Espatriando s'impara

Al saggio tutta la Terra è aperta, perché patria di un'anima bella è il mondo intero.
Democrito

Questa rubrica raccoglie le storie di genitori italiani che hanno deciso consapevolmente di vivere con la famiglia all’estero. Le loro esperienze di vita quotidiana ci faranno uscire dai nostri confini per aprirci a realtà diverse. Un modo semplice e diretto per rispondere alle domanda: “Come funziona altrove?” e un piccolo contributo per diffondere saggezza e solidarietà, superando la paura del diverso e dell’ignoto.


Scuola, lavoro, socialità, welfare, cultura, lingua, religione, etica raccontati da chi vive giorno dopo giorno in un Paese straniero e si racconta come un libro aperto.

Primo giorno di scuola

Migrare significa spostarsi verso altre sedi, con riferimento a gruppi, popolazioni; emigrare mette l'accento sull'allontanamento dal luogo d’origine; mentre immigrare si riferisce all’arrivo in un nuovo luogo e sottende una diversità di chi arriva rispetto a chi c'è già.

Chiarite le questioni semantiche, posso cominciare a parlarvi della mia esperienza.

Sono emigrata in Belgio dall’Italia quattro anni fa con la mia famiglia, qui siamo quindi degli immigrati, ma fatico ad applicare a me stessa questa etichetta, anche grazie al fatto che il nostro spostamento alla fin fine è all’interno di un’entità più vasta, l’Unione Europea, di cui facciamo parte allo stesso titolo dei belgi.

Sono emigrata, ma non mi sento una migrante, e non lo sono, se mi confronto con chi fugge dalla guerra, dalla fame, da sevizie e torture e rischia tutto, anche la vita, per chiedere asilo in un paese straniero.

L’arte di essere normale

L’arte di essere normale, romanzo pluripremiato d’esordio dell’autrice inglese Lisa Williamson, tradotto in 9 lingue, ha dato avvio a un importante dibattito su tematiche LGBT, trattando la storia di un adolescente transgender. 

Lisa Williamson ha lavorato a lungo in un centro di supporto a ragazzi adolescenti nell’ambito dell’identità di genere e ha riportato la sua esperienza personale in questo racconto.

Narrato con estrema semplicità dello stile, ironia e leggerezza, è senza ombra di dubbio una storia forte, su un adolescente transgender in conflitto con la sua identità.

Leggi tutto...

Un computer dal cuore saggio. Considerazioni educative sull’uso consapevole del computer e della rete

Scrivere una fiaba su sicurezza in internet e minori è stato un  percorso  condiviso con Mauro Ozenda esperto in materia e collaboratore  della associazione Mani colorate.

Si sono toccate tematiche delicate come la  potenzialità della rete, il rispetto e  il significato della “Netiquette”  ma anche rischi e pericoli quali la pedopornografia, cyberbullismo,  sexting, sicurezza, tutela della privacy, etc.

Leggi tutto...

Libri di Marcello Bernardi

Leggi tutto...