Genitori Fatti ad Arte

"Genitori fatti ad arte" è una nuova rubrica di approfondimento pedagogico.

Un'occasione per riflettere sul proprio ruolo genitoriale e sui propri stili educativi, su nuovi modi ed opportunità per stare con i propri figli e condividere esperienze inconsuete attraverso l'arte moderna e contemporanea.

Ogni volta verrà presentata e proposta un'opera d'arte diversa, punto di partenza e stimolo per riflessioni ed attività pratiche per tutta la famiglia.

Perché l'Arte Moderna e Contemporanea?
Come può essere utile in ambito educativo?

In generale l'arte si offre sempre come medium educativo e pedagogico di grande valore, ma soprattutto quella moderna e contemporanea è uno strumento ottimale in questo senso: è provocatoria, spiazzante, a volte incomprensibile e perfino scioccante. Ed è per questo che invita alla riflessione: davanti ad un'opera d'arte contemporanea è pressoché impossibile restare indifferenti. Possiamo non capirla, non condividerne i presupposti o i valori, possiamo esserne disgustati o al contrario completamente rapiti e affascinati senza nemmeno sapere perché, ma susciterà sempre e comunque una qualche reazione che ci porterà a riflettere e a riconsiderare i nostri valori e le nostre convinzioni. Un costante lavoro di revisione e di messa in discussione dei punti fermi della propria cultura, dei valori, dei ruoli, paragonabile a quel che avviene quando si è genitori (o educatori, in generale).

Ecco come l'arte può rivelarsi strumento utile nella costante ricerca dell'equilibrio, precario ed instabile per definizione, e come punto di partenza in itinerari di supporto ai ruoli genitoriali.

La rubrica Genitori Fatti ad Arte è curata per Officina Genitori da Sara Baistrocchi, laureata in Scienze dell'Educazione, Master in Servizi Educativi per il Patrimonio Artistico, specializzata in tecniche artistiche ed artigianato nei contesti formativi.
Lavorando secondo i principi dell'Approccio Reggiano, Sara progetta e conduce da anni, nelle scuole di diverso ordine e grado, percorsi improntati all'educazione del pensiero creativo progettuale, collabora con diverse organizzazioni promuovendo lo sviluppo di stili educativi consapevoli, attraverso l'arte moderna e contemporanea.

Inoltre Sara è anche mamma, e come ama sottolineare; "Ho molta esperienza professionale, ma per avere una panoramica di ciò che comporta l'essere genitore mi è stato utilissimo sperimentarlo direttamente sulla mia pelle!"

Tema: mettersi in discussione e cambiamenti di vita

Attività: pausa riflessiva

Età: per genitori

Opera: A painting too real (Un dipinto troppo realistico)

Autore: Erik Johansson

 

Sono stata latitante per un po’, lo ammetto. Mi ero illusa che fosse semplicemente per mancanza di tempo, con due lavori, i bambini, l’università il ‘tempo per me stessa’, ma mi sono resa conto che era in realtà una pausa riflessiva, un momento interiore complesso. E lo è ancora, ma mi sto forzando a venire allo scoperto.

Poco più di un anno fa mi sono separata, dopo 14 anni di convivenza, quasi 13 di matrimonio, due figli e una miriade di altre cose, belle, brutte e così così. Non mi soffermo sui dettagli né sulle motivazioni di questo cambio di rotta, ma rivolgo l’attenzione alle mie riflessioni di queste settimane.

Tema: la comunicazione, sentimenti, stati d’animo, bisogni (comunicazione non violenta)

Attività: il gioco degli stati d’animo

Età: dai 3 anni in su (anche per i piú piccoli, con semplificazione e mediazione da parte dei genitori)

Opera: Ago, filo e nodo (scultura monumentale in Piazzale Cadorna a Milano)

Autore: Claes Oldenburg

 

L'opera di cui vi parlo questa volta è una scultura gigantesca, una sorta di monumento che probabilmente in molti avrete visto dal vero. "Ago, filo e nodo" si trova in Piazzale Cadorna a Milano ed è una  reinterpretazione di quell'angolo di Milano (e un pò di tutto lo spirito della Città) da parte dell'artista contemporaneo Claes Oldenburg. Io adoro Oldenburg. Adoro la sua capacità di riprodurre piccoli dettagli di vita quotidiana (una molletta da bucato, un cucchiaino, ago e filo...) stravolgendone completamente le dimensioni e trasformandoli in sculture monumentali, obbligandoci a rileggerne significati e valore.

Tema: l’ambivalenza delle sensazioni nell’essere genitore

Attività: disegni da diversi punti di vista

Età: per tutta la famiglia

Opera: ‘Work N.210 Half the air in a given space’   Installazione, Tate St Ives

Autore: Martin Creed

L’arte contemporanea è complessa e bizzarra, capace di svilupparsi attraverso modalità e forme estremamente diverse. Cosí come la genitorialità.

Tema: la percezione nei neonati e la promozione della lettura dai primissimi giorni di vita

Attività: mini libro di contrasti cromatici

Età: neonati

Opera: Trenta, Olio su tela 81X100cm, Museo Internazionale di Arte Moderna e Contemporanea G. Pompidou, Parigi

Autore: W. Kandinskiji

L'importanza della lettura e della familiarità con i libri fin da piccoli è sicuramente una cosa ormai ampiamente condivisa. Soprattutto nell'ultimo decennio si è puntata molto l'attenzione su questo aspetto dello sviluppo e dell'educazione dei bambini.

Tema: sapervedere 

Attività: lo scrigno dei momenti speciali 

Età: per tutti (i piccoli avranno bisogno della mediazione dei genitori) 

Opera: Statua di Vittorio Emanuele a Cavallo impacchettata  - Milano-

 Autore:   

Mancano pochi giorni a Natale e mi interrogavo su cosa poter scrivere... una riflessione che fosse in qualche modo legata ai valori di questo particolare periodo dell’anno, ma senza scadere nella banalitá o in considerazioni moralistiche e scontate. E allora ho pensato ai doni nell’arte e mi è venuto in mente il lavoro di una coppia di artisti che si presta molto bene a  questo discorso.

Tema: lo sguardo dei bambini sulla realtà

Attività: diario delle greguerias

Età: genitori in ascolto

Opera: Fontana, Porcellana 360 x 480 x 610 mm, TATE Londra

Autore: Marcel Duchamp

Senza dubbio una tra le più iconiche e provocatorie opere di tutta la storia dell'arte moderna e contemporanea. Marcel Duchamp era un artista - un genio a detta di alcuni, un pazzo a detta di altri! - che insieme ad altri artisti si è inventato il movimento DADA, dichiarando la morte dell'arte. 
Duchamp era in realtà un attento e profondo conoscitore dell'Uomo e della società. Tutta la sua opera vuole essere una provocazione, come mezzo di denuncia delle dinamiche economiche e di potere dietro il mondo dell'arte. Qualsiasi cosa può diventare arte secondo Marcel, perfino un orinatoio. Basta, ovviamente, che sia firmato da un artista e piazzato in un museo.

Tema: insoliti approcci all'arte, condivisione di momenti speciali in vacanza con la propria famiglia

Attività: in viaggio nell'arte

Età: per tutti

Opera: Il Giardino dei Tarocchi, L'Imperatore, dettaglio

Autore: Niki De Saint Phalle 

Niki de Saint Phalle è senza ombra di dubbio la mia artista donna preferita. Le sue NANAS cicciotte e colorate mi fanno sempre sorridere e tutta la sua opera ha un non so che di gioioso e naive che ha sempre catturato la mia immaginazione. La scorsa estate però ho avuto l'occasione di innamorarmi ancora più profondamente di questa fantastica artista, quando finalmente sono riuscita a visitare il suo Giardino dei Tarocchi. 

Tema: esprimere e comunicare la propria poesia interiore ed individualità in adolescenza 

Attività: germogli di poesia

Età: adolescenti (ma perfettamente condivisibile con bambini di qualsiasi età)

Opera: Chi getta semi al vento farà fiorire il cielo assalto poesia, Milano

Autore: Ivan

Ogni volta che osservo un'opera d'arte mi trovo ad ascoltare quello che mi dice, comunica ed esprime. Per deformazione professionale passo poi in rassegna tutte le possibili connessioni pedagogico-educative che l'immagine mi scatena e si innesca subito un processo di rielaborazione personale complesso ed affascinante. Solitamente la mia riflessione prende però una direzione precisa, guidata da un'idea centrale che annoto mentalmente di sviluppare, e così nasce un articolo o un progetto.
Trovandomi davanti al lavoro di Ivan ammetto di essere rimasta spiazzata, affascinata ed attonita allo stesso tempo, incapace di scegliere tra la moltitudine di stimoli ed idee che mi affollavano la mente.

Tema: i legami tra i componenti della famiglia

Attività: rilegatoria personale

Età: per i genitori, ma modificabile ed adattabile anche per i bambini

Opera: Variazioni a quattro fori (foto di Luca Cisternino)

Autore: Luca Cisternino


La differenza tra un artigiano ed un artista può essere a volte molto aleatoria. Spesso i confini tra arte e artigianato sono molto difficili da definire e forse non ha nemmeno molto senso cercarli.

E ora andiamo felici all’asilo?

Per la maggior parte dei bambini arriva a un certo punto il momento dell’ingresso alla scuola materna, luogo che riveste un ruolo fondamentale nel processo di crescita di ogni bambino.

Leggi tutto...

UN DUE TRE SCALA

"UN DUE TRE SCALA" è una nuova collana di libri illustrati per bambini, ideata da Tita e Teatro alla Scala, edita da Skira-Classica, che racconteranno ai più piccoli attraverso un linguaggio adatto a loro, il mondo della musica classica.

Il progetto nasce dall'incontro di testi e immagini ed è pensato per avvicinare i piccoli lettori al mondo della musica classica.

Ogni volume è realizzato con un'innovativa tecnica artigianale "a fisarmonica": leggibile da entrambi i lati, un formato originale, capace di trasformare il libro in un coloratissimo gioco interattivo. Una vera sfida ai supporti informatici ormai alla portata anche dei più piccoli

Libri dinamici e istruttivi (in edizione bilingue, italiano e inglese), che segnano la felice unione tra parole, arte illustrata e musica, grazie anche ai colorati disegni di navigati illustratori per l'infanzia.

Il primo volume "10 e più cose incredibili sulla Scala. Lampadine, uova e leggende a teatro" è illustrato da Brendan Wenzel e curato dal musicologo Marino Mora. Racconta un viaggio alla scoperta di tutti i segreti della Scala, davanti e dietro al sipario.

Il secondo volume "Giuseppino. Come il piccolo Verdi è diventato il grande Verdi" è dedicato all'infanzia di Giuseppe Verdi, nell'anno del bicentenario della sua nascita. Disegni di Gloria Pizzilli e testi di Marino Mora.
Tutti i volumi di "Un due tre Scala" sono in vendita in esclusiva presso La Scala Shop di Milano e sul sito internet www.lascalashop.it

In occasione della presentazione della nuova collana editoriale per bambini "123 Scala",
Skira Classica Srl e Tita, in collaborazione con l'Associazione L'ILOPERA, invitano le famiglie ad un
PERCORSO DIDATTICO al MUSEO TEATRALE ALLA SCALA DOMENICA 26 MAGGIO 2013

I partecipanti saranno condotti dai professionisti di L'ILOPERA attraverso le sale del Museo: alla visita guidata sarà affiancato un coinvolgente percorso didattico di approfondimento sull'opera lirica e sulle arti e i mestieri che la rendono probabilmente la forma di spettacolo più ricca e multidisciplinare che esista.

Potranno partecipare all'iniziativa le famiglie composte da almeno un genitore ed un bambino/ragazzo (fino a 18 anni) per un massimo di 80 persone.
Si potrà scegliere l'orario di ingresso fra i due seguenti (durata della visita 1 ora e mezza):
1. primo gruppo alle ore 9.30 (massimo 40 persone)
2. secondo gruppo alle ore 11.00 (massimo 40 persone)

Per prenotare la visita inviare un'e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.:
• indicando nell'oggetto "26 maggio"
• indicando nel testo il numero di adulti e di bambini/ragazzi partecipanti
• indicando nel testo l'orario scelto (9.30 o 11.00)

La prenotazione sarà confermata oppure sarà comunicato l'esaurimento dei posti disponibili.

Desiderare un figlio, adottare un bambino

L'adozione di un bambino è una scelta complessa ed articolata che inizia dal desiderio di prendersi cura di un figlio nato da altri. Il nostro lavoro, che ci mette in contatto quotidianamente con questa realtà, ci ha fornito uno spazio privilegiato di osservazione, e ci ha indotte a riflettere su quale ruolo possano svolgere i servizi per sostenere le famiglie adottive. Abbiamo cercato di dare voce a tutti i protagonisti dell\'adozione: i genitori, i bambini, gli operatori, gli insegnanti e gli educatori delle case-famiglia, proponendo una chiave di lettura in cui ognuno possa ritrovare un terreno di confronto e trasformare le peculiarità in risorse.

Autore: Simonetta Cavallie Maria Cristina Aglietti

Editore: Armando