Chiquita: le banane col bollino blu sono “più etiche”

Ecco un esempio di come i boicottaggi, le campagne di informazione, alla fine a qualcosa servono.


Sulla stampa di questi giorni è apparsa la bella notizia che Chiquita, la multinazionale che commercializza frutta e verdura fresca - principalmente banane che provengono dal Centro America e dall'Ecuador - e che, negli anni, ha collezionato innumerevoli denunce da parte di gruppi e associazioni, non ultima quella presentata nel febbraio 2002 dall'americana Human Rights che parla di violazione dei diritti sindacali, lavoro minorile, abusi sessuali, esposizioni dei lavoratori a sostanze tossiche, orbene la Chiquita si è appena aggiudicata il premio "Ethic Award" promosso da "Gdoweek" (settimanale di informazione per la grande distribuzione) e dalla società di consulenza Kmpg. La giuria è stata chiara: Chiquita va premiata per "il forte impegno adoperato a livello mondiale per superare il passato attraversa diverse modifiche strutturali".


Sembra che le misere paghe di 1 dollaro per otto ore di lavoro siano solo un brutto ricordo ormai. Così come l'utilizzo di una sostanza chimica, il Nemagon, messo fuori legge negli Usa già nel 1977 per i suoi esiti nefasti sulla fertilità maschile.

Chiquita ha voltato pagina. Prima delle rivali, la Del Monte e la Noboa, l'azienda si è mossa nella direzione della responsabilità sociale. Sul fronte dell'impatto ambientale, la produttrice di banane col bollino blu ha adottato lo standard di Rainforest, un'organizzazione newyorkese no profit attiva nella definizione di parametri produttivi finalizzati a ridurre l'impatto sull'ambiente delle colture tropicali. E lo scorso anno la compagnia ha ottenuto la certificazione SA 8000 relativa alla tutela dei diritti dei lavoratori e quella Eurepgap sulla sicurezza alimentare nelle piantagioni in Colombia, Costa Rica e Panama. 

Così è arrivato l'Ethic Awards, su cui non mancano, comunque le perplessità e un po' di scetticismo. Ma restano comunque le scelte fatte da Chiquita e la speranza che un eventuale buon ritorno d'immagine convinca altre corporation che agiscono nel Terzo mondo a seguire strade più etiche.

Pin It
Accedi per commentare

Ai bambini piace leggere

"Scegliendo questo libro, avete dimostrato di essere interessati all'amore dei bambini per la lettura... Spero che i miei suggerimenti possano suscitare in voi nuove idee, stimolandovi a sviluppare nuovi metodi che contribuiscano al tentativo di educare i figli alla passione per la lettura."

Lettori non si nasce, lo si diventa, ma, come c'insegna Kathy Zahler, non è detto che il diventarlo debba essere noioso, faticoso o difficile. In questo libro ci presenta cinquanta attività divertenti, facili e pratiche che possono aiutare i banbini a sviluppare un amore duraturo per i libri. Ogni attività è descritta in modo semplice ed esauriente. Le istruzioni spiegano cosa fare, che materiale procurarsi e come incoraggiare i ragazzi a voler sapere sempre di più. Un manuale utilissimo per genitori ed insegnanti.

autore: Kathy A. Zahler (traduzione di A. Zabini)

editore: TEA

La donna Italiana: 1861-2000, il lungo cammino verso i diritti

Il percorso delle donne italiane verso il riconoscimento dei diritti è stato più lungo e faticoso rispetto a quello di molti altri paesi, tuttavia in Italia ci sono stati personaggi all'avanguardia che hanno anticipato i tempi con le loro idee e i loro sogni:dall'intellettuale lombarda Anna Maria Mozzoni, al parlamentare pugliese Salvatore Morelli alla socialista Anna Kuliscioff.

Leggi tutto...

DIVERGENT

Ho sempre adorato i libri per gli adolescenti, ma ultimamente ho sviluppato un nuovo amore per una serie in particolare. Divergent, é il primo dell’omonima trilogia di libri di Veronica Roth. Popolarissima tra i giovani, é l’ennesima serie di libridistopici. O almeno credo si dica così...non conoscevo questo termine finché mia figlia Penelope ha iniziato a leggere questo nuovo genere di romanzi. Utilizzando un linguaggio ed una classificazione ‘tradizionale’ potremmo definirli romanzi di fantascienza, con delle sfumature di significato un pò particolari. Ambientati nel futuro, offrono la rappresentazione di una società fittizia nella quale alcune tendenze sociali, politiche e tecnologiche avvertite nel presente sono portate a estremi negativi. Il padre di questo genere potrebbe essere considerato1984(G. Orwell) oFahrenheit 451(R. Brandbury). The Hunger Gamesne é un’altro esempio contemporaneo popolarissimo, già diventato un cult.

Leggi tutto...