Filmografia. Donne fuori dagli sche(r)mi (2)

Un otto marzo cinematografico in compagnia di donne diverse per età, condizione sociale, nazionalità, contesto storico, ma accomunate dal desiderio di conquistare la propria libertà e di vivere in un mondo libero da pregiudizi e stereotipi.

 

Cinque donne realmente vissute: la scrittrice francese Violette Leduc, amica di Simone de Beauvoir; la deputata cecoslovacca socialista Milada Horáková, oppositrice del nazismo, torturata e impiccata nel 1950 in pieno regime comunista; la pittrice canadese Maud Lewis, che esce dalla prigione del proprio corpo attraverso i colori della tavolozza e il proprio carattere solare; la tennista americana Billie Jean King che lotta contro il sessismo nello sport; Waris Dirie, la somala guardiana di capre che diventerà modella e ambasciatrice delle Nazioni Unite contro le mutilazioni femminili.

Tre documentari: sulle donne che hanno fatto la Resistenza in Italia; sulle donne che hanno dovuto lottare persino per poter correre, come Kathrine Switzer, la prima maratoneta donna nel 1967; sulle donne straniere che sono riuscite a realizzare i propri sogni in Italia.

Sette storie di donne determinate, risolute a raggiungere i propri obiettivi, negli Stati Uniti, in Israele, in Svezia, in Svizzera, in Brasile, e che vogliono avere il pieno controllo della propria vita, dignitose, grintose, combattenti, resistenti, appassionate.

“Ci sono donne… E poi ci sono le Donne Donne” (Antonia Storace)

Violette

Regia: Martin Prévost. Interpreti: Emmanuelle Devos, Sandrine Kiberlain, Olivier Gourmet, Catherine Hiegel, Jacques Bonaffé, Olivier Py – Francia, 2013 – Biografico, 139’ – Rating: PG+13 -Voto IMDb: 7,1/10

Nata al di fuori del matrimonio nel secolo scorso, povera e non amata, Violette Leduc incontra Simone de Beauvoir nel dopoguerra a Saint-Germain-des-Prés. Tra le due donne si sviluppa un intenso rapporto destinato a durare per tutta la vita, basato sulla ricerca da parte di Violette della libertà attraverso la scrittura e sulla convinzione di Simone di possedere tra le mani il destino di una scrittrice straordinaria.

Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=Y1KTE5gVpe8

Milada

Regia: David Mrnka. Interpreti: Ayelet Zurer, Robert Gant, Anna Geislerova, Vica Kerekes… - Repubblica Ceca, 2017 – Biografico, 123’ – Rating: PG+13 - Voto IMDb: 5,7/10

Avvocatessa, deputata socialista che si era battuta per i diritti delle donne per poi partecipare, durante la guerra, alla lotta partigiana antinazista, Milada Horakova diventa attivista per la difesa dei diritti umani e lotta contro ogni avversità per difendere le sue idee nella Cecoslovacchia comunista. Il film è visionabile sulla piattaforma Netflix in italiano.

Trailer in inglese: https://www.youtube.com/watch?v=NKbvYs_-Sto

Maudie. Una vita a colori

Regia: Aisling Walsh. Interpreti: Ethan Hawke, Sally Hawkins, Kari Matchett, Gabrielle Rose, Zachary Bennett – Irlanda, Canada, 2016 – Biografico, 115’ – Rating: PG+13 - Voto IMDb: 7,7/10

Tratto dalla storia vera di Maud Lewis, pittrice canadese naif vissuta negli anni ’30 e affetta da artrite reumatica fin dalla giovane età. Maud, determinata e desiderosa di raggiungere l’indipendenza, lascia la famiglia e va a fare la governante da un uomo scontroso e scapolo che col tempo le chiede di sposarlo. Condivideranno una vita difficile alleviata dagli splendidi colori e dal coraggio di Maudie.

Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=tCJO6Ax_ev8

La battaglia dei sessi (Battle of the Sexes)

Regia: Jonathan Dayton, Valerie Faris, Interpreti: Emma Stone, Steve Carell, Andrea Riseborough, Sarah Silverman, Martha MacIsaac – USA, Gran Bretagna 2017 ­– Biografico, 121’ – Rating: PG+13 - Voto IMDb: 6,8/10

Nei primi anni '70 Bobby Riggs, tennista ormai di cinquant'anni ed ex campione, cerca di convincere Billie Jean King, sulla cresta del tennis femminile di allora, a sfidarlo. Lei inizialmente rifiuta e lui si accontenta di gareggiare contro Margaret Court, ma la vittoria che ottiene preoccupa King, scoraggiata per la differenza di compensi tra tennis femminile e maschile e, più in generale, per la battaglia di parità tra i sessi. Così Billie Jean King torna sui suoi passi e decide di accettare una sfida che diventerà leggenda.

Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=66kNX3PB-EI

Fiore del deserto (Desert Flower)

Regia: Sherry Hormann. Interpreti: Liya Kebede, Sally Hawkins, Anthony Mackie, Craig Parkinson, Meera Syal, Juliet Stevenson, Soraya Omar-Scego, Timothy Spall, Chris Wilson - Gran Bretagna, Germania, Austria, Francia 2009 – Drammatico, 120’ - Rating: Pg+13 - Voto IMDb: 7,4/10

Somalia. La dodicenne Waris vive in una tribù nomade nel deserto ed è destinata ad un matrimonio combinato. Waris però decide di ribellarsi al suo destino, fugge prima a Mogadiscio e poi arriva a Londra dove, clandestina e analfabeta, riesce a mantenersi con lavori di fortuna. Ma Waris Dirie è molto bella e grazie all'incontro con il fotografo Terence Donovan, la sua vita prende una svolta positiva. Diventa, infatti, una celebre e richiesta top model, che, attraverso varie interviste e un'autobiografia, userà il suo successo per sensibilizzare il mondo su una delle più brutali mutilazioni praticate sulle bambine africane, l'infibulazione, diventando anche ambasciatrice speciale dell'ONU.

Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=r13DtjMDuBk

Libere

Regia: Rossella Schillaci. Italia, 2017 – Documentario, 76’ – Rating: PG+13

Qual è stato il ruolo delle donne nella Resistenza italiana? Il film racconta, con le voci delle protagoniste, cosa ha significato quel periodo di lotta, combattuta insieme agli uomini ma anche e soprattutto per la loro stessa liberazione. Attraverso un montaggio suggestivo di film d'archivio, estrapolando un filo narrativo dalle interviste a partigiane, realizzate negli ultimi quarant’anni dall'Archivio nazionale cinematografico della Resistenza, emerge una precisa visione di quel periodo, “rivissuto” nella memoria e nei ricordi, a cui si fa risalire, per molte di loro, la prima vera nascita del femminismo, dove la lotta è vista anche come emancipazione e ricerca di libertà, dove si acquista una maggiore libertà sessuale e si richiede la parità nel lavoro e nella famiglia.

Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=EETyn0VwuyI

Free to run

Regia: Pierre Morath. Svizzera, Francia, Belgio 2016 – Documentario, 90’ – Rating: PG+13 - Voto IMDb: 7,2/10

Le donne hanno dovuto lottare anche solo per correre una maratona. Solo cinquant’ anni fa questo sport era riservato solamente agli uomini, regolato da norme antiquate e sessiste. Kathrine Switzer è stata la prima donna a partecipare alla maratona di Boston nel 1967 e dieci anni dopo, nel 1984, la maratona donne è diventata sport olimpico.

Trailer sottotitolato in italiano: https://www.youtube.com/watch?v=PGy7aDvVTsg

Strane straniere

Regia. Elisa Amoruso. Italia, 2016 – Documentario, 78’ – Rating: PG+13 - Voto IMDb: 6,6/10

Ana, Ljuba, Radi, Sihem e Sonia: cinque donne arrivate in Italia da Paesi diversi. Tutte si sono affrancate da un passato e da relazioni che le costringevano a limitare le proprie ambizioni. Tutte hanno avviato imprese di successo.

Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=NtbPx32RW70

Tre manifesti a Ebbing. Missouri (Three Billboards Outside Ebbing, Missouri)

Regia: Martin McDonagh. Interpreti: Frances McDormand, Woody Harrelson, Sam Rockwell, Peter Dinklage, John Hawkes, Abbie Cornish, Caleb Landry Jones, Lucas Hedges, Kerry Condon, Zeljko Ivanek, Amanda Warren – USA, 2017 – Drammatico, 115’ – Rating: PG+13 - Voto IMDb: 8,3/10 - 2 Premi Oscar: Miglior attrice e Miglior attore non protagonista. 

Mildred è una madre e una donna dal temperamento forte e irascibile. E’ alla ricerca dell’assassino di sua figlia e per questo compie una mossa coraggiosa: compra tre cartelloni pubblicitari con un controverso messaggio di "incitamento" diretto a William Willoughby, il venerato capo della polizia della città.

Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=Y9qVjoWYBUw

Libere disobbedienti innamorate - In between ( Bar Bahar)

Regia: Maysaloun Hamoud. Interpreti: Sana Jammelieh, Shaden Kanboura, Mouna Hawa – Israele, Francia 2016 – Drammatico, 96’ – Rating: PG+13 - Voto IMDb: 7,4/10

Cosa fanno tre ragazze arabe a Tel Aviv? Fanno quello che farebbero tutte le ragazze del mondo: cercano di costruire il perimetro dentro cui affermare la propria identità. Amano, ridono, piangono, inseguono desideri, inciampano, si rialzano. Amano e ridono ancora, magari bevendo, fumando canne e ballando, in attesa dell'alba...

Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=r5NOJjvsW4Q

Le donne della mia vita (20th Century Women)

Regia: Mike Mills. Interpreti: Annette Bening, Billy Crudup, Elle Fanning, Greta Gerwig – USA, 2016 – Drammatico, 119’ – Rating: PG+13 - Voto IMDb: 7,4/10

A Santa Barbara, Dorothea Fields è una determinata madre single che a metà degli anni Cinquanta, in un momento pieno di cambiamenti culturali e ribellione, sta crescendo da sola il figlio adolescente Jamie. Per la sua educazione, Dorothea chiede l'aiuto di due giovani donne: Abbie, un'artista punk dallo spirito libero, e Julie, un'adolescente vicina di casa, tanto esperta quanto provocante.

Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=SNAc_KuJXAg

Aquarius

Regia: Kleber Mendonça Filho. Interpreti: Sonia Braga, Maeve Jinkings, Irandhir Santos, Humberto Carrão, Fernando Teixeira – Brasile, 2016 – Drammatico, 140’ – Rating: PG+13 - Voto IMDb: 7,6/10

Clara è un critico musicale e vive in un piccolo palazzo degli anni Quaranta chiamato "Aquarius", che si affaccia sullo splendido lungomare di Recife. Una compagnia immobiliare ha già acquistato tutti gli appartamenti dell'edificio per farne un grattacielo di lusso, ma Clara è decisa a non cedere la casa a cui è legata dai ricordi di una vita. Dopo i primi approcci amichevoli, gli speculatori ingaggiano una vera e propria guerra fredda con la donna, in un crescendo di violenza psicologica: abituata da sempre a combattere, Clara non ha intenzione di arrendersi, neanche davanti all'ultima, sconvolgente minaccia.

Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=gbyxDHGL2xA

Sami Blood

Regia: Amanda Kernell. Interpreti: Lene Cecilia Sparrok, Mia Sparrok, Maj Doris Rimpi, Olle Sarri, Hanna Alström, Malin Crépin, Andreas Kundler – Svezia, 2016 – Drammatico, 110’ – Rating: PG+13 - Voto IMDb: 7,4/10

Elle Marja ha 14 anni ma sa già di non voler seguire le tracce della famiglia. Figlia di allevatori di renne della comunità Sami nell'estremo nord svedese, la ragazzina è vittima della discriminazione etnica degli anni '30. Sottoposta alla certificazione della razza per frequentare la scuola riservata solo ai Sami, Elle Marja sogna una vita migliore in cui non sentirsi più diversa.

Trailer originale con sottitoli in italiano: https://www.youtube.com/watch?v=9-RW3p6TsTM

Contro l’ordine divino (Die göttliche Ordnung)

Regia: Petra Biondina Volpe. Interpreti: Marie Leuenberger, Max Simonischek, Rachel Braunschweig, Sibylle Brunner, Marta Zoffoli, Bettina Stucky, Therese Affolter, Sofia Helin – Svizzera, 2017 – Drammatico, 97’ – Rating: PG+13 - Voto IMDb: 7,4/10

1970. Nora è una giovane casalinga e madre, che vive in un piccolo e caratteristico borgo svizzero con il marito e i due figli. La campagna svizzera è toccata dai grandi sconvolgimenti sociali che il movimento del 1968 ha portato con sé ma Nora non sembra risentirne. Almeno fino al giorno in cui inizia a lottare pubblicamente per il suffragio delle donne, su cui gli uomini sono chiamati a esprimersi il 7 febbraio 1971. Uscita prevista in Italia l’8 marzo 2018.

Trailer originale con sottotitoli in italiano: https://www.youtube.com/watch?v=m51GuweUWFg

La tempesta di sabbia (Sand Storm)

Regia: Elite Zexer. Interpreti: Lamis Ammar, Ruba Blal, Hitham Omari, Khadija Al Akel, Jalal Masrwa – Israele, Francia 2016 – Drammatico, 87’ – Rating: PG+13 - Voto IMDb: 6,9/10

Difficile la ribellione per le donne beduine. Questo film racconta di Layla, giovane beduina che è andata a studiare in città e che torna al villaggio per il matrimonio del padre con una seconda moglie. L’arrivo della ragazza relativamente emancipata sconvolgerà la piccola comunità di provincia. Il film è visionabile sulla piattaforma Netflix.

Trailer originale con sottotitoli in inglese: https://www.youtube.com/watch?v=YvdVpi9jl6E

 

 

Pin It
Accedi per commentare

Città blu città gialla

 

Città Blu e Città Gialla sono vicine e separate solo da un fiume. Una è famosa per i suoi ombrelli variopinti, l’altra per i calzolai che fabbricano scarpe eccezionali.

Gli abitanti hanno sempre vissuto in pace e un ponte permette agli abitanti di passare da una sponda all’altra e tutti andavano d’accordo, finché un giorno non decidono di ridipingere il vecchio ponte che collega le due città: già, ma di quale colore?

Leggi tutto...

Oggi a scuola è arrivato un nuovo amico

"Parlano russo, indiano, swaili o spagnolo. Sono confusi ed intimoriti, a volte sono introversi e persi nel loro mondo, a volte sono inquieti ed irrequieti. Hanno sei anni e ne dimostrano quattro, emotivamente poi sembrano ancor più piccoli. A sette e otto anni non hanno idea di quel che sia una scuola, un libro... Sono i figli dell'adozione internazionale.

Nella loro vita ci sono due madri, due famiglie, possono avere un passato segnato da traumi, possono aver vissuto per anni in un istituto, possono aver viaggiato da un continente all'altro, hanno sempre viaggiato o da un prima ad un dopo, molto diversi tra loro, per avere una famiglia stabile e serena.

Arrivano in classe con le loro lingue, le loro culture, i tradimenti degli adulti, il loro aver trovato una famiglia attraverso l'adozione. Arrivano in classe con i nuovi genitori, genitori a volte stanchi, ansiosi, desiderosi di trovare nelle insegnanti delle alleate che li aiutino nei primi bellissimi e faticosissimi mesi di formazione di una nuova famiglia.

Raramente gli operatori della scuola conoscono le realtà, le storie dei bambini, le procedure, le vicissitudini burocratiche, le attese e le avventure dei genitori adottivi. A volte sembra che manchino i canali per parlarsi e che scuola e famiglia siano due mondi che non riescono a raggiungersi.

La scuola accogliendo in sé - attraverso i bambini - le moltissime istanze del sociale, può oggi farsi promotrice di una cultura della convivenza civi­le dove ogni differenza trovi modo di esprimersi per quanto ha di ricco, nuovo, stimolante per tutti noi. È per questo che desideriamo creare un'alleanza tra genitori e maestre, un'alleanza dentro cui i bambini cresceranno serenamente, i genitori si sentiranno sostenuti e le insegnanti vedranno riconosciute al meglio le proprie capacità."

autore: Anna Guerrieri, M. Linda Odorisio

editore: Armando Editore

Tecnobarocco. Tecnologie inutili e altri disastri

Leggendo questo libro molti troveranno delle conferme a dei ragionamenti  che spesso sorgono spontanei di fronte a innovazioni tecnologiche che la gente ha subito come traumi e che invece di semplificare l’esistenza  l’hanno resa più complicata. La domanda è quasi sempre la stessa: “Ne abbiamo veramente bisogno?”  Cambiamo ogni due o tre anni sistemi operativi che non comportano necessariamente miglioramenti;  affrontiamo lunghissime telefonate presso enti e aziende, digitando vari codici di accesso col telefono a pulsanti, solo per ascoltare un’alberatura di messaggi vocali che rende impossibile il contatto con un operatore; immagazziniamo una mole immensa di immagini digitali di cui non ricordiamo più niente; compriamo il cellulare di ultima generazione quando per comunicare ci bastava la prima versione.  Mario Tozzi (geologo e noto conduttore di trasmissioni televisive di divulgazione scientifica) e molti altri della sua stessa generazione,  non “nativi digitali”,  hanno vissuto l’epoca in cui si andava in biblioteca a fare le ricerche scolastiche, si usava il telefono con il duplex, ci si muoveva con la mappa geografica, si giocava al biliardino e al flipper, ma soprattutto ci si spostava  con automobili dotate di quel magnifico e comodo aggeggio chiamato deflettore per il quale anche Francesco Guccini nel suo libro “Dizionario delle cose perdute” pensa di  fondare una Lega (Prodeflettore!).

 

Leggi tutto...