Libri di Marcello Bernardi

Libri di Marcello Bernardi

Marcello Bernardi ha scritto, oltre a circa 60 pubblicazioni scientifiche, molti testi divulgativi relativi alla crescita, allo sviluppo e all'educazione del bambino e dell'adolescente.

Il più noto e diffuso è "Il nuovo bambino" - 1° edizione 1972 con 24 ristampe, edizione riveduta e ampliata 1998, ultima ristampa 2002.

Gli altri sono, in ordine di pubblicazione:

"Mille giorni di parole", con la partecipazione di Enzo Tortora e Luigi Marsico, Edizioni Educative, Milano 1968
"Enciclopedia pratica per l'allevamento e l'educazione dei figli", di cui ha curato l'adattamento dall'edizione americana insieme a Maria De Benedetti, Mondadori 1971
"Il problema inventato", EMME Edizioni 1971, 1974
"Il problema della sovrappopolazione" fasc. 5 di Italia Nostra, Milano 1975
"Discorso alla coppia", Quadragono libri, Conegliano 1975
"Il figlio facoltativo", Milanolibri 1975
"La maleducazione sessuale", EMME Edizioni 1977
"La moltiplicazione umana contro l'uomo", Edizioni Atlas 1979
"Educazione e libertà", De Vecchi 1980, ried. Fabbri 2002
"Rolonio", favola per bambini ed adulti, Agorà 1981
"Per una gioventù senza cuore", Stamperia della frontiera, Caneggio 1984
"Metodo in pediatria", col professor Roberto Burgio, Edizione Franco Angeli 1986
"Gli imperfetti genitori", Fabbri 1988. Bur 1993. Superbur saggi 2000
"Giulia Filippetti ovvero Cronache della procreazione responsabile", Unione Femminile Nazionale 1990
"Sessualità", Milanolibri 1993
"Il tuo bambino diventa grande", con Munari, Omicini, Ugazio, Sperling&Kupfer 1994. Sperling Paperback 1997
"La fine del giorno", romanzo ispirato alla sua esperienza nella Resistenza, Milanolibri 1995
"L'avventura di crescere", Fabbri Editori 1995, 1999. Mondolibri 2000
"La tenerezza e la paura", con Pina Tromellini, Salani 1996. Mondolibri 2000. Tea 2002
"Adolescenza", Fabbri Editori 1998
"Lettere ai genitori" a cura di Laura Matteucci, Salani 1998. Tea 2000
"Corpo mente cuore" con Cesare Barioli, Luni 1998
"Piccolo manuale per vecchi guerrieri", Centro A.M.Maderna, Verbania 2000
"Infanzia fra due mondi", Fabbri Editore 2000
Libro intervista di Roberto Denti, "Conversazioni con Marcello Bernardi. Il libertario intollerante", Elèuthera 1991, 1996
"Ascoltare i bambini", a cura di Valeria Covini, Fabbri Editori, 2003

Pin It
Accedi per commentare

Il fanciullo difficile

E' uno dei primi libri scritti dal pedagogista scozzese Neill, ma è già ricco di quelle tematiche rivoluzionarie in campo pedagogico che fecero dell'autore un punto di riferimento per tutti coloro che, nei decenni successivi, vollero cercare strade alternative ad un'educazione autoritaria e repressiva.

Alexander S. Neill è il creatore della scuola di Summerhill, dove i bambini sono liberi di fare quello che vogliono, senza che l'autorità dell'adulto imponga le sue regole di morale e di condotta. A Summerhill non ci sono punizioni per chi si comporta male, e le regole del vivere insieme sono regole sociali, dettate dalla stessa comunità, formata dai ragazzi.

Il libro è scritto nel 1927, può sembrare datato per certi aspetti, ma alcune idee sono davvero interessanti e meritano uno spunto di riflessione. Il titolo "il fanciullo difficile" non tragga in inganno, anche se l'autore prende spunto da casi di ragazzini con problemi le sue riflessioni hanno valenza universale: "[...]non vedo che una via per l'educazione: dire coraggiosamente che noi adulti non sappiamo cosa sia l'educazione; confessare che noi ignoriamo cosa sia il meglio per un fanciullo[...]" e ancora "[...] nessun uomo è tanto buono da poter dire a un altro come deve vivere; nessun uomo è tanto saggio da poter guidare i passi di un altro". 

Il libro è preceduto da un saggio introduttivo di Annalisa Pinter, che fa notare come in quest'opera, ancora più che in Summerhill, l'autore cerchi di costruire una teoria organica. A volte, dice sempre la Pinter, "non vi è molto impegno nel cogliere l'eziologia dei problemi" e certo non fornisce una metodologia di analisi e intervento.

E' chiaro che non è un saggio pedagogico che possa illuminare un genitore in crisi: ma è un arricchimento, anche storico per chi si interessa di tematiche sull'educazione e sulla scuola. Summerhill è lontanissima dal concetto di scuola a cui siamo abituati, ma proprio per questo vale la pena sognare, perché tutti noi, nella nostra infanzia abbiamo sognato una scuola così. Ma la realtà è un'altra cosa.

autore: Alexander S. Neill

editore: La Nuova Italia (collana Classici dell'educazione contemporanea)

[Copertina del libro non disponibile] 

Stella fata del bosco

Grandi alberi, rocce, animali: il bosco può far paura, soprattutto a un bambino timido e fifone
come il piccolo Sam. Ma Stella, entusiasta e affettuosa, saprà mostrare al fratellino la bellezza
di api e farfalle, lepri e tartarughe, giganti e fate, e fra scambi di battute surreali e irresistibili
lo convincerà ad amare la foresta e tutte le sue creature.

Leggi tutto...

Padri e Figlie istruzioni per l'uso

"[…] il cuore non deve appartenere al papà. Il cuore di una ragazza deve essere libero. Libero di diritto.
Guai a quei padri "idoli "che rendono impossibile un altro amore. Guai a quei padri così assillanti da impedire di vivere una vita propria. Guai infine a quei padri assenti che costringeranno la figlia a una ricerca lunga tutta una vita."

Leggi tutto...