, dal punto di vista psicologico, si strutturi in maniera del tutto inconscia nel mondo interno fin dai primissimi anni della nostra esistenza.

La fatica di crescere viene analizzata a partire da temi diversi (l’abbandono dell’infanzia, la nostalgia, la perdita, il tradimento, la paura), tutti ugualmente significativi del disagio infantile. Ed è così che la scoperta del mondo interno di un bambino attraverso la riappropriazione delle nostre stesse emozioni di una volta costituisce una valida chiave d’accesso al mondo dei ragazzi, per poterli capire e aiutare meglio”

autore: Alba Marcoli

editore: Mondadori (collana Oscar saggi)