Bianco come Dio

Nicolò è un ragazzo italiano che a vent’anni non ha ancora finito il liceo. Insoddisfatto dalla vita, in perenne conflitto con il padre, è alla ricerca della sua strada

 

 

Decide di partire per l’India, unendosi ad una missione di volontariato internazionale. L'incontro con l’orfanotrofio di Dayavu Home, in una delle zone più povere dell'India, cambierà per sempre la sua vita. Dopo tre mesi, passati ad insegnare l'inglese e giocare con i bambini dell'orfanatrofio, Nicolò decide che deve fare di più. Torna in Italia e finisce gli studi poi, con l'aiuto di migliaia di persone attraverso una raccolta fondi, crea un'associazione no-profit il cui scopo è aiutare quei bambini e riuscire a mandarli a scuola.

Sono passati quattro anni da quando, dopo quel primo viaggio, Nicolò ha deciso di trasferirsi in India. Lì si è laureato ma, soprattutto, ha incessantemente lavorato con il solo scopo di aiutare i bambini e i ragazzi di Dayavu Home, per consentire loro di studiare e affrancarsi da una vita iniziata in salita.

Bianco come Dio è il racconto di questa avventura. E' la storia dei bambini, delle loro vite, delle difficoltà incontrate e dei traguardi raggiunti. E’ un libro emozionante e sorprendente, un libro di speranza per noi e per loro.

L’intero ricavato dei diritti d’autore del libro sarà devoluto ai protagonisti del libro, i bambini di Dayavu Home, per mandarli a scuola.

 

autore: Niccolò Giovi

Formato Kindle: venduta su Amazon Media EU S.à r.l.  

 

Approfondimenti:

 

L’intero ricavato dei diritti d’autore del libro sarà devoluto ai protagonisti del libro, i bambini di Dayavu Home, per mandarli a scuola.

Dayavu Boy’s Home è un piccolo orfanotrofio situato in Tamil Nadu, nell’India del Sud. Fondato nel 2005 da Mr. Joshua, Dayavu Home ad oggi serve come rifugio a 20 orfani dai 4 ai 20 anni d’età.

Il blog di Nicolò Govoni  http://nicologovoni.com

Pagina Facebook : www.facebook.com/govoninicolo/

 

Pin It
Accedi per commentare

Articoli correlati

L'ozio come stile di vita

"Svegliarsi la mattina presto, precipitarsi al lavoro, ingurgitare un caffè durante una pausa volante, sbocconcellare un panino davanti al video, correre a casa, sudare un paio d’ore in palestra, fare un salto al supermercato, preparare in fretta la cena e poi uscire di nuovo per un serata al cinema, a teatro, in discoteca oppure crollare esausti nel letto: la vita moderna è sempre più frenetica e assomiglia spesso a un tour de force.

Fin da bambini siamo stati tiranneggiati dalla presunta virtù dell'alzarsi presto la mattina. Poi ci hanno insegnato a non sprecare il tempo dormendo, sempre in nome di una logica per cui lo scopo della vita è lavorare, produrre, guadagnare.
Perché non ritornare ai ritmi naturali e rilassati di un tempo quando ogni gesto era meditato e assaporato in tranquillità? Perché non riscoprire il valore positivo dell’ozio e metterlo al centro di uno stile di vita più sostenibile?

È questo l’invito che l’inglese Tom Hodgkinson avanza con serietà ed ironia in questo libro originale e provocatorio, che si propone come una guida preziosa alla “nobile arte dell’ozio”, che non è il padre dei vizi ma la condizione per riappropriarci della vita e lasciare campo libero alle più elevate attività dello spirito , “probabilmente la più piacevole rivoluzione che il mondo abbia visto.”

autore: Tom Hodgkinson

editore: BUR

Cecilia passeggia nel parco

Cecilia è una bambina ipovedente. Il suo uccellino Pilù, che sempre la accompagna, non sa volare. Il mondo intorno a loro è privo di colore, ma una passeggiata nel parco, ricca di stimoli sensoriali e un incontro-scontro inatteso faranno tornare i colori nella sua vita e daranno nuove ali a Pilù.

Leggi tutto...

Libri di Marcello Bernardi

Leggi tutto...