Insieme contro gli stereotipi di genere

"Educare i genitori alla parità significa crescere bambini e bambine al riparo dalle discriminazioni, perché la lotta agli stereotipi di genere è una lotta di libertà e di ricerca della felicità. Il primo passo per raggiungere questo obiettivo ambizioso è l’esercizio della riflessione e della consapevolezza. E questi sono i miei spunti per iniziare a farlo con Officina Genitori."

Queste le parole di Benedetta Gargiulo, già co-autrice del “Gioco del rispetto”, curatrice su Officina Genitori della rubrica che ha per oggetto una riflessione sull’educazione di genere attraverso la proposta, semplice ma fortemente identificativa, di una serie di haiku elaborati graficamente da Maria Caprì,

Il progetto di questa rubrica nasce dall’esigenza di coltivare una cultura di maggiore consapevolezza sull’educazione di genere, a cominciare dalle famiglie, ma destinata anche alla scuola e al mondo del lavoro in tema di pari opportunità.

Una provocazione ironica, come è nello stile di Benedetta Gargiulo che di professione è copywriter e consulente di comunicazione, per innescare una riflessione, demolire pregiudizi e insinuare dubbi su false credenze che tuttora compromettono una sana educazione di genere.

TANDEM, due storie che viaggiano insieme

Si dice spesso che il piacere di leggere cresce leggendo. All'inizio però non sempre le cose sono facili per i piccoli lettori alle prime armi. Diventa quindi fondamentale aiutare i bambini a non spaventarsi davanti ad un libro facendo in modo che invece ne siano attratti sentendo il desiderio di toccarlo, sfogliarlo, leggerlo. Impareranno così che i libri sono contenitori di emozioni che aiutano a fantasticare e noi saremo riusciti a trasmettere il desiderio e il piacere della lettura.

Leggi tutto...

Rosi e Moussa

Rosi si è appena trasferita in città con la sua mamma, in un grande palazzo, molto alto, pieno di scale e di vicini che sembrano scontrosi. Non si farà mai degli amici, lo sa già!

E invece arriva Moussa: grande giacca, cappello sempre in testa, tanti fratelli, e un cane che in realtà è... un gatto. Il loro incontro nasce con una sfida: salire sul tetto proibito per guardare tutta la città dall'alto – in barba al bisbetico vicino signor Tak.

E dalle sfide, si sa, nascono le migliori amicizie e le avventure più belle.

Una delicata storia di amicizia e multiculturalità, scritta con naturalezza e senza ipocrisie.

Romanzo perfetto per le prime letture.

Autore: Michael de Cock e Judith Vanistandael

Editore: Il Castoro

La donna Italiana: 1861-2000, il lungo cammino verso i diritti

Il percorso delle donne italiane verso il riconoscimento dei diritti è stato più lungo e faticoso rispetto a quello di molti altri paesi, tuttavia in Italia ci sono stati personaggi all'avanguardia che hanno anticipato i tempi con le loro idee e i loro sogni:dall'intellettuale lombarda Anna Maria Mozzoni, al parlamentare pugliese Salvatore Morelli alla socialista Anna Kuliscioff.

Leggi tutto...