22 Marzo: Giornata Mondiale dell'Acqua

Sempre più spesso, quando ci si riferisce all'acqua, si sente parlare di oro blu; sempre più spesso si sente dire che, dopo il petrolio, nei prossimi decenni, i conflitti più duri si scateneranno proprio per il controllo dell'acqua; sempre più spesso scienziati ed ecologisti mettono l'accento sulla necessità di risparmiare acqua. 

I più anziani altrettanto spesso sono scettici: l'acqua c'è sempre stata e sempre ci sarà, perché preoccuparsi tanto? Innanzi tutto, rispetto ai tempi dei nostri nonni, qualcosa è cambiato: la popolazione mondiale è aumentata, è aumentato di conseguenza lo sfruttamento delle risorse idriche soprattutto per uso industriale e agricolo e, ultimo ma non meno importante, sulla Terra piove sempre meno. Qual che sia la causa di questo fenomeno (riscaldamento globale, diminuzione dei contrasti termici tra Polo ed Equatore) tutti gli scienziati ne hanno ormai preso atto e comunque, anche volendo prendere le distanze dai discorsi radicali di certi ecologisti che vedono il pianeta finire senz'acqua nei prossimi anni, i problemi ci sono e sono essenzialmente quelli della penuria di acqua dolce di qualità, della sua cattiva ripartizione nel globo, del suo cattivo utilizzo, del suo spreco e del suo inquinamento. 

Solo il 2,5% dell'acqua disponibile sul pianeta è acqua dolce potabile. Solo 16 persone su cento possono aprire un rubinetto e veder scorrere acqua potabile, priva di agenti patogeni e di sostanze inquinanti, per bere, cucinare e lavarsi, mentre le altre 84 devono cercarla, spesso molto lontano dalle abitazioni, presso fonti dove la disponibilità è scarsa e la qualità scadente. Prime vittime i bambini: il consumo di acqua contaminata ne uccide uno ogni 15 secondi, circa seimila ogni giorno, senza parlare di tutti quelli che dovendo andare spesso lontanissimo per approvvigionarsi di acqua, perdono il loro diritto all'istruzione, al gioco, alla loro infanzia. 
Più in generale, un miliardo e 100 milioni sono le persone che nel mondo non hanno acqua sicura, 30.000 le persone che ogni giorno muoiono per cause connesse alla scarsità d'acqua o alla sua cattiva qualità. 

L'Organizzazione Mondiale della Sanità afferma che al di sotto della soglia di 50 litri d'acqua al giorno si può già parlare di sofferenza per mancanza di acqua: il consumo di acqua potabile per uso domestico nei paesi africani varia in media tra 12 e 50 litri al giorno per abitante, in quelli europei tra 170 e 250 litri (noi italiani siamo ai vertici dei consumi europei, proprio con 250 litri) e negli Stati Uniti raggiunge i 700 litri (1000 litri per un abitante di New York). E si prevede che nel 2020 circa 3 miliardi di persone non avranno accesso all'acqua.

Siamo soprattutto noi Occidentali, quindi, che dobbiamo imparare a risparmiare questa preziosa risorsa, imparare a inquinarla il meno possibile e a non sprecarla. Il 22 marzo di ogni anno è stato proclamato Giornata Mondiale dell'Acqua dall'Assemblea delle Nazioni Unite: un'occasione per riflettere sul problema, prenderne coscienza e iniziare, nel nostro piccolo, a mettere in atto nuove abitudini nel rapporto quotidiano con l'acqua.

Per approfondire:
sito di Legambiente  

Pin It
Accedi per commentare

Parla con me. Comunicare con i nostri figli è difficile? Consigli, situazioni, soluzioni per un dialogo sereno

Non si può non comunicare e come genitori dobbiamo sempre pensare agli effetti che la nostra comunicazione avrà sui destinatari dei nostri messaggi, cioè i nostri figli. Non esiste solo una comunicazione verbale atta a trasmettere concetti e significati, esiste anche una comunicazione implicita, non verbale, caratterizzata da comportamenti e da atteggiamenti attraverso i quali i bambini percepiscono cosa i genitori pensano di loro e sono il veicolo di emozioni e sentimenti.

 

Leggi tutto...

Il ritmo del corpo. Muoversi con consapevolezza

Un libro e un percorso sulla consapevolezza del sé, per sintonizzare il proprio corpo e la propria mente con i ritmi interiori e con quelli dell’ambiente che ci circonda attraverso la pratica costante, perseverante e umile del Daoyin Yangshen Gong, la forma del qi gong diffusasi in Cina negli anni 70 al fine di migliorare la salute e acquisire longevità.

Gli autori del libro, uno insegnante di qi gong e operatore tuina e l’altra fondatrice dell’Associazione Culturale ”Centro per lo Sviluppo Evolutivo dell’Uomo”, raccontandoci la propria esperienza personale maturata da contesti diversi, ci conducono passo dopo passo e con estrema chiarezza in questa dimensione caratterizzata da esercizi fisici armonici e rilassanti di estremo beneficio per la nostra salute, ma anche e soprattutto funzionali ad un recupero della capacità del nostro corpo-mente di ascoltarsi lasciando scorrere le energie vitali.

Leggi tutto...

Il Segreto dei Bambini Felici

“Perché tanti adulti sono infelici? Pensate a tutte le persone che conoscete, che hanno problemi come la mancanza di fiducia in se stesse, oppure l’incapacità di prendere decisioni, o di rilassarsi, o di fare amicizia. D’altronde spesso si rimane colpiti dall’allegria e dall’ottimismo che alcune persone dimostrano costantemente. Per quale ragione, dunque, alcuni individui sono più sereni e più equilibrati di altri, nonostante le avversità?

Semplicemente, l’infelicità di molte persone deriva da un condizionamento. Durante l’infanzia, queste persone sono state inconsapevolmente condizionate all’infelicità e durante l’età adulta si sono comportate di conseguenza. Leggendo questo libro scoprirete forse che, senza volerlo, state ipnotizzando i vostri figli in maniera tale da indurli a disprezzare se stessi e state creando così, in loro, molti problemi che forse li affliggeranno per tutta la vita. Nondimeno ciò non è affatto inevitabile. Potete insegnare ai vostri figli ad essere ottimisti, affettuosi, valenti, felici e ad avere la possibilità di condurre una vita lunga e prospera.”

Un manuale che darà ai genitori più fiducia in se stessi, rendendoli più forti, più capaci di amare, più rilassati e... più felici.

autore: Steve Biddulph - Illustrazioni A. Stomann

editore: Tea Libri